Jump to content

Ontologia e scienza


Danilo
 Share

Recommended Posts

Apro questo nuovo topic perché vorrei capire meglio gli argomenti proposti da Umberto.

I suoi messaggi mi hanno molto incuriosito ma, purtroppo, non riesco a capirne completamente il senso.

 

Umberto, tu hai parlato di argomenti importanti come la nascita del cosmo utilizzando dei termini in un modo che, nel corso dei miei studi (ingegneria elettronica), mi viene da definire confusionario.

Per esempio, misurare una frequenza in gradi Kelvin, come sottolineava hyles, non è scientificamente accettabile, almeno in senso galileiano.

Mi piacerebbe almeno cercare di capire in cosa consiste questa Scienza con la "S" nuova di cui tu parli.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 50
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Guest umberto

ONTOLOGIA

La disciplina ontologica (studio dell’origine) è molto poco conosciuta e molto poco applicata per vari motivi, prima di tutto perché non si può studiare Ontologia, si può solo impegnarsi a diventare Ontologi, senza averne la consapevolezza. Io ho iniziato studiando il Comportamento umano e, per rispondere alle domande che emergevano, >mi sono sentito spinto< ad applicarmi, quasi costantemente, nello studio delle discipline più disparate. Non solo. Bisogna avere una enorme capacità di “RELAZIONARE” le informazioni fondamentali di ogni disciplina per disporle una a fianco all’altra, come in un immenso MOSAICO che prende forma a poco, a poco. La difficoltà maggiore sta nel fatto che Non si conosce l’IMMAGINE che si deve completare e NON si deve cercare l’IMMAGINE finale. Infatti, per Ontologia, si intende >risalire all’origine di una cosa in quanto tale, priva di aggettivi religiosi e politici<

Ciò non significa che l’Ontologo debba essere ateo o anarchico, ANZI, significa solo che deve interpretare tutto senza accreditare significati religiosi e politici ma deve tenere conto di tutto e NON escludere nulla. La prassi prevede quindi che da una parte si collochi un QUADRO VUOTO nel quale si collocano le tessere relazionabili ed interattive. Mentre, da un’altra parte, si prevede un CESTINO ORGANIZZATO, nel quale si depongono le cose che, al momento, non sono relazionabili.

Con l’andare del tempo, con un po’ di >fortuna<, con tanta ispirazione e con infinita tenacia, si procede. Non basta studiare il conosciuto ma bisogna informarsi su ciò che viene scoperto.

Nel tempo si riassume il senso dell’Immagine del Mosaico e si pensa di essere arrivati. Ciò può alimentare l’idea di aver raggiunto la Verità e può invitare a fermarsi. Errore. Con l’andare del tempo, altri tasselli vengono a modificare il Mosaico e non bisogna temere di togliere dei tasselli che stonano. E così via.

ENERGIE RADIAZIONI

Ogni tipo di radiazione può essere “calcolato” anche in valori Kelvin perché si tratta comunque di un effetto termodinamico.

In particolare mi riferisco alla Radiazione Cosmica di Fondo o Radiazione Fossile scoperta dal Arno Penzias e da Robert Wilson nel 1965. Una radiazione da micro-onde diffusa in tutto il Cosmo ma NON in modo uniforme. In termini termodinamici essa equivale (mediamente) a 2,7 K sopra lo stato di freddo Assoluto. Il freddo assoluto corrisponde ad un Luogo in totale assenza di eventi termodinamici.

(nota. Una simile configurazione è solo ipotetica. In Natura non può esistere un luogo simile così come non può esistere il Vuoto Assoluto perché ciò rappresenterebbe un BUCO o una FRATTURA nel Sistema Cosmico, nel senso che, ogni tipo di SCAMBIO di Informazione sarebbe interrotto. Questi concetti sono validi solo per una fare sperimentazione esclusivamente adatta ai nostri sensi)

I sostenitori della Teoria del Big-Bang ritengono che questa sia l’Eco o ciò che rimane del grande scoppio iniziale che creò il nostro Cosmo (vedi su internet delle bellissime mappe cosmiche)

ma, come ha evidenziato Fred Hoyle, essa doveva essere fino a cento volte superiore.

