Jump to content

Recommended Posts

ciao a tutti

sono presente sporadicamente nel forum ,sopratutto per chiedere informazioni su alcuni ragni autoctoni.

Però la mia curiosità ora è cresciuta,e mi piacerebbe allevare un bel ragno,fino ad ora ho solo allevato serpenti e un Bufo melanosticus oltre ad una colonia di topi ed una di grilli,qualche Mantide religiosa e qualche regno che trovo da queste parti.

A proposito abito in provincia di Biella dove ha sede il sito statico.

La crescente curiosità mi ha portato a catturare esemplari ed osservarne i comportamenti,molto spesso do da mangiare ad un Argiope bruennichi che ho in giardino e mi fermo a gurdare come preda e come tesse la tela.

A dire il vero quello che mi ha portato ad avvicinarmi al mondo degli aracnidi è stata la paura,avevo timore dei ragni,quando ne vedevo uno non lo toccavo e gli stavo alla larga il più possibile.

Poi ragionandoci sopra,ho pensato....."credo di aver paura dei ragni perche non li conosco!" allora ho iniziato ad osservarli ed ora vorrei provare ad allevare una specie,già ma quale?

ecco che dopo essermi dilungato,forse inutilmente,arrivo al motivo di questo post,quale specie è adatta per un principiante?

Posso dire che mi piacciono i ragni con di due colori,non troppo quelli scuri,però posso benissimo cambiare pensiero se le eventuali caratteristiche di una specie,che, magari,non incontra la mie preferenze estetiche,siano comunque adatte ad un neofita.

Altra cosa,non posso essere a Cesena,c'è qualche altro modo per comprare un ragno in Italia?

So che la legge è un po confusa su questo argomento,mi sono informato un po,secodo voi posso andare in contro a qualche problema?

scusate la lunghezza,avrete già sentito mille volte queste frasi...ed ora sarete stufi di rispondere. :rolleyes:

Un saluto e grazie

Link to comment
Share on other sites

Fatto salvo che ti sei informato sulla Legge, ci sono molte specie che potresti cercare... partendo da un discorso estetico, la classica Brachypelma smithi (B. emilia, etc ) sono tutte a due colori molto netti ma richiedono il CITES, un certificato sulla cui necessità all'interno della EU c'è ancora un po' di confusione... Non male anche l'Aphonopelma bicoloratum o A. semanni. La cosa migliore è "vederle". Mangari t'innamori di un ragno che non avresti detto, nero come la fuliggine...

Lascerei perdere le arborticole più veloci (tipo le Poecilotheria) e i ragni notoriamente nervosi (tipo Haplopelma lividum e sorelle)

 

Se vai a Cesena, troverai molta roba con la sicurezza di non finire nelle mani sbagliate.

 

A presto

Matteo

 

 

PS: io sono di Biella, ma non ho più migali. Ho smesso quando mi sono sposato...

Link to comment
Share on other sites

ciao Matteo,io sono Andrea,piacere.

Abito a Ponderano.

LA questione estetica infatti è di importanza relativa,dovrei solamente vederli dal vivo.

Quindi Cesena rimane l'unico modo per avere un ragno in modo "sicuro"...

mi sa che dovrò aspettare l'anno prossimo.

Io invece, sto convincendo mia moglie :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

è un'ottima premessa in quanto ci sono diverse specie di migali terrestri con queste abitudini non particolarmente complicate da tenere. ad esempio, personalmente aphonopelma seemanni mi è sempre piaciuta parecchio e, per essere fossoria, si fa vedere abbastanza.

Link to comment
Share on other sites

ciao nausea,grazie per la risposta,ho cercato in rete foto dell'esemplare da te citato,è molto bello!

mi piace veramente molto.

Mi sai dire indicativamente le abitudini di questa specie,oltre ovviamente al fatto che sia fossoria?

magari se sai il prezzo medio mi sarebbe utile.

A proposito cosa mi consigliate Spiderlings o subadulti?

Link to comment
Share on other sites

guarda se cerchi sul forum,oltre scheda sulla a.seemani puoi comunque trovare molte informazioni in merito al suo allevamento!!funzione cerca...!!se è in assoluto la tua prima migale io ti consiglierei un esemplare sub-adulto.però anche uno sling lo potresti provare,è una specie resistente!ciao :)

Link to comment
Share on other sites

ciao

ho cercato nel forum ed ho trovato info importanti,solo una cosa.....da adulto avrei un po di problemi ad alimentarlo,le blatte non posso allevarle e non le trovo qui nei negozzi.

Magari piccoli topi gia morti possono andare?

Eventualmente i grilli non sono un problema per la reperibilità,però sono piccoli...

Con che frequenza devo somministrare i pasti?

grazie di tutto

Link to comment
Share on other sites

anche queste informazioni sul forum ci sono..comunque i grilli vanno benissimo,dovrebbero venderli di diverse taglie come le blatte!!anche se li avessero solamente di piccole dimensioni dopo un pò crescono se ben alimentati!i topini potrebbero pure andare,ma bisogna vedre se il ragno li accetta morti.io ti consiglio di lasciarli perdere.non dimenticare le larve come alternativa(camole varie e caimani)di cibo!!per la frequenza non c'è una regola precisa.ti devi regolare tu,in base alle dimensioni dell'opistosoma dell'animale ed alla sua età.uno spiderling può mangiare anche ogni due-tre giorni,un adulto una volta a settimana,ma anche ogni 15 giorni,specie se il pasto è consistente se è una migale dal metabolismo lento.ciao

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.