Jump to content

Benne

Utenti
  • Content count

    13
  • Joined

  • Last visited

About Benne

  • Rank
    Nuovo Utente
  • Birthday 02/11/1980

Contact Methods

  • MSN
    benne80@hotmail.it
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Genova

Previous Fields

  • Nome
    Benedetto
  • Località
    Genova
  • Provincia
    Genova
  • Regione
    Liguria
  1. ho controllato su google in effetti sembra prorpio lui hai ragione. come mi devo comportare ormai lo tengo così?? ma uscirà prima o poi? quanto diventerà grande?
  2. in effetti non sono sicuro che sia una segestria anche se dalle caratterisiche lo sembra; però mi viene il dubbio perchè l'ho trovato in casa in campagna in mezzo a dei cuscini. non conosco il ragno che dici!!! oh è sempre nascosto non è mai uscito!!!
  3. Grazie mille della risposta !! è che non ho ionserito vera e propria torba, l'ho comprato in un negozio di animali sono pezzetti di legno sbriciolati (non truccioli), così riesce ad infilarsi ovunque ed adesso è sparito !! forse era meglio della semplice terra così la comprimevo egli creavo dei nascondigli io. sicuramente lui sta megio così. ora non voglio più stressarlo aspetto che esca fuori da solo in cerca di cibo!!
  4. Buonasera a tutti, è parecchio che non mi collegavo, ho appena trovato in casa un bel ragnetto nero che penso sia una giovane Segestria florentina. L'ho messo in un piccolo barattolo con della carta nel fondo che ho un pò inumidito, gli ho dato un verme da castagne e se l'è mangiata subito. dopo due giorni, si è formata della muffa così gli ho cambiato sistemazione e da un piccolo barattolo lo messo un una piccola teca in plexiglas di quelle in commercio (13x10x10 circa). la mia domanda è questa io ci ho messo della torba apposita per terrari alcune pietre e due rametti (il ragnetto è circa 1 cm compreso le zampe quindi è molto piccolo), ovviamente è sparito nella torba e non riesco più a vederlo!!!! ho fatto male ad inserire la torba ? era meglio la carta? come si fa ad evitare la muffa? appena il ragnetto uscirà fuori posterò una foto. ma uscirà fuori prima o poi? Grazie in anticipo ed un saluto
  5. Ok grazie allora abbandono l'idea del ischonocolus trianguilifer non pensavo fosse così raro, visto che devo farlo "digerire" in casa (e visto che non voglio tenerlo di nascosto) volevo cominciare con un ragno di piccole dimensioni ma che fosse ugualmente interessante. mi sembra interessante e di facile reperibilità il segestria florentina. Mah vedrò che fare comunque in qualsiasi caso aspetterò la primavera grazie comunque dei consigli :rolleyes:
  6. Ciao a tutti, ho un quesito da chiedere, io ho allevato in passato serpenti, quindi ho già gestito dei terrari, ad oggi non allevo più nulla se non ogni tanto qualche ragno locale che poi provvedo a riliberare. Prima o poi avrei il desiderio di allevare una migale ed avrei preso in considerazione la grammostola rosae, non tanto per il colore o altro ma perchè ho letto che è adatta a principianti (se avete qualche consiglio da darmi ben vengano). Ho letto (sia sul forum che sul libro i ragni giganti) che per il riscaldamento si usano i cavetti riscaldanti (li usavo pure io per i serpenti. La mia domanda è questa come si fa a mantenere la temperatura costante e determinarne i gradi su terrari così piccoli come quelli che si usano per ragni? io nell'allevare i serpenti mettevo un termostato interno che regolava la temperatura automaticamente (come negli acquari) nei terrari per ragni come si fa ? e se il ragno è ancora uno spiderling come si fa a garantirgli umidità e riscaldamento senza eccedere nel calore nei contenitori che ho visto sno piccolissimi? scusate se vi riempo di domande, ma sono anni che mi interesso e non ho mai allevato una migale. Addirittura essendo inesperto nell'allevamento dei ragni (avendo allevato solo qualche lycosa ma solo momentaneamente)pensavo per cominciare con un terafoside, di semplice mantenimento, con un ischonocolus trianguilifer(così magari era anche più digeribile per la mia compagna :-), ma dove posso trovarlo io abito a genova, ed ho un casa nel basso piemonte in montagna ma non ne ho mai visto uno! grazie per l'attenzione e mi scuso per le mille domande.
