Jump to content

Permessi per esposizione in Museo


Recommended Posts

Buongiorno ragazzi,

Mi è stato richiesto da un museo del fumetto se per il 1° Agosto potevo portare una migale da esporre, in apposito terrario, dato che si celebrerà lo SpidermanDay e si parlerà anche del lato "scientifico" della cosa, cercando di fare anche un minimo di divulgazione, per quanto sarà concesso. 
Volevo chiedere quali sono i permessi da chiedere per poterlo esporre. La migale è una Grammostola pulchra, ancora giovane (3cm BL), che verrebbe sistemata in un fauna box ed esposta per non più di un paio d'ore in una sala conferenze dove la gente starà comunque prevalentemente seduta.

Mi è sufficiente chiamare in questura o meglio contattare il CITES, anche se l'animale non è in CITES?

Allevo migali da 28 anni e sono iscritto qui dal 2003, ma è la prima volta che porterei uno dei miei animali fuori di casa ed avrei bisogno di sapere cosa devo fare. 
Grazie. 😀

Link to comment
Share on other sites

Ciao. Ti suggerisco di chiedere agli organizzatori del museo se necessitano di permessi o se sono sufficientemente autonomi da non rischiare controlli o segnalazioni.
Tu come privato non puoi avere alcun permesso specifico, dato che non esistono permessi per i ragni.
Inoltre, come noto, il nucleo cites di milano interpreta la legge 213/2003 in maniera restrittiva (niente lista = tutto vietato) e per questo forse è meglio che tu li coinvolga il meno possibile.

Link to comment
Share on other sites

Grazie per la risposta. 
Ma quando tipo ci sono dei privati che li portano nei programmi televisivi tipo Geo&Geo come fanno?
Il CITES di Milano non esiste. O meglio, è a Milano come sede ma è quello della Lombardia, che ha comunque dato il via libera a diverse fiere di recente in cui era concessa la vendita di aracnidi.
Ha dato anche il permesso ad un privato di aprire alla vendita, con tanto di sito (non so se è iscritto al forum). 
 

Link to comment
Share on other sites

Sbagli. I nuclei dei carabinieri forestali CITES sono provinciali (con eccezioni territoriali) e non regionali. E sono autonomi dipendendo solo dal comando cites di Roma. http://www.carabinieri.it/arma/oggi/organizzazione/organizzazione-per-la-tutela-forestale-ambientale-e-agroalimentare/cites/contatti-cites

Il privato di cui parli ha iniziato a vendere aracnidi con il benestare del nucleo di Bergamo (in realtà con un'autodichiarazione in cui dice di non vendere cose rientranti nella 213). Le fiere come quella di Erba sono state autorizzate dal Nucleo CITES doganale  Ponte Chiasso (Como). Viceversa il nucleo di Milano la vede in maniera diversa e applica in maniera restrittiva la norma.

Sono quasi 20 anni che abbiamo a che fare con questa roba ma se non ti fidi chiama pure Via Vitruvio e digli che hai i ragni a casa. Poi facci sapere cosa ti dice il Tenente Colonnello ;)

E come ho già detto non ci sono permessi da richiedere o da fornire a fronte di un controllo. La legge prevede permessi solo per istituzioni, centri ricerca, giardini zoologici o di accoglienza esotici e musei accreditati con il ministero. E' l'organizzatore dell'evento che deve valutare il rischio di un controllo o una segnalazione e decidere se esporre un aracnide o no in un evento. O invece se l'evento richiede i permessi da parte della prefettura (ad esempio evento in luogo pubblico), in quel frangente l'organizzatore dovrà comunicare la presenza dell'aracnide e attendere che prefettura o il sindaco approvino l'evento (come di solito avviene per le fiere di animali esotici).  

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.