Per altro, lo stesso Fred Hoyle era alla ricerca di una Eco simile ma sottoforma di “chiarore stellare” ma non è stata trovata. Poiché la Eco a microonde non risponde ai requisiti e poiché il chiarore stellare non si trova, Hoyle disse che qualche cosa DOVEVA aver modificato questi valori e lo spiegò già nel 1983. (vedi i testi divulgativi: L’Universo Intelligente e La nuvola nera e vedi le discussioni sulla Teoria dello “Stato stazionario dell’Universo)

PRESSIONI

Ogni effetto termodinamico può essere valutato anche in Pressione. Una qualsiasi Radiazione ha un suo coefficiente di Penetrazione e, secondo la costituzione delle Cose o degli organismi che “interessa” attiva specifiche reazioni. (esempi elementari: gli infrarossi sulla pelle e gli eritemi solari, l’assorbimento della Luce da parte dei vegetali e la sintesi clorofilliana). Secondo i miei studi, NON è il valore elettromagnetico in sed stesso che scatena i Processi Termodinamici e poi i processi elettrochimici, bensì ogni processo dovrebbe essere valutato in termini di Pressioni. Pressioni elaborate dalla Psiche, studiabili con la Legge sui FLUIDI, sui FLUSSI, sui VORTICI e analizzabili con la Geometria Frattale. I risultati dovrebbero essere poi sperimentati a livello di reazione psichica.

I SENSI UMANI

Per esempio. L’UDITO lavora sulla base di Pressioni e non su frequenze elettromagnetiche. Così il TATTO. La VOCE lavora sulla base di Pressioni modulate sulle corde vocali. La VISTA (ancora un mistero per la Scienza) lavora sulla base di Pressioni provocate dalle radiazioni luminose. L’OLFATTO lavora come un contatore Geiger, raccogliendo le Particelle elettromagnetiche che decadono, (emissioni) ossia lavora su Pressioni di corpuscoli che si spostano in un ambiente elettromagnetico e che hanno dei valori termodinamici così come viene elaborato il senso di CALORE. Lo stesso vale per il GUSTO anche se bisogna aggiungere qualcosa..

LA PSICHE E IL SOGNO

Seguendo gli studi sui sogni fatti da vari scienziati, escludo che la natura luminosa delle immagini e degli eventi nei SOGNI sia “esclusivamente” elettromagnetica, anzi, direi che lo è solo di riflesso e come “conseguenza”. Io penso che i sogni siano provocati da Pressioni meccaniche e quantistiche e ciò ben si adatta con la loro natura psichica, immateriale, a volte logica, a volte irreale, spesso indeterminabile, quasi sempre bisognosa di interpretazioni simboliche.

NUOVO APPROCCIO SCIENTIFICO

Personalmente ritengo molto improbabile che il Cosmo che noi “percepiamo” sia la risultante di un Big-Bang. Le più recenti scoperte, indicano che il Cosmo sia nato da un SUONO e che la Costante cosmologica sulla quale ogni Cosa si crea e si dispone, sia equivalente a quella Radiazione di Fondo scoperta nel 1965, appena, appena udibile con strumenti sofisticati. La Costante cosmologia (prevista anche da Einstein) è un Rumore molto, molto tenue. E ciò spiegherebbe perché tutto può essere riportato a PRESSIONI.

In definitiva è la nostra MENTE che riconosce questo Cosmo e lo fa per mezzo delle miriadi di Pressioni che, senza mai smettere, investono i nostri recettori sensori e sono elaborate dal nostro sistema nervoso, mettendo in atto processi elettrochimici e termodinamici di riconoscimento.

La nuova Scienza dovrà abbandonare il sistema specialistico settoriale ed essere costituita da uomini che prendono in considerazione PIU’ discipline interattive. Ciò si chiama OLISMO.

La ragione sta nel fatto, che, prima di tutto, ogni Cosa è psichica e, come si capisce da quanto sopra esposto, per capire il Mondo e le Cose, NON si può definire NULLA in termini specialistici. Per esempio, la LUCE è valutata sia come particella (FOTONE), sia come ONDA, sia come CAMPO ma, che cosa è ancora la LUCE?. E Che cosa è realmente la Luce?. Nessuno lo sa. Però è la LUCE che ci presenta la realtà del Mondo!. Lo fa perché i nostri SENSI sono perfettamente SINTONIZZATI sulle sue frequenze (pressioni) Qual’è la conseguenza?. Conosciamo una realtà limitatissima alla sintonizzazione dei nostri sensi su una misera parte delle radiazioni Cosmiche >percepibili<. Al di là di questo, ci sono mille altre realtà possibili.

