Jump to content

Poecilotheria fasciata


Guest Gubojr
 Share

Recommended Posts

Matteo fortunatamente ho ritrovato il file salvato quindi ecco di nuovo la scheda. [8D]
Hai più le mie foto o devo rispedirtele?
ciao Gianluca [ ;) ]
Aspetto i vostri giudizi e numerosi consigli su come arricchire la scheda!

Poecilotheria fasciata

Sottofamiglia: Selenocosmiinae
Nome scientifico: Poecilotheria fasciata (Latreille, 1804)
Nome comune: Tarantola ornamentale indiana

Diffusione: Sri Lanka
Abitudini: Specie arboricola ma in alcuni soggetti sono stati riscontrati comportamenti differenti; di giorno ama restare nella sua tana dalla quale esce solitamente di notte.
Habitat: Vive arrampicata a delle piante nelle quali costruisce la sua tana dove passerà la maggior parte della giornata.
Aggressività: 7/8 è un ragno abbastanza nervoso e se infastidito si pone immediatamente sulla difensiva pronto a sferrare un attacco fulmineo data la sua impressionante velocità. Con il morso inietta nella preda un potente veleno neurotossico che provoca gonfiore o in caso di complicazioni paralisi del muscolo, febbre alta e difficoltà respiratorie; in caso di morso si consiglia di recarsi ad un pronto soccorso dove verrà scongiurato un qualsiasi pericolo.
Rapidità di crescita: alta, i maschi possono raggiungere l'età adulta intorno 1.5/2 anni mentre la femmina intorno 2.5/3 anni.
Descrizione: questo splendido ragno è considerato tra i più belli al mondo insieme alla Poecilotheria regalis (molto simili), la sua colorazione somatolitica lo mimetizza perfettamente nel suo habitat naturale e cioè sulle piante.
A differenza delle altre tarantole eccetto la famiglia delle Poecilotheria le sue zampe anteriori e posteriori sono più distese, questa caratteristica gli conferisce un aspetto inconfondibile.
Nella femmina la colorazione è di un grigio scuro attraversato verticalmente da una "decorazione" più chiara, mentre nei maschi è decisamente più sbiadita;le zampe sono di una colorazione più scura che diventa gialla ad ogni articolazione, all'estremità di ogni zampa vi sono due piccole unghie.
I maschi di questa specie al contrario delle femmine sono più piccoli e posso raggiungere massino tre anni di vita, le femmine invece molto più grandi (intorno 20 cm zampe incluse) posso raggiungere i dieci anni di vita.
Allevamento: la Poecilotheria fasciata può vivere benissimo in un terrario di medie dimensioni.
La temperatura al suo interno dovrà essere intorno ai 25°C mentre il tasso di umidità intorno70/80%, per ricreare il suddetto ambiente basterà applicare sotto il sub-strato un cavetto o un tappetino riscaldante.
Il sub-strato di 2-3cm dovrà essere composto da torba muschiosa irlandese, corteccia di abete tritata, sughero o simili, l'importante e di non mettere della sabbia perché non favorisce l'umidità e durante la muta (dove occorre parecchia umidità) il ragno non riuscirebbe a liberarsi della vecchia pelle ed andrà incontro a morte certa.
Evitare di introdurre nel terrario inutili decorazioni poiché la tarantola non ne necessita anzi rischierebbe soltanto di farsi male, cosa indispensabile oltre ad una corteccia posta verticalmente per ricreare un ambiente arboricolo ideale è una bacinella d'acqua e delle piantine tutto ciò per favorire il tasso di umidità; ricordate inoltre di nebulizzare il terreno una volta al giorno con dell'acqua.
Se avrete ricostruito un buon habitat il vostro "animaletto" non avrà problemi di nutrimento infatti basterà dargli una camola del pane o dei grilli più o meno grandi (possibilmente vivi) in proporzione al ragno una volta a settimana che in un'età più adulta potranno essere sostituiti con piccoli topi, lucertole ecc.
Non predisporre il terrario di un sistema di illuminazione perché come detto la tarantola è un animale crepuscolare, sarà più che sufficiente l'illuminazione della stanza.
Riproduzione: la riproduzione non è molto complicata, una volta in possesso di due esemplari di sesso differente introduceteli inizialmente nello stesso terrario diviso da una retina, se il maschio cercherà in tutti i modi di raggiungere la femmina vuol dire che sono pronti all'accoppiamento.
Nutrite bene la femmina in modo che non si cibi del suo simile e togliete la retina divisoria , il maschio compirà il rituale di corteggiamento battendo le zampe posteriori avanti alla femmina, quando non noterete più questo comportamento la fecondazione sarà avvenuta e separate al più presto i due ragni.
La deposizione delle uova da parte della femmina avverrà entro una quarantina di giorni e la schiusura entro un mese e mezzo.
I piccoli inizialmente potranno essere tenuti nello stesso terrario ma con il passare del tempo è meglio che li dividiate.
Mercato: questa è una specie molto diffusa dalle nostre parti ed il prezzo al contrario di prima è più che abbordabile.
Cercate sempre di comprare esemplari giovani poiché si adatteranno meglio ed avranno delle riproduzioni migliori.


Gianluca Gubinelli

Ecco le foto... grazie! Matteo

 

2016_02_19-17_33_15_d9b67.jpg

Link to comment
Share on other sites

Nella descrizione dei colori dovresti sottolineare che i maschi hanno colori decisamente diversi dalle femmine,molto più sbiaditi(almeno la parte superiore del corpo,quella inferiore con righe bianco-nere e bande gialle sulle zampe è simile),questo è un discorso comune a tutte le Poecilotheria.

 

Dovresti anche aggiungere,nel capitolo terrario,le dimensioni minime di un terrario per la femmina adulta e specificare che è necessaria una corteccia posta in verticale vicino ad un angolo del terrario per imitare al massimo la condizione naturale di vita su di un albero e dare un valido riparo al ragno.

 

Per il capitolo riproduzioni l'accoppiamento non ha la tempistica tipica delle altre specie,nel senso che maschio e femmina coabiteranno e si corteggeranno per un paio di notti e l'accoppiamento vero e proprio avrà luogo la seconda o terza notte.

Per i tempi esatti di gestazione etc.etc. dovresti chiedere a Fabio o Francesco che hanno riprodotto più volte specie del genere Poecilotheria.

Link to comment
Share on other sites

  • 5 months later...

per quanto riguarda il capitolo riproduzione aggiusterei il concetto di mettere maschio e femmina in un terrario di grandi dimensioni perche' la femmina deve avere gia'costruito la sua tana ( in unterrario piu' grande) e poi va introdotto il maschio

Link to comment
Share on other sites

  • 4 years later...
io da ignorante assoluto in materia chiedo quanto è grande un terrario medio??

 

per poecilotheria adulte 30x30x40

 

in media

 

ciao

 

Z

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.