  7. Ciao a tutti, ho un quesito da chiedere, io ho allevato in passato serpenti, quindi ho già gestito dei terrari, ad oggi non allevo più nulla se non ogni tanto qualche ragno locale che poi provvedo a riliberare. Prima o poi avrei il desiderio di allevare una migale ed avrei preso in considerazione la grammostola rosae, non tanto per il colore o altro ma perchè ho letto che è adatta a principianti (se avete qualche consiglio da darmi ben vengano). Ho letto (sia sul forum che sul libro i ragni giganti) che per il riscaldamento si usano i cavetti riscaldanti (li usavo pure io per i serpenti. La mia domanda è questa come si fa a mantenere la temperatura costante e determinarne i gradi su terrari così piccoli come quelli che si usano per ragni? io nell'allevare i serpenti mettevo un termostato interno che regolava la temperatura automaticamente (come negli acquari) nei terrari per ragni come si fa ? e se il ragno è ancora uno spiderling come si fa a garantirgli umidità e riscaldamento senza eccedere nel calore nei contenitori che ho visto sno piccolissimi? scusate se vi riempo di domande, ma sono anni che mi interesso e non ho mai allevato una migale. Addirittura essendo inesperto nell'allevamento dei ragni (avendo allevato solo qualche lycosa ma solo momentaneamente)pensavo per cominciare con un terafoside, di semplice mantenimento, con un ischonocolus trianguilifer(così magari era anche più digeribile per la mia compagna :-), ma dove posso trovarlo io abito a genova, ed ho un casa nel basso piemonte in montagna ma non ne ho mai visto uno! grazie per l'attenzione e mi scuso per le mille domande. chiedo scusa ho messo questo quesito sul post sbagliato l'ho spostato su allevamento! non sono molto pratico di forum! grazie
  8. Ok grazie, guarda a pasqua vado in campagna ti saprò dire come è andata la caccia
  9. Anche tu hai ragione la grammostola la semanni sono decisamente più belli e di facile reperibilità, una cosa è certa se porto a casa un ragno del genere me ne devo andare io, è per quello che sto cercando di informarmi sull'allevamento di qualche ragno locale per lo meno con un ragno di modeste dimensioni nessuno in casa mi dice nulla
  10. In effetti hai ragione ho visto molto interessante l'ischonocolus triangulifer, che tra l'altro è l'unico terafoside italiano, ma in liguria è introvabile, dove lo sipuò trovare?, oppure tu cosa mi puoi consigliare?
  11. Grazie nick faldo per i consigli, io avevo visto discussione informazioni, e mi sono introdotto li, non avendo mai usato il forum non sapevo come funzionava. a Ferrara potrei trovarne malmignatte, senò per averne una come posso fare è difficile da tenere? che cosa mangiano?
  12. Quanto costa acquistare una segestria florentina o una malmignatta? io in libertà non ne riesco a trovare! trovavo spesso in campagna di notte la lycosa ma non avendo più la casa in campagna non so più dove cercarli!!
  13. Ciao a tutti sono Benedetto e sono di Genova, sono nuovissimo e non un grande esperto di ragni (non ne ho mai allevato uno), volevo chiedere, a chiunque mi voglia rispondere, ho visto che da un decreto che ora non ricordo il numero e la data è vietato la commercializzazione di ragni considerati pericolosi, esiste una lista di questi ragni che non si possono detenere? è ancora legalmente possibile allevare e comprare ragni? il negozio dove andavo spesso a genova, tra l'altro dove ho comprato un pitone, prima li aveva adesso non ne tiene più. Mi piacerebbe cominciare ad allevare ragni locali, come per esempio trovo interessante la segestria florentina o la lycosa tarentula, dove li posso trovare? P.S. non sono , molto bravo a utilizzare i forum, quindi se non rispondo e non mi faccio più sentire non è per scortesia.
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.