Jump to content

Recommended Posts

salve ragazzi, mi servirebbero informazioni sulla specie Cteniza sauvagesi, tutte le inf possibili sul dimorfismo sessuale, su come e dove trovare esemplari maschi e femmine, informazioni varie sul comportamento e sulla riproduzione (modo in cui avviene, periodo ecc..) Importante: come distinguere il maschio dalla femmina e dove e quando trovarlo... grazie a tutti.. :unsure: :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Sì, con il "cerca" troverai molto materiale sul forum. Ti consiglio anche una buona googlata...

 

Ecco un paio di siti - i primi che ho trovato - con alcune informazioni:

 

http://pagesperso-orange.fr/jean-marc.bira...ctenizidae.html

 

http://pagesperso-orange.fr/eresus/e_ctesau.html

 

Notare il notevole dimorfismo sessuale, il maschio adulto ha pedipalpi lunghissimi e zampe esili e lunghe in proporzione al corpo.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Aggiungo che per trovarle in natura i siti migliori sono le rive scoscese a bordo strada con terra in evidenza. Soprattutto si tratta dei siti in cui grazie alle piogge ogni tanto è possibile scovare qualche tana anche senza diventare matti...

A presto!

Ema

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ciao capiti proprio a fagiolo  ;) io sono un amante di questa specie e ho cominciato proprio con quella, 3 giorni fa ho trovato ben sei esemplari e devo dire che come prima esperienza è stato veramente difficile, ma comunque con il tasto cerca trovi 3 o più discussioni tutte riguardanti questo splendido ragno...fra cui la mia prima discussione in assoluto:

 

 

 

 

 

http://forum.aracnofilia.org/index.php?sho...&hl=cteniza

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

come mai dici che è stata difficile? mi incuriosisce. Io ne allevai un esemplare tempo fa, proveniente dalla Sardegna ma non mi sembrò poi così complicato.. certamente schivo e difficile da vedere, ma non complicato.

Come mai nei hai presi addirittura sei? hai trovato maschi e femmine?

Ciao

Emanuele

Link to comment
Share on other sites

Ricordo quando mau era alle prese con questo ragno,e credo intenda "difficile" perchè è appunto un ragno molto schivo,non adattissimo se non si ha troppa esperienza,difficile da monitorare e da osservare ;) .

E' comprensibile secondo me.Non penso si riferisse alla stabulazione ed ai suoi parametri quindi ;) .

 

ciao.

Link to comment
Share on other sites

grazie per le risposte ragazzi, ho letto le discussioni e mi sono state molto utili. Non ho problemi a trovare la femmina anche perchè conosco dei posti dove se ne trovano molte, il problema nasce con il maschio... dove posso trovarlo in questo periodo? si scavano la tana come le femmine o si trovano altrove?

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

come mai dici che è stata difficile? mi incuriosisce. Io ne allevai un esemplare tempo fa, proveniente dalla Sardegna ma non mi sembrò poi così complicato.. certamente schivo e difficile da vedere, ma non complicato.

Come mai nei hai presi addirittura sei? hai trovato maschi e femmine?

Ciao

Emanuele

 

ciao, intendevo difficile perchè a me piace guardare e fotografare i ragni, quello che mi ha affascinato di questo ragno era la sua caratteristica tana scavata....e agli inzi ancora inesperto era praticamente impossibile vederlo per intero....solo le zampettine fuori dalla tana  :lol: (per questo difficile) pure io son sardo e infodo se "ci sai fare" e se sei appassionato sai apprezzare pure il minimo movimento del coperchio.

 

 

Ne ho preso sei per conto di mio zio che li studia e li alleva in università e devo dire che c'erano altre svariate tane. Devo dire che mi è stato davvero difficile trovare dei maschi, infatti ne ho trovato solo uno e le altre tutte femmine già fecondate con la prole tranne una. è praticamente scontato che se il maschio resisterà ancora tenterò l'accoppiamento  :D :wub:

Link to comment
Share on other sites

Ricordo quando mau era alle prese con questo ragno,e credo intenda "difficile" perchè è appunto un ragno molto schivo,non adattissimo se non si ha troppa esperienza,difficile da monitorare e da osservare :wub: .

E' comprensibile secondo me.Non penso si riferisse alla stabulazione ed ai suoi parametri quindi :lol: .

 

ciao.

 

 

 

Ho consumato quella botola a furia di guardarla  :D

Link to comment
Share on other sites

salve gente.. oggi sono andato in escursione alla ricerca di un maschio di Cteniza sauvagesi... Ho trovato una ventina di tane, tutte con dentro delle femmine... a questo punto mi sorge una domanda... siamo sicuri che il maschio scava la tana come le femmine?? mi sembra strana la cosa... secondo voi dovrei cercare altrove? se è così, dove?

Link to comment
Share on other sites

E' più facile trovarei i maschi quando vagano alla ricerca delle femmine. Io ne ho trovati spesso in città (Pisa) nelle strade, lungo i muri, nei pressi dei parchi e dell'Orto Botanico.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.