Jump to content

tossina grammostola rosea


Recommended Posts

Il veleno della tarantola salva il cuore

Sarà il caso di rivedere la cattiva fama che accompagna la Tarantola: il veleno di questo ragno, come del resto avviene per molti altri veleni esistenti in natura, contiene una molecola che un giorno potrà diventare un vero farmaco.

 

La scoperta è dell'Università Statale di New York a Buffalo. Frederick Sachs ed altri ricercatori hanno trovato nel veleno del tristemente noto ragno un peptide (una molecola formata da aminoacidi ma che non è una proteina) che riesce a fermare una irregolarità del battito cardiaco conosciuta come fibrillazione atriale. Questa patologia è piuttosto comune nelle malattie cardiache umane ed è considerata responsabile del 15% degli ictus cerebrali.

Per studiare il peptide, chiamato GsMtx-4, gli scienziati hanno usato dei conigli nei quali era stata indotta artificialmente una fibrillazione atriale. In questi animali la somministrazione della molecola è riuscita a riportare il battito cardiaco atriale alla normalità.

Secondo gli autori dello studio, pubblicato sul numero del 4 gennaio della rivista Nature, GsMtx-4 agisce bloccando alcuni canali ionici delle cellule cardiache. Si tratta di piccoli "fori" nella membrana cellulare che controllano il passaggio di ioni (atomi carichi elettricamente) vitali per il funzionamento del cuore.

Oltre a consentire di studiare meglio i fenomeni legati alla contrazione del muscolo cardiaco, "la scoperta - commentano Sachs ed i suoi collaboratori - potrebbe indirizzare verso una nuova classe di farmaci per questa patologia".

 

jekko ;)

Link to comment
Share on other sites

come del resto avviene per molti altri veleni esistenti in natura

 

L'utilizzo di veleni in campo medico risale a decine e forse centinaia di anni fa..

 

Posso citare la tossina botulinica (trattamento anti rughe...) come la fisiostigmina utilizzata nei riti voodoo africani, ha trovato il suo impiego iin una serie di patologie neurologiche per finire col più comune curaro scoperto dagli indios del sudamerica (o almeno questa è la leggenda) che lo utilizzavano, applicato sulla punta delle frecce, per paralizzare la preda...ora il curaro è utilizzato dai chirurghi in tutte le sale operatorie come "anestetico"..

 

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

ecco la lista completa di tutte le tossine presenti nel veleno della grammostola:

- Peptide GsAF 1 (GsAF I)

- Alpha mechanotoxin (Peptide GsAF II)

- Toxin GsMTx-2 (MTx2)

- Toxin GsMTx-4 precursor (MTx4)

- Hanatoxin-1 (HaTx1)

- Hanatoxin-2 (HaTx2)

- Voltage sensor toxin 1 (VSTX1)

- Omega-grammotoxin SIA (Omega-GrTx SIA) (Omega-GsTx SIA) (Omega-GTX SIA)

 

saluti.

jekko :P

Link to comment
Share on other sites

è un bel lavoro, anche se iniziale. Il risultato ottenuto sul coniglio non è automaticamente trasportabile sull'uomo, ma è pur sempre un ottimo indizio. un unico appunto alla bella relazione di Jekko...il veleno della Grammostola spp non è "tristemente noto"...è uno dei meno attivi sull'uomo, al punto tale che non si conoscono reazioni gravi al morso di questo ragno.

per il resto...speriamo che funzioni nel fibrillo-flutter atriale, condizione comune nel cuore senile ed attualmente curato solo con un "fitoveleno", la digitale.......oltre che con la cardioversione (solo nei rari casi di alta conduzione atrio-ventricolare).

Link to comment
Share on other sites

Peptide GsAF 1 : peptide analgesico. Produce analgesia. Appartiene alla famiglia delle tossine inibitorie dei canali potassio.

 

Alpha Mechanotoxin : peptide analgesico e antiaritmico. Appartiene alla famiglia inibitoria della tossina della scanalatura del potassio del ragno. Induce l'aumento del calcio connesso con l'attivazione dei canali. Può così essere utile nelle dispersioni ventricolari cardiache. (usato nei casi di aritmie cardiache.)

 

Toxin GsMTx-2 : Appartiene alla famiglia delle tossine inibitorie del canale del potassio. Ostruisce i canali meccanosensitivi dello ione Potassio, senza avere effetto sulle correnti tensione-sensibili della cellula.

 

saluti

jekko :ph34r:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.