Jump to content

Passeggiando all'orto botanico...


krystal
 Share

Recommended Posts

... il 12 novembre si prende un gran freddo [:)] ma non è questo il punto.

Per chi c'era ieri in chat: niente Drosophile da allevare gratis (di nessun tipo) ma in compenso il prof mi ha regalato un rametto di una pianta crassulacea (dal nome impronunciabile) che c'era in serra: è bellissima perchè è violaid="purple">. Vediamo se riesco a farla campare... Ma nememno questo è il punto.

 

A voi espertoni in botanica e soprattutto a chi ha fatto/fa agraria: ma scusate e dell'Utricolaria non ne parlate?? [:D!][:)!][:)!]

Non ho ben presente nemmeno io quali possono essere i reali utilizzi, ma mi pare che quanto a nematodi si brancola nel buio, non vi pareva il caso di parlarcene qui sul frum? Magari a qualcuno più intelligente di me veniva una brillante idea!

 

Beccatevi ste bacchettate virtuali!!!id="size3">

 

___________

Dany f2.gif

Link to comment
Share on other sites

[B)] Ahia... tasto dolente per una vera fanatica delle piante carnivore come me... da tanti anni penso alle Utricularie ma non mi è mai capitato di tenerle. Ed è un peccato perchè, fra tutte le specie di piante carnivore, esse occupano un posto specialissimo, per le loro particolari caratteristiche che le rendono diverse da tutte le altre... E poi spesso regalano fioriture spettacolari.

A quale Utricularia ti riferisci? Ad una terrestre o a una acquatica? O addirittura ad una Utricularia epifita, da far crescere magari su una corteccia?

 

Tuttavia mi sembra improponibile una Utricularia nel terrario di un ragno per combattere i nematodi, perchè le Utricularia come tutte le carnivore hanno bisogno non di luce, ma più esattamente di sole battente... e il ragno non sarebbe d'accordo. [;)]

Link to comment
Share on other sites

Terrestre ed onestamente quelle che ho visto in serra (non so la specie) stavano bene anche senza il sole battente, certo, luce, ma non troppo esposte (riporto quanto sentito perchè, come sai, il mio pollice verde è in ferie da una vita).

No, magari non nella teca del ragno... oddio non saprei, ma ci si può studiare su no?

 

___________

Dany f2.gif

Link to comment
Share on other sites

Ebbi U. alpina che mi diede molte soddisfazioni.

Ho tenuto anche altre specie terrestri ed acquatiche...

 

Ma le mie preferite sono le Sarracenia.

 

Ciao

Ema

 

La natura è troppo immensa per farla stare tutta in una foto.

Link to comment
Share on other sites

L'unica pianta carnivora da me finora conosciuta è quella ipertrofica che compare ne *La piccola bottega degli orrori*. Perciò, sono andata a vedermele nel web. Conosco però il meccanismo delle piante carnivore. Hanno di sicuro un loro fascino tutto particolare, ma in un terrario non avrebbero la meglio, se non sui ragni più grossi, su quelli più piccoli?

Buona serata.

Lidia

 

 

EegaBeeva

Link to comment
Share on other sites

Ne "La vita segreta dei ragni" di M. Delfini, si racconta dello strano "patto" che a volte siglano ragni Thomisidi e piante carnivore ad ascidio (Nepenthes, Darlingtonia, Sarracenia). Il ragno thomisidae non solo non "casca" nella trappola della pianta, ma addirittura si va a prendere la preda direttamente nell'ascidio (cosa che sarebbe mortale per qualsiasi altra intrepida creatura!). L'impressione è che il Thomisidae abbia, in qualche modo, imparato a "dialogare" con la pianta e riesca a non farsi riconoscere come preda.

Non ho mai avuto un Thomisidae sulle mie Nepenthes però... e certamente la maggioranza delle piante carnivore è perfettamente in grado di pasteggiare a base di ragni. (Non è però il caso dell'Utricularia, che si nutre solo di roba microscopica e l'aracnide più grosso che possa catturare è l'acaro)

Link to comment
Share on other sites

Guest necrophorus

appena mi trasferisco vi sequestro cosi mi spiegate come farne soppravvivere una , magari senza mia madre che tocca, spacca, amputa e sparge di veleno per le formiche riesco a far vivere una pianticina, perche i miei esperimenti passati causa quella persona di cui sopra sono falliiti miseramente con risultati che fanno piangere il cuore [B)]

 

exurge domine et judica causam tuam

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.