Per questo l’Ontologo >cerca il possibile per realizzare il possibile<

Per questo, il SUONO, è la fonte che crea l’IMMAGINE più verosimile di ogni realtà.

Grazie

ps

ma perché non leggi un po' di pagine nei miei siti?

ontoro.it conoscenza olistica interattiva

Link to comment
Share on other sites

ENERGIE RADIAZIONI

Ogni tipo di radiazione può essere “calcolato” anche in valori Kelvin perché si tratta comunque di un effetto termodinamico.

[...]

Il freddo assoluto corrisponde ad un Luogo in totale assenza di eventi termodinamici.

(nota. Una simile configurazione è solo ipotetica. In Natura non può esistere un luogo simile così come non può esistere il Vuoto Assoluto perché ciò rappresenterebbe un BUCO o una FRATTURA nel Sistema Cosmico, nel senso che, ogni tipo di SCAMBIO di Informazione sarebbe interrotto. Questi concetti sono validi solo per una fare sperimentazione esclusivamente adatta ai nostri sensi)

 

Da studente mi permetto di contraddirti... Cioè, perlomeno non confondere le "radiazioni" che citi ora con le "onde sonore" dell'altro post... queste ultime non possono ASSOLUTAMENTE essere calcolate in °K!

E la tua espressione "freddo assoluto" è perlomeno letteraria! La definizione scientifica è "Zero assoluto" ed equivale a 0°K, e non è praticamente raggiungibile. E non per fantomatiche "FRATTURE nel Sistema Cosmico" (non è per fare polemica, ma i termini che usi non sfigurerebbero in un racconto di Asimov) ma perchè implicherebbe che tutti gli atomi stiano immobili, senza nemmeno vibrare.

 

 

 

PRESSIONI

Ogni effetto termodinamico può essere valutato anche in Pressione. Una qualsiasi Radiazione ha un suo coefficiente di Penetrazione e, secondo la costituzione delle Cose o degli organismi che “interessa” attiva specifiche reazioni. (esempi elementari: gli infrarossi sulla pelle e gli eritemi solari, l’assorbimento della Luce da parte dei vegetali e la sintesi clorofilliana).  Secondo i miei studi, NON è il valore elettromagnetico in sed stesso che scatena i Processi Termodinamici e poi i processi elettrochimici, bensì ogni processo dovrebbe essere valutato in termini di Pressioni. Pressioni elaborate dalla Psiche, studiabili con la Legge sui FLUIDI, sui FLUSSI, sui VORTICI e analizzabili con la Geometria Frattale. I risultati dovrebbero essere poi sperimentati a livello di reazione psichica.

 

Ma da quello che dici le tue sono solo supposizioni ASSOLUTAMENTE INFONDATE! Galileo ha inventato il metodo sperimentale nel 1600... come facciamo nel 2005 a parlare di fantomatiche pressioni???

 

 

I SENSI UMANI

[...]La VISTA (ancora un mistero per la Scienza)[...]

 

Eh???

 

 

Per esempio, la LUCE è valutata sia come particella (FOTONE), sia come ONDA, sia come CAMPO ma, che cosa è ancora la LUCE?. E Che cosa è realmente la Luce?. Nessuno lo sa.

 

Ti sei risposto da solo.

 

Sinceramente, senza offendere nessuno, mi sembrano cose assurde.

 

Come lamentarsi poi se ci sono persone disperate che vendono la casa per farsi guarire da fantomatici PRANOTERAPEUTI, se poi ci sono persone che divulgano questa non scienza?

Link to comment
Share on other sites

questo è pur vero....comunque,parlando di zero assoluto,stavo pensando ad oggi che ,vedendo su video italia una canzone di Renato Zero,alla fine è apparsa la "descrizione" della canzone in questo modo:

Renato Zero

 

Amico assoluto

 

sarà un caso??se andate da sopra verso sotto viene Renato amico,zero assoluto...sarò matto ma mi è venuto spontaneo leggere questo...sarà un messaggio subliminale.... :P a farmi entrare nell'ontologia?? :wub:

Link to comment
Share on other sites

Guest umberto

Caro ElGiango,

mi sembri un >ragnetto< arrabbiato e pieno di religiose certezze.

OK: non freddo assoluto ma Zero assoluto!

Per il resto, ti arrampichi sugli specchi e confermi quello che ho detto.

Con il tempo, vedrai che la tua visione della Scienza cambierà.

