Jump to content

theraphoside non classificato


Recommended Posts

Ho trovato sul sito di Rick West una cosa assai curiosa, come tutti sapete sulla photo list ci sono specie non classificate scientificamente, la cosa strana che ho notato è che su una di queste specie: Theraphosinae, genus/species?, female - Mexico ( http://www.birdspiders.com/archive/3/0021.htm )

ho trovato una somiglianza incredibile se non quasi perfetta con l'Eucratoscelus pachypus ( http://www.birdspiders.com/archive/1/0161.htm ) la cosa che mi ha colpito di più e la differenza di area geografica (messico), rispetto all'Eucratoscelus (tanzania).

Avrei pensato ad una sottospecie dell' Eucratoscelus se questa fosse stata comunque nel continente africano, ma qui è tutt'altro clima, tutt'altra umidità (anche se ho notato che nella foto di quello messicano comunque l'habitat era desertico come per il pachypus).

Voi cosa ne pensate?

Link to comment
Share on other sites

Caro Alvise, una somiglianza superficiale c'è ed è evidente, ma sono evidenti anche diversità ad es. l'ultimo paio di zampe,nettamente da scavatore nell'E.pachypus.

Poi mancano le dimensioni degli animali e vi è una netta impressione

di maggiore "esilità" nel genere da classificare.

Sicuramente Alvise siamo in un terreno tutt'altro che semplice, dove il microscopio conta molto di più delle impressioni fotografiche di un vecchio dilettante come me.

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

Mah... sinceramente questa somiglianza proprio non la vedo... lo sconosciuto a me sembra molto più simile ad una sorta di brachypelmona scavatrice, mentre l'E. ha un'aspetto decisamente più "stile vecchio mondo": le dimensioni dell'addome, i peli urticanti, mi sembra che rendano molto differente lo sconosciuto dall'E. pachypus.

Link to comment
Share on other sites

la forma del cefalotorace assomiglia all' Aphonopelma, con questa sarebbero 4 le somoglianze (le prime 3 cromatiche e questa anche morfologica) la prima tra Aphonopelma bicoloratum e B.bohemi, la seconda tra A.mooreae e Chromatopelma, e la terza tra A.semanni e L.striatus,

questa cosa delle somiglianze cromatiche la trovo interessante, qualcuno di voi sa da cosa derivano queste somiglianze?

 

Alvise

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.