Jump to content

Aphonopelma seemani


Recommended Posts

Ciao a tutti, ho delle domande da fare perchè non sono sicuro al 100% del mio amico ragno. Mi regalarono a natale una tarantola, venduta come aphonopelma seemani. Ho qualche dubbio, a livello caratteriale si avvicina alle varie descrizioni, calma solitamente, con scatti veloci difendendosi anche mordendo. Si presenta con un colore nella parte superiore più marroncino che nero scuro e il cefalotorace quasi un violetto, le striature bianche sulle zampe sono presenti regolarmente come ho viste in altre foto in internet. Il dubbio che mi è venuto giunge per la parte inferiore del ragno, altro che color crema chiaro, si presenta di colore molto scuro.

Se qualcuno mi da una risposta su questi dubbi molte grazie.

bubbenux :P

 

le foto potete vederle a quest'indirizzo

 

http://bubbenux.spaces.live.com/photos/?_c02_owner=1

Link to comment
Share on other sites

Giggina è una Grammostola rosea.....

Maya una Brachypelma smithi

 

Non vedo Aphonopelma seemani , qui trovi una foto....click e noterai sicuramente le differenze!!!

 

Per quanto riguarda la smithi, tutto da rifare. Butta i sassi e metti torba, metti qualche riparo di sughero. E tieni controllate umidità e temperatura.

Link to comment
Share on other sites

Ciao e grazie a tutti per le risposte datemi, vi tranquillizzo subito la piccola maya (la brachypelma smithi) già sta con una substato adatto vi mando le foto quanto prima. Volevo parlarvi di giggina (grammostola rosea). Le ho cambiato il terrario da due settimane ed il suo appetito è calato notevolmente, credo che si stia ambientando, non calcola per niente il grillo che le ho messo. Spero sia passeggero o sia un periodo di digiuno o per l'adattamento al nuovo ambiente, ditemi voi (?). Ho letto su questa razza la sua scarsa aggressività, giggina pero appena la tocco con una penna o qualche volta con un dito si gira e mi mostra le zampe, una volta ha morso anche la penna con la quale "l'accarezzavo". Adesso giggina è sistemata in un terrario molto grande spero non sia eccessivo la temperatura è di circa 23/24 gradi con e la umidità dal 70 all 80%.

Grazie per l'aiuto a preso

bubbenux. :P

Link to comment
Share on other sites

Partiamo dal presupposto che toccare una migale con una penna non è una delle principali attività del "bravo allevatore". Così facendo la migale si stressa, molto, ed è ovvio che poi si rivolta cercando di mordere. Anche i santi perdono la pazienza.

Non farlo più. :)

 

Legato a questo, molto probabilmente, è anche la sua difficoltà ad adattarsi. Tienila tranquilla per qualche giorno, non alla luce diretta, e senza disturbarla troppo, senza insistere con il cibo, e vediamo come si comporterà.

Potrebbe essere anche in premuta( dipende da quando ha fatto l'ultima) oppure potrebbe essere uno dei lunghi digiuni che manifestano le Grammostola!!!! :rolleyes:

 

Se tieni ancora i cavetti accesi, prova ad alzare di un paio di gradi la temperatura. altrimenti amen :) L'umidità è troppa, un 60 65% basta, con il terreno leggermente secco e vaporizzazioni all'uopo, da alzare ovviamente in prossimità della muta.

 

Vedendo le foto, si nota che il terrario è molto alto, un male per la migale che , arrampicandosi , potrebbe cadere e ferirsi, sopratutto vista la prensenza di piante finte. Alza il substrato, migliorerai l'aspetto estetico del terrario, e ridurrai l'altezza!!!!

 

Facci sapere...

 

P.S. Inutile togliere la foto delle "piantine", tanto le abbiamo viste..... :ph34r: :P

Link to comment
Share on other sites

Ho letto su questa razza la sua scarsa aggressività, giggina pero appena la tocco con una penna o qualche volta con un dito si gira e mi mostra le zampe, una volta ha morso anche la penna con la quale "l'accarezzavo".

 

Vorrei vedere che è aggressiva, come non darle torto!....In natura non mi risultano esserci esseri fastidiosi che la accarezzano con una penna...... quando sento queste cose mi rattristo :(

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti.

Spiegatemi il metodo migliore per toccarla, naturalmente il meno possibile. Le foto di Giggina risalgono al vecchio terrario, la pianta non era finta anzi dopo è anche seccata. Terrò sotto controllo temperatura ed umidità, adesso sta in un terrario più grande ed il pericolo che cada l'ho avuto forse all'inizio che girava dappertutto credo per conoscere il nuovo ambiente, adesso ha fatto un pò di ragnatela e rimane sul sub strato. Chiaramente sono un neofita, non voglio rattristare nessuno..

Oggi che dove mi trovo piove l'umidità non riesco a controllarla, adesso è al 90% si abbassera. Ancora non mangia, ha il suo grillo, se ha fame lo mangerà. Una domanda: è meglio dargli acqua (minerale) o compro il gel specifico?.

Per la Brachypelma smithi non mi hanno il cites, ritornerò da chi l'ho comprata vero?

Ragazzi per le piantine, nessun problema, sono delle piccole talee di maria, le ho appena comprate, vi pubblicherò le foto della loro crescita. Dicevo nessun problema perchè mi trovo in spagna, dove non ci sono problemi legati a piante e/o ragni :lol: .

Grazie. Bubbenux :(

Link to comment
Share on other sites

Il tuo ragno non va toccato, magari per il semplice gusto di farlo...posso capire se devi spostarlo dalla teca, ma anche lì ci sono metodi migliori. Oltre a infastidire il ragno, toccandolo rischi di essere morso. Se hai bisogno di accarezzare un animale accudisci un gatto, che è appunto un animale domestico da "compagnia".

Se allevi un ragno, lo devi allevare per vederlo crescere, per studiare i suoi comportamenti, per vederlo predare gli insetti...ecc...

Poi non ho capito questo fatto che piove e l'umidità è al 90%...mica pioverà dentro casa spero :( ....per abbassarla basta aprire di più le prese d'aria del terrario.

Non conosco i gel di cui stai parlando....

Link to comment
Share on other sites

Certamente il ragno si tocca solo lo stretto necessario, descrivimi per favore altre tecniche per spostarlo. Normale, penso che l'umidità dell'ambiente circostante influisce su quella del terrario, comunque si abbasserà quanto prima, naturalmente non piove in casa ma il terrario nel quale sta giggino è "aperto" all'aria sulle facce laterali e sulla parte di sopra.

Grazie, a presto.

Bubbenux :(

Link to comment
Share on other sites

Le tecniche sono diverse.....

-Guidarlo per spostarlo con un pennellino o un tubicino di gomma, cioè roba che non lo possa danneggiare, ma solo esemplari lenti e non nervosi.

- Mediante l'uso di una bottiglia tagliata.... lo si fa entrare nella bottiglia( o barattolo di plastica) invitandolo sempre con qualcosa di innocuo e lo si sposta.

 

Il tutto, per maggior sicurezza, in una vasca da bagno. Le pareti lisce e l'assenza di numerosi mobili permetterà di agevolare eventuali situazioni di emergenza.

 

Altri motivi e modi per spostarli non ve ne sono. a meno di non voler vedere una migale che cade e si rompe l'addome, o una migale che morde e poi cade e si rompe le zampe, o una migale che si perde e non la trovi più....

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.