Non capisco la tua enfasi dipregiativa finale.

Non capisco le "cose assurde".

Parli come se esistesse solo quello che la Scienza conferma come VERO e come se non ci fosse più niente da scoprire.

Temo che tu abbia una educazione radical religiosa conservatrice. Uno dei maggiori mali del mondo.

Vorrei solo sottolineare che oltre il 50% degli EVENTI riscontrati sono classificati come ESP. Possibile che questo non ti dica nulla?.

Ti aiuto a riconsiderare la INvalidità di ogni esperimento scientifico sulla base di quanto dimostrato da Giorgio Piccardi, (1913-1972) sui Sistemi fluttuanti.

Sono stato uno dei primi a combattere il fenomeno dei CIARLATANI.

Non credo di rientrare in questa categoria.

Grazie

E' solo discutendo (SERENAMENTE) che si può andare avanti.

E spero che questa discussione serva, mettendo i miei errori come sprone ad intraprendere nuove conoscenze.

Grazie ancora.

---------------------------------

 

per Scolopendro

Olismo è mettere insieme, in discussione e in relazione varie discipline fra loro diverse e molto diverse.

Il Riduzionismo non ha leggi indubitabili e ferre e viene usato nei modi più diversi ed aberranti.

E' utile in Ontologia per Riassumere.

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

Per il resto, ti arrampichi sugli specchi e confermi quello che ho detto.

 

Mi arrampico sugli specchi? e per cosa scusa? :wub: mi sembri tu quello che si basa su cose indimostrate no?

 

Parli come se esistesse solo quello che la Scienza conferma come VERO e come se non ci fosse più niente da scoprire.

Temo che tu abbia una educazione radical religiosa conservatrice. Uno dei maggiori mali del mondo.

 

Io mi baso su quello che ha prove certe. Giordano Bruno è finito bruciato perchè non aveva dimostrazioni. Galileo con le prove ha cambiato la storia. Portami delle prove e ne riparliamo ok?

 

Peccato... ti sei sbagliato... La mia educazione è tutt'altro che religiosa (vivo in una famiglia atea e mi professo tale) e tantomeno conservatrice. Mi piace semplicemente non dire -e sentire- baggianate.

Link to comment
Share on other sites

E' solo discutendo (SERENAMENTE) che si può andare avanti.

 

Sì, Umberto, ben detto e la frase stava bene anche senza le parentesi.

Per questo, ti invito a non esprimere giudizi (specie se rivolti direttamente a una persona) usando appellativi che poco o nulla hanno a che fare con la discussione.

 

La frase <<mi sembri un >ragnetto< arrabbiato e pieno di religiose certezze>> rivolta a ElGiango esprime un tuo giudizio nei suoi confronti (è un segno di educazione sempre apprezzabile evitare di mettere etichette a chiunque, specie se si tratta di persone sconosciute). Una discussione serena e civile esula da queste frasi che deviano dal tema principale.

 

Ti ringrazio in anticipo per accogliere l'invito.

Buona serata.

 

Lidia

Link to comment
Share on other sites

Grazie EegaBeeva per aver preso le mie difese...

 

Sinceramente non avevo nemmeno raccolto l'offesa, mi sembrava di poco conto rispetto alle "enormità" che va raccontando, spacciandole per verità senza prove, e perdipiù accusando di strettezza mentale chi lo mette di fronte alla realtà dei fatti!

 

Marco Giangolini

Link to comment
Share on other sites

Dai ragazzi, non mettiamola sul personale, se no la discussione diventa inutile e infruttuosa...

 

volevo rispondere ad Umberto...

Tu dici, in una risposta a Marco, che

 

Parli come se esistesse solo quello che la Scienza conferma come VERO e come se non ci fosse più niente da scoprire.

 

E qua mi permetto di far notare dove, secondo me, sta il punto debole di tutto il tuo primo discorso.

Il problema non è il fatto che tu esca dalla Scienza (intesa come il già acquisito), ma il fatto che nei tuoi discorsi manca il metodo scientifico.

Ovvero: nessuno nega che da un momento all'altro le cose che noi diamo come scientificamente vere possano venire smentite da nuove scoperte... è normale, è il naturale decorso della Scienza. Non è vero che la scienza nega ciò che ancora non si conosce, semplicemente dice che ciò che ancora non si sa non si può dare per certo. Così oggi l'insieme di teorie che va a finire sotto il termine di "quantistiche" sono ritenute come le più idonee per poter spiegare il nostro mondo a partire dalle "fondamenta", domani vengono completamente scaravoltate e rimpiazzate da una nuova costruzione teorica...

