Jump to content

Migali...


 Share

Recommended Posts

Ciao,

qualcuno di voi è così gentile da darmi una lista con riportate le Migali più facili (partendo da Brachypelma,grazie) fino a più difficili da allevare sia per la gestione sia per il mantenimento???

 

Grazie.

 

Ciauzzz,Eddy :wub:

Link to comment
Share on other sites

ma eddy...il buon Ste te l'aveva già sommariamente fornita se ti ricordi bene..addirittura per ben due volte se non sbaglio..

Link to comment
Share on other sites

Mancavan gli spazi dopo le virgole?

:wub: :wub: può essere...comunque a parte tutto eddy,non è che da qualche parte nel mondo esista una lista con su scritta una gerarchia delle tarantole da allevare in base alla difficoltà!anche perchè dipende dalla singola persona e da qunato e come si senta pronta per approcciarsi ad un simile discorso.c'è chi come primo ragno ha avuto poecilotheria regalis allevata con successo e chi ha fatto morire di stenti una gammostola rosea.non è un dogma l'ordine delle migali da allevare.si può fare un discorso generale come quello di ste,che ovviamente rimane più che valido.in linea di massima si comincia con terricoli robusti americani come i generi aphonopelma,brachypelma e grammostola,poi puoi passare a ragni più "fieri"come lasiodora,nhandu,chromatopelma e acanthoscurria,buona anticamera per megaphobema,teraphosa,pamphobeteus e xenesthis magari..in sequenza (sempre in linea teorica,sia kiaro) gli scavatori africani e asiatici ..pterinochilus,hysterocrates,ceratogyrus e citarischius da una parte e haplopelma,cyriopagopus ed ornithoctonus dall'altra..poi gli arboricoli americani e caraibici come avicularia,psalmopoeus ed ephebopus ed infine gli arboricoli africani ed asiatici,tipo heteroscodra,stromatopelma e poecilotheria!!!!di più è impossibile dire...e soprattutto,ripeto,non è una legge questa!!!!spero di essermi spiegato..... :rolleyes: e di aver placato il tuo raptus "domandofilo"....

Link to comment
Share on other sites

in sequenza gli scavatori africani e asiatici ..pterinochilus,hysterocrates,ceratogyrus e citarischius da una parte e haplopelma,cyriopagopus ed ornithoctonus dall'altra..poi gli arboricoli americani e caraibici come avicularia,psalmopoeus ed ephebopus

 

Domanda da ignorantello (è solo per sapere, non per obiettare :wub:)...

Io pensavo che gli arboricoli (in particolare quelli americani) non fossero così drammatici da allevare... Mentre tu me li posizioni penultimi e ultimi nella lista... Come mai? :wub:

Link to comment
Share on other sites

figurati!!capirai chi ha parlato!!!e infatti hai ragione!!io ho solo diviso prima tutti i terricoli e poi gli arboricoli!!nel senso che magari prima uno si fa esperienza in quel campo e poi passa ad altre caratteristiche,ma è solo una scelta personale :wub: !beh poi quelli africani ed asiatici sono comunque velocissimi,aggressivi e anche abbastanza velenosetti,quindi credo sia necessario saperci fare..!ciao :wub:

Link to comment
Share on other sites

Beh, sul discorso asiatici e africani mi trovi perfettamente d'accordo...

E' proprio per questo che secondo me (ripeto, secondo me) uno dovrebbe lasciarli per ultimi, terricoli o arboricoli che siano, in questa ipotetica "lista migali"...

Poi comunque, come hai detto tu, dipende dalle situazioni o dalle persone (per questo credo che stilare una lista sia "relativo")...

Alla fine penso che la difficoltà nel tenere un ragno non dipenda solo dal carattere dell'animale, ma da tutta una serie di fattori a livello di ambiente per la migale... Magari una migale può essere docile e quieta, ma necessita di condizioni ambientali (temperature, livello di umidità, particolare tipo di terrario, etc) più impegnative, e quindi la morte di un esemplare docile ma impegnativo a livello di cure può essere tanto probabile quanto un morso di un Haplopelma trattata senza le dovute precauzioni...

Per quanto mi riguarda il concetto è uno solo: scegliere la migale che si vuole allevare, scoprire vita morte e miracoli su di essa e il suo mantenimento, valutare se si è in grado di allevarla e procedere all'acquisto... :wub:

 

Ps, spero di non aver detto qualche scempiaggine, visto che di migali me ne intendo poco! :wub:

Link to comment
Share on other sites

[Alla fine penso che la difficoltà nel tenere un ragno non dipenda solo dal carattere dell'animale, ma da tutta una serie di fattori a livello di ambiente per la migale... Magari una migale può essere docile e quieta, ma necessita di condizioni ambientali (temperature, livello di umidità, particolare tipo di terrario, etc) più impegnative, e quindi la morte di un esemplare docile ma impegnativo a livello di cure può essere tanto probabile quanto un morso di un Haplopelma trattata senza le dovute precauzioni...]assolutamente vero!anche a quello pensavo infatti nello scrivere!sul discorso inerente ai ragni del vecchio mondo non sono d'accordissimo,nel senso che forse con gli arboricoli,oltre alle altre,note,problematiche tipo velocità,aggressivitò e velenosità,tipiche anche dei terricoli,c'è un maggiore pericolo di fuga,trovandosi perfettamente a loro agio sulle pareti di vetro..!e immaginare eddy che insegue sulla tende del salotto una poecilotheria rufilata mi fa venire i brividi...quindi glieli ho schiaffati tutti alla fine!!poi appunto come già detto sono cose assolutamente soggettive che di solito non c'è bisogno di esternare..salvo bizzarre domande di qualcuno..... :wub:

[Per quanto mi riguarda il concetto è uno solo: scegliere la migale che si vuole allevare, scoprire vita morte e miracoli su di essa e il suo mantenimento, valutare se si è in grado di allevarla e procedere all'acquisto... :wub:]

 

giustissimo!!e non fare troppo il modesto dai,che quelli che non sanno nulla di migali sono altri!!ciao ;)chido scusa per il solito ed ormai preoccupante conflittuale rapporto col quote...con una buona vista la mia risposta si rintraccia...

Link to comment
Share on other sites

Al di là della competenza, è questione di puro buonsenso... lo stesso criterio può (deve, dovrebbe) essere applicato nella scelta di ogni altro animale da allevare, artropode e non... :rolleyes:

 

 

Per quotare basta fare click sul tasto "+ citazione" sul post da quotare, poi su "rispondi"....

Link to comment
Share on other sites

poi quegli africani ed asiatici sono comunque velocissimi,aggressivi e anche abbastanza velenosetti,quindi credo sia necessario saperci fare

Eh direi di SI! ;)

 

 

Ecco cosa succede a mettere una bestia del genere in mano a gente inesperta e incompetente... :blush:

Link to comment
Share on other sites

poi quegli africani ed asiatici sono comunque velocissimi,aggressivi e anche abbastanza velenosetti,quindi credo sia necessario saperci fare

Eh direi di SI! -_-

 

 

Ecco cosa succede a mettere una bestia del genere in mano a gente inesperta e incompetente... ;)

Madò ma com'è veloce quel ragno? Per spostare bestie del genere bisogna usare il metodo del contenitore piccolo in quello più grosso (teca) e farlo uscire lentamente, quello dove lo voleva mettere il ragno non si sà..

 

 

P.S: A me una volta è scappata una Lasiodora da subadulta, che tragedia...(finita bene per fortuna)

Da allora sto attentissimo..

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.