Jump to content

A PROPOSITO DI ALIMENTAZIONE.....


Guest Vincenzo
 Share

Recommended Posts

Guest Vincenzo

Ciao a tutti, il mio quesito è più che semplice: io alimento le mie amichette solo ed esclusivamente con tarme della farina poichè ritengo che siano uno degli alimenti più "versatili" in quanto sono facilmente allevabili ed è possibile somministrarle nei vari stadi (larva, pupa, coleottero) così da poter dosare il valore calorico-proteico di ogni pasto. Sono per di più anche un'ottima scorta di piccole larve ottime per gli sling di tutte le misure!!!

 

Quindi, perchè dare grilli quando questi sono molto più maleodoranti, rumorosi, etc delle suddette tarme?

 

Non hanno bene o male lo stesso "valore energetico" 1-2 coleotteri adulti al posto di un grillo?

 

Sono proprio indispensabili sti grilli?

 

Illuminatemi...[:)]

 

P.S.

Ovviamente con questo discorso escludo "le grandi" tipo Theraphosa, Lasiodora e simili (le quali hanno anche bisogno di grosse prede, o no?[:0]) rivolgendomi ad esemplari "standard" come Grammostola, Chromatophelma etc...

Link to comment
Share on other sites

Guest volothar

Non so risponderti adeguatamente sui valori proteici di tarme/grilli, però ho provato per circa 4 mesi a crescere diversi sling (di diverse specie) provenienti dallo stesso cocoon (2 B.vagans, 2 B.albopilosum e 2 P.regalis) alimentandone 1 con sole tarme e l'altro con grilli.

Ho riscontrato che a parita di cibo (inteso come volume) e stesse condizioni ambientali, quelli alimentati con i grilli crescevano più velocemente.

Contemporaneamente a questi un terzo esemplare veniva alimentato in modo misto e cresceva come quelli alimentati a soli grilli.

Finito questo test sono ripassato ad alimentarli tutti come mio solito ovvero maggioranza di grilli più altre prede saltuariamente (e gli esemplari alimentati a sole tarme hanno più o meno recuperato il ritardo della crescita).

Da questo ho dedotto che il grillo può essere considerato un alimento più "completo", ma il periodo di osservazione potrebbe non essere stato abbastanza lungo per confermare a pieno queste conclusioni.

 

*Enrico*

Link to comment
Share on other sites

Ciao...

Come scrissi in un post di qualche tempo fa sul medesimo argomento, anch'io ho fatto lo stesso esperimento di Enrico, ma per periodi molto piu' lunghi e con lo stesso risultato. Il grillo costituisce un alimento piu' proteico (o meglio, proteico, poiche' le camole sono per lo piu' costituite da grassi e carboidrati). A riguardo chiesi anche il parere di un veterinario specializzato, il quale oltre a confermarmi tali dati sull'apporto nutritivo, mi spiego' anche l'inopportunita' di nutrire con sole camole (farina o miele che sia) i theraphosidi, in quanto proprio l'alto contenuto di grassi e carboidrati le rende di piu' difficile digestione. Ecco perche', per quanto maleodoranti, i grilli sono, sempre nel contesto di una alimentazione variegata, un alimento essenziale per l'allevamento di una tarantola...

Cordialmente,

Marco

 

The "Haploman"

Link to comment
Share on other sites

Guest Vincenzo

Allora ogni quanto consigliate la somministrazione di grilli?

 

Sono indeciso se allevarli o meno...ho il timore di vedermeli zompare in casa per un motivo o per un'altro...inoltre non vorrei riempirmi la stanza di contenitori pullulanti di grilli!!! So che sono ABBASTANZA prolifici...cosa mi consigliate?

 

P.S.

I grilli hanno le stesse proprietà delle cavallette? che differenza c'è tra i due?

Link to comment
Share on other sites

Scrissi in un vecchio post i valori nutritivi calcolati in uno studio inglese dei principali insetti utilizzati come cibo per ragni.

Ma francamente non ricordo più dove sia finito,scusate...[:I]

Link to comment
Share on other sites

Ciao Vincenzo...

Allora... Prima di tutto ti tranquillizzo sul timore di veder saltar grilli per casa. Sappi che se non presti loro cure adeguate, e' piu' facile che ti "schiattino" tutti in 4/5 giorni, piuttosto che riprodursi (cosa che non fanno cosi' facilmente senza condizioni particolari).

