Jump to content

Aiuto tarantola ferita!!


Guest Cesce
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti ho un mio amico che possiede una Lasiodora parahibana,cha dall ultima volta che ha mangiato un topo di quelli congelati si è accorto che ha un chelicero abbassato e oggi ha notato che perdeva delle gocce di qualche liquido.Che potrbbe essere?chelicero rotto?cosa dobbiamo fare,possiamo stare tranquilli?

Ciao e grazie

Cesce

Link to comment
Share on other sites

aparte il fatto che sono una neofila non sapevo si potessero dare topolini ai ragni.....sapevo di blatte grilli vermi ma non topi siete sicuri che questa alimentazione sia corretta?[xx(][:0]

Link to comment
Share on other sites

rispondendo a yunfea:dell'alimentazione delle migali con pinkies se n'è parlato a lungo...io personalmente non osno d'accordo nel sacrificare un mammifero intelligente come un topo per una migale che vive alla perfezione con grilli e altri artropodi.

 

Cesce, chiedi al tuo amico se per caso il topo non fosse stato sgelato male (magari ancora congelato all'interno), potrebbe essere che il ragno azzannandolo si sia rotto un chelicero.Altre spiegazioni razionali non me ne vengono...

 

ciao

 

Simone

 

You can't see California without Marlon Brando's eyes.

Link to comment
Share on other sites

Chelicero abbassato e perde liquido..è emolinfa.....

Di che dimensioni è il ragno?

Ha mutato da poco?

Non è facile medicare un chelicero ad una "bestiolina" come la L.parahibana...

Logicamente tienila a digiuno, dalle la possibilità di bere e ripristinare eventuali perdite di emolinfa, poi aspetta...

Eventualmente sarebbe utile dare toccature con cicatrene pomata (con una pinza, ovvio) o polvere, per limitare la perdita di liquidi.

Ciao!

 

Uno stracchino è per sempre.............

Link to comment
Share on other sites

Potrebbe aver rotto il chelicero,o spezzato la muscolatura preposta alla sua chiusura,tentando di forzare le grate di aerazione.

Mi è successo in passato che qualche ragno fosse interessato alle griglie di aerazione del terrario(forse sentiva il passaggio d'aria o forse semplicemente gli dava "fastidio"...)e cercasse di romperle/forzarle con i cheliceri.

Così a volte,forzando troppo sul chelicero inserito nella griglia,lo spezzava oppure lo "dislocava" dalla sua sede naturale e non riusciva più a chiuderlo. Ho anche notato,a volte,emolinfa uscire dalla ferita.

Un giorno addirittura mentre studiavo in camera ho sentito uno "stock" chiaro proveniente da un terrario e mi sono accorto che un ragno aveva letteralmente spezzato il chelicero(o meglio la parte cornea di esso,quella che fisicamente "morde" la preda).

 

Il consiglio che ti posso dare è quello di tenere calmo il ragno per un po' ed aspettare che cessi la perdita di emolinfa,cosa che in genere accade naturalmente se non si tratta di ferite ampie e in zone strategiche come l'addome(allora le speranze di salvarlo sarebbero poche...).

Mantieni condizioni ottimali nel terrario,offri acqua da bere in un bicchierino che sia a portata del ragno e solo dopo che la ferita si sia rimerginata potrai offrirgli ancora cibo(se ne avrà bisogno),visto che anche con un chelicero solo sono in grado di cacciare.

Con la muta successiva il ragno sostituirà il pezzo mancante.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.