 

Il problema è il metodo: il metodo scientifico prevede che ogni teoria, per quanto rivoluzionaria possa essere, deve essere basata su delle prove concrete che abbiano un riscontro verificabile nel mondo che percepiamo (che è, in sostanza, il mondo in cui viviamo). Al di fuori di questa traccia, siamo nel mondo delle supposizioni, magari geniali e potenzialmente rivoluzionarie. Ma finchè ci baseremo sul "io penso", "io ritengo" non possiamo necessariamente arrivare da nessuna parte.

 

E' molto interessante quando parli di "olismo": son d'accordo con te che è molto importante non isolarsi nello studio di ogni singola foglia perdendo di vista la forma dell'albero, ma ciò va fatto con un minimo di criterio, non a balzelloni legando in base a supposizioni le varie discipline...

 

Perdonami, ma sono molto perplesso dal tuo discorso... con ragionamenti simili ai tuoi si può arrivare a infinite conclusioni diverse.

Link to comment
Share on other sites

Caro Umberto, sono andato a guardarmi il tuo sito, per rendermi conto di cosa si stesse parlando.

Navigando tra le varie pagine, sono riuscito a mala pena a farmi una idea molto vaga di cosa sia questa Scienza con la S maiuscola.

Però qualche considerazione vorrei farla:

 

Dal tuo sito:

La ricerca è Olistica (comprende tutte le discipline conoscitive, scientifiche o no) per spiegare una realtà molto diversa da quella conosciuta e da quella percepita dai sensi umani.Questo fatto è risaputo perché, da oltre 50 anni, in molti laboratori di ricerca, sono state fatte delle scoperte molto avanzate sulla creazione di vita artificiale, sulla costituzione pluridimensionale dell’Universo e sull’esistenza di altre Forme di Vita Intelligente

 

Cosa intendi per realtà molto diversa da quella percepita? Se io tocco un pezzo di ferro, sento un materiale freddo, duro e se lo guardo vedo il suo colore, la forma, posso provare ad annusarlo per sentirne l'odore. Queste sono proprietà Fisiche. Ogni cosa, sia essa visibile o meno, ha delle sue proprietà fisiche che sono direttamente, o tramite strumenti, verificabili. Si, è vero che i nostri sensi possono sbagliarsi, possiamo CREDERE di vedere qualche cosa quando in realtà VEDIAMO altro, ma in linea di massima la realtà non si discosta molto da come la percepiamo. Poi se vogliamo possiamo sperare o credere che sia diversa, se questo ci fa comodo.

Tornerò più avanti su questo argomento.

Per quanto riguarda la pluridimensionalità dell'universo per ora è solo supposta nei fumetti di fantascienza, non è mai stato dimostrato che esite. Stesso discorso per altre forme di vita intelligenti, se escludiamo gli altri animali che vivono il nostro pianeta, si può supporre che esistano, ma finchè non vengono trovate prove convincenti della loro esistenza siamo da capo. Si può credere che esistano ma non esserne certi.

Ancora dal tuo sito:

Queste scoperte e questi studi però, non sono ancora stati riuniti in una Teoria del Tutto perché gli scienziati mantengono separate la Fisica, la Biologia e la Psicologia.

Concordo pienamente che in molti campi gli studi vanno fatti abbracciando più discipline, ma Fisica e Biologia vanno a braccetto, La biologia è basata su leggi fisiche. La psicologia e la biologia possono andare a braccetto in certi campi, ma quando si studia, che so, l'estinzione dei dinosauri, la psicologia mi serve a poco.

In questo portale trovi tutto quello che ti serve per conoscere ciò che è riservato SOLO a quelle poche persone che studiano scientificamente la vera realtà del Mondo.

Sono tante, invece, queste persone. Anche noi di Aracnofilia studiamo scientificamente la vera realtà di una parte del mondo, senza tante pretese, con la speranza di riuscire a capire meglio i ragni di cui ci occupiamo. Senza vedere misteri dove non ci sono e cercando di capire il nostro piccolo mondo.

 

Devo dire che invece ho trovato poco nel tuo portale. Qualche foto che mi fa vedere delle facce umane o dei diavoli nascosti in raffigurazioni storiche. E qui ritorno sulla percezione della realtà: il nostro cervello quando vede un immagine tende a ricercare figure familiari, e tra queste figure quella umana è una delle più ricercate.

