Jump to content

Problema Umiditá terrario N. Chromatus


Recommended Posts

Ciao a tutti, ho un piccolo problema di umidità  nel terrario della mia Nhandu Chromatus, 

Premetto che l’esemplare è arrivato solo da una settimana e sembra star bene e il suo comportamento è normale (e sono solo io che mi faccio paranoie haha) però quando ho allestito il terrario ho forse abbondato un pochino con il substrato (di torna irlandese e fibra di cocco, circa 8 cm) e avendo spruzzato un lato di quest’ultimo forse devo solo aspettare che si asciughi… l’umidità presente il teca oscilla da 80% ad 89% (quando in realtà dovrebbe stare tra 70 e 85%) come potrei risolvere? Grazie mille a tutti in anticipo! 

Link to comment
Share on other sites

Ciao Mirko, partiamo da due considerazioni importanti. I range di umidità che trovi sulle schede di allevamento sono indicativi. in ambiente naturale l'umidità varia molto sia durante le ore del giorno, sia durante i diversi mesi dell'anno. Quindi dire che un ragno deve stare tra X e Y è solo un'indicazione per inquadrare il tipo di ambiente (caldo, freddo, arido, umido, tropicale, etc...)
In secondo luogo per misurare correttamente l'umidità in una teca, occorre che lo strumento sia funzionante e soprattutto tarato. Occorre quindi verificare che segni correttamente alcuni valori noti di umidità, per evitare così di affidarsi ad uno strumento non preciso.

Se l'umidità risulta alta, l'unico modo per abbassarla e lasciare asciugare la teca. L'acqua deve quindi evaporare e per farlo servono le prese d'aria. Aumentando e diminuendo l'ampiezza delle prese d'aria (o il numero e il diametro dei fori sul coperchio) si può modulare l'evaporazione e trovare il giusto equilibrio tra acqua introdotta nebulizzando e acqua che invece evapora via.

Posta una foto della teca così da vedere se qualcosa non va.
 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

@00xyz00 si beh, quello sicuramente però credo che a lungo andare avere un’umidità fuori da questo range x troppo tempo credo faccia male al l’esemplare… comunque l’igrometro é tarato correttamente perché ho provato con 3 diversi 😂

 

ti lascio una foto della teca.. come puoi notare apertura a ghigliottina, una tana, tanto substrato  (forse troppo ? ) e una sola presa d’aria retinata in alto

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ciao @Mirko_Kirm22 vedo solo ora la foto.
La quantità di substrato non è un problema. Magari pressala un po, come lo sarebbe un terreno naturale in Brasile :D

Uno strato maggiore di torba opportunamente umidificata aiuta a mantenere l'umidità costante nel tempo. Uno strato sottile di substrato, invece, si bagna e si asciuga velocemente.
Altro consiglio che posso darti vedendo la foto è di misurare i valori termo igrometrici in basso, dove sta il ragno. Non è utile misurarli in alto, o attaccato al vetro dove magari tieni (terrai in inverno) il cavetto riscaldante. Molto meglio monitorare la zona in cui il ragno predilige stare. Saranno proprio i suoi comportamenti a indicarti se l'umidità è troppa o poca. Se vedrai che preferisce stare nella zona più umida, capirai se alzare o abbassare l'umidità nella teca.
In linea generale se smetti di fornire acqua, quella presente nella torba mano a mano evapora ed esce dalla griglia superiore rendendo la teca più asciutta. Quindi come hai detto tu dovrai solo attendere che l'umidità si abbassi da sola prima di tornare a inserire acqua.

Aggiornaci :4fuu9h1:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.