Jump to content

brachipelma vagans


Guest diego-asya
 Share

Recommended Posts

Guest diego-asya

il mio ragno dopo la sua quarta muta (dalla prima alla quarta in soli 6 mesi) ha perso completamente il pelo fino ad avere un epistoma completamente liscio e rosa. non si alimenta da mesi ormai e il suo addome e' diminuito di volume, ho notato dei puntini bianchi sul corpo anteriore ( forse un fungo che ha provocato questo? ),il terrario e' pulito il substrato di terriccio sterile pure, viene umidificato una volta al giorno.vorrei un consiglio grazie.

Link to comment
Share on other sites

Guest aracno

per caso guarda se si muovono questi puntini... non vorrei siano acari; se è così togli la tarantola dal terraio mettila in uno più piccolo con della carta assorbente umida come fondo, carta che devi cambiare ogni giorno. se sono abbastanza grossi (gli acari) prova a rimuoverli delicatamente con un pennellino morbidisimo. il terraio puliscilo accuratamente disinfetta e sterilizza tutto e "riarredalo" se dopo un paio di gg i puntini sono andati via riinseriscila nella sua casetta! Accetto Critiche e Correzioni!!!

Link to comment
Share on other sites

Secondo me è sbagliato umidificare una volta al giorno il terrario di una B.vagans.

Puoi benissimo mantenere il substrato asciutto e porre una ciotolina per bere,al limite bagnare un angolo del terrario una volta a settimana,ma sempre moderatamente.

 

Da questo poi si possono trarre tutte le conclusioni.

Il tuo ragno potrebbe essere infestato da acari o da fungosi,le condizioni di eccessiva saturazione dell'aria e la probabile scarsa ventilazione lo hanno indebolito ed esposto a tali attacchi.

 

Il fatto che il substrato in partenza fosse sterile non significa niente,perché se esso è tenuto troppo umido diventerà comunque terreno fertile per acari,moscerini,funghi e nematodi.

Link to comment
Share on other sites

Aracno,è indirizzata a me la tua domanda?

 

Se vuoi sapere come si fa ad abbassare l'umidità in un terrario la risposta è semplice: rallenta il ritmo delle innaffiature e soprattutto provvedi ad un'adeguata ventilazione.

Succede spesso che il substrato sia stato tenuto troppo umido,fradicio per lungo tempo,in questo caso direi che è meglio rimuovere il tutto e ripartire con un substrato ben asciutto badando bene a limitare le innaffiature sia nel tempo(1 volta a settimana,orientativamente)sia nello spazio(annaffiando un angolo in particolare,questo aiuterà anche il tuo ragno a selezionarsi da sé la parte di terrario che preferisce nei vari momenti della giornata).

Sarà utile anche un igrometro.

 

Considera infine che il riscaldamento artificiale contribuisce in parte ad abbassare il livello di umidità relativa(l'aria si secca prima).

Link to comment
Share on other sites

Guest diego-asya

sono certa che non si tratta di acari, i puntini non si muovono e nella terra non c'e' presenza di questi ho osservato attentamente il ragno con una pila e ho anche notato che su una delle zampe anteriori (quelle piu' corte ) per intenderci, scusate la mia ignoranza,c'e'una bollicina rossa come sangue.all'umidita' avevo pensato e quindi sono passata ad una umidificazione ogni 2 giorni. per sicurezza puliro' il terrario, in quanto alla ventilazione non so come e' meglio fare, tengo la teca che e' di vetro con una grata sopra in una stanza, a volte la appoggio sul termosifone.

Link to comment
Share on other sites

Guest aracno

per Ste: grazie per la precisazione.

per diego-asya: ottima l'idea di pulire il tutto un po meno quella di mettere il terrario sul termosifone, gli sbalzi di temperatura sono dannosi per i nostri amici

Link to comment
Share on other sites

diego-asya,

 

una innaffiatura ogni due giorni è ancora troppo per una B.vagans!!!

Io non tengo tali ritmi nemmeno per i terricoli del Sud Est asiatico!!!

 

Compra un igrometro e verifica che livello di umidità relativa c'è all'interno del terrario,secondo me siamo vicini alla saturazione.

 

Sono anche dannose situazioni tipo quella descritta da te: il terrario sul termosifone!!!

 

Esattamente come i cavetti riscaldanti messi sotto il terrario: essi riscaldano in maniera innaturale l'ambiente(calore dal sottosuolo),non solo,seccano il substrato(e va ancora bene)ma innalzano alla saturazione il livello di umidità relativa nell'aria perché l'acqua del substrato evapora a contatto col calore proveniente dal basso,dopo di ché fa condensa,ricade al suolo e il ciclo ricomincia.

Una tale situazione asfittica e saturata è in genere letale per qualsiasi tipo di ragno,per una Brachypelma a maggior ragione.

 

Vai nella sezione "Schede sull'allevamento",ci sono specie simili a B.vagans.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.