Così è facile vedere in una montagna o una nuvola il profilo di una persona. Se poi si prende parte di una immagine e la si ingrandisce, elabora e riguarda sotto un altra ottica, posso trovare tutte le figure che voglio.

Vi propongo un giochino:

Aprite questo link e cercate qualche figura umana al suo interno http://digilander.libero.it/zooland/olismo/Image5.jpg

.

Fatto? per facilitarvi comunque in pochi minuti ne ho trovate tre io e le vedete laffigurate in rosso qui.

http://digilander.libero.it/zooland/olismo/Image6.jpg una simpatica e due invece angoscianti.

Questa invece è l'immagine di partenza elaborata in pochi minuti con un software di foto ritocco. http://digilander.libero.it/naturaefoto/im...aSaBaMA0005.jpg come potete vedere niente omini nascosti.

Non voglio dire che non è vero che nei monumenti e nelle foto che hai presentato sono raffigurate figure nascoste, ma io sono un po' scettico, per crederci ho bisogno di prove più convincenti.

Altra cosa trovata nel sito è un link al sito del "Museo delle Origini dell'Uomo" di Genova (che per altro non ho trovato nell'elenco dei musei della provincia di Genova), dove c'è la foto di una pietra che dovrebbe rappresentare una statua preistorica ma che a me sembra proprio un sasso. Insomma mi sembra che non ci siano tutte queste prove di contraffazione della scienza uffciale.

 

Caro ElGiango,

mi sembri un >ragnetto< arrabbiato e pieno di religiose certezze.

OK: non freddo assoluto ma Zero assoluto!

Per il resto, ti arrampichi sugli specchi e confermi quello che ho detto.

Mi sembra che anche tu sia piuttosto certo della veridicità della TUA Scienza.

Vorrei solo sottolineare che oltre il 50% degli EVENTI riscontrati sono classificati come ESP

Non so quali siano tutti questi eventi esp, comunque la frase mi sembra un po' troppo generalizzata. EVENTI così in genere potrebbe anche voler dire il salticide che si mangia la drosofila nella foto di cui sopra. E mi sembra ci sia poco di ESP. Da dove viene questa certezza? C'è qualche studio che conferma questa tua affermazione?

Ti aiuto a riconsiderare la INvalidità di ogni esperimento scientifico sulla base di quanto dimostrato da Giorgio Piccardi, (1913-1972) sui Sistemi fluttuanti.

 

Piccardi disse (se non sbaglio) che gli esperimenti non sono ripetibili nelle stesse condizioni perchè la variabile tempo non si può riprodurre. Quindi non si possono ripetere tutte le condizioni in maniera assolutamente uguale a quando il primo esperimento è stato fatto. Però, secondo me, ci si può avvicinare molto e quando, nonostante tutto, un esperimento dà sempre il medesimo risulatato, allora si può dire con una certa sicurezza che il risultato è quello. Poi Piccardi si riferiva SOLO ai sistemi fluttuanti, che io non so cosa siano ma forse tu puoi illuminarci. Speriamo che l'aracnologia non fluttui altrimenti stiamo sprecando tempo.

Piuttosto fa comodo a chi non ha dati per convalidare i suoi esperimenti dire che tanto non è possibile riprodurli.

Scusate se sono stato prolisso, ma forse è meglio tornare a parlare di sogni... o di ragni.

Link to comment
Share on other sites

Anche se passo la maggior parte della vita a interessarmi di argomenti di scienze naturali penso però che la "scienza ufficiale" ha delle manchevolezze... penso che nel mondo non agisce solo ciò che è manifesto/sensibile... è bello un concetto olistico che abbracci altre vie della conoscenza umana del mondo...

Link to comment
Share on other sites

Hai ragione Phasma, e non voglio dire che la Scienza ufficiale ha tutte le ragioni e sa tutto. Sono prontissimo a cambiare idea su qualsiasi argomento, se mi viene proposta una argomentazione valida. Anche la Scienza olistica ha un suo fascino, e da una miscela con la scienza ufficiale potrebbero trarne vantaggio tutte e due. Però prima di accettare che tutte le cose che mi hanno insegnato o che ho studiato fino ad ora sono mondezza, bhe vorrei prima avere delle spiegazioni razionali in merito.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.