Sara' sufficiente un faunabox di media grandezza con dei cartoni per le uova dentro (danno riparo ed aumentano la superfice calpestabile disponibile). Dentro staranno comodamente centinaia di grilli. Se poi compri quelli neri, risolverai anche il problema delle fughe indesiderate, perche' sono meno inclini a saltare.

Io li tengo tutto l'anno, di diverse dimensioni e non danno particolari fastidi. Li nutro con farina di crusca (ne vanno pazzi) e verdura e crescono che e' un piacere. Non li faccio riprodurre pero', xche altrimenti dovrei disporre un'altro faunabox ad hoc.

I grilli costituiscono il 70% dell'alimentazione dei miei esemplari. Il 30 restante e' fatto di camole, lombrichi, blatte e 'bacarozzi' vari...

Le camole le uso poco anche xche' i loro resti fanno delle muffe pazzesche in un'attimo..

Per quel che ne so, le cavallette hanno un valore nutritivo analogo a quello dei grilli. Unica differenza, che una cavalletta adulta e' grossa come 5 grilli...

Cordialmente,

Marco

 

The "Haploman"

Link to comment
Share on other sites

Ciao Vincenzo,

 

Io quando posso allevo personalmente i grilli di cui si cibano i miei ragni e volevo darti qualche consiglio in più.

 

- Se non prendi la strada dell'allevamento, sappi che i grilli vanno comunque alloggiati comodamente (non temere, non si tratta di un grande spazio) e alimentati adeguatamente (fondamentalmente con ciò che contiene le sostanze che sai possono servire al tuo ragno), ma cosa ancor più importante devono avere sempre una riserva d'acqua a disposizione. Se non tieni presente questo non sarà insolito che te ne muoiano anche molti sbranati dai loro stessi compagni (sappi che i grilli sono cannibalissimi, che non si dice ma è vero)

- Se invece vuoi provare ad allevarli:

1. ci sono siti molto chiari ed esaurienti sull'argomento facilmente rintracciabili coi motori di ricerca, senza che stia io qui a scrivere un poema.

2. Se sei una persona poco tenace accetta il mio consiglio e lascia perdere perchè allevare grilli è facile solo quando ci hai preso la mano... l'inizio è un po' difficoltoso e ricco di insuccessi e questo a prescindere dal tuo impegno purtroppo.

3. Ci sono un paio di "segretucci" che sui siti di cui sopra non si trovano, sarò ben felice di svelarteli se sei interessato.

 

Buona fortuna

Dany

 

PS è vero che fanno rumore, ma si può limitare e poi... io ronfo come un ghiro da quando ce li ho... fanno molto campagna[;)]

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

 

Caro Enrico, lo farei volentieri ma c'è un problema: molti di questi "segreti" sono solo piccoli accorgimenti rispetto ad una teoria principale... una sorta di smussatura sulla composizione originale, quindi non è così semplice racchiuderli tutti in un post senza perdermi in dettagli o descrizioni oltremodo prolisse e tuttavia indispensabili che forse tenderebbero a scoraggiare più che il contrario chi desidera tentare l'allevamento.

Non è cattiveria nè gelosia, ma tieni presente che per scoprire queste migliorie ho dovuto osservare questi insetti molto lungo e sbagliare tante volte, anche perchè tutto quello che sono riuscita a trovare sul loro allevamento sebbene molto completo per certi versi ha pochissimi accenni di carattere etologico e purtoppo è proprio quest'aspetto che ti da il maggior aiuto: sono animali con abitudini comportamentali estremamente peculiari.

E' per questo che mi risulta molto più semplice rispondere alle singole domande di volta in volta.

Mi rincresce molto di non poter fare di più

Ciao

Daniela

Link to comment
Share on other sites

Guest volothar

Figurati, non avevo immaginato una cosa cosi complicata.

Io li allevo solo saltuariamente (di solito quando ho necessita dei piccoli) e non mi sono mai soffermato a osservarli cosi attentamente.

Però mi sono limitato a crescerli molto poco e non ho mai completato il ciclo.....

 

 

 

*Enrico*

Link to comment
Share on other sites

Guest gabriele

e poi devi trovarlo un ragno che ti mangia un tarma della farina coleottero, gli unici che non le schifano sono gli scorpioncini nostrani...

 

..Un giorno il nostro alito finirà per bruciarci le sopracciglia..

Link to comment
Share on other sites

Anche a me rifiutano l'adulto. Pare emetta sostanze sgradevoli ma sulla letteratura scientifica non ho ancora trovato informazioni adeguate, puo essere?

Solo un mio conoscente affermava che una sua grammostola li mangiava.......boh!!!!!!!

 

Ciao Ciao

Aleli

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.