Jump to content

Recommended Posts

Salve ragazzi, appena iscritto.

Dalle foto che leggo qui direi che ho il terreno (circa 1 ettaro in provincia di VT) che è "infestato" di tarantol(INE).

La più grossa che ho visto era sotto foglie secche e si stava scavando una buca nella terra, tra l'altro con una velocità incredibile, meglio di un trapano. Era circa 5cm di lunghezza, comprese la zampe, marrone chiaro con striature più scure, ma non assomigliava a quella raffigurata su vikipedia, ma piuttosto alla "Tarentula" del post qui appresso.

Sotto però non aveva colori così vivi.

Altre volte le ho trovate "in gruppi" di 3-4 esemplari, sempre sotto foglie secche o rintanate in qualche buchetto nel terreno.

Non credo che fosse una TEGENARIA perchè aveva le zampe più tozze di quelle di solito raffigurate nelle foto.

Sono stato anche punto, 5 volte in dieci anni, perchè entrano anche in casa, soprattutto quando il clima è particolarmente secco.

Il morso non si sente quasi per nulla, ma attorno ai due buchi (spesso a sangue), si forma un gonfiore che va espandendosi per una 20ina di cm e dura circa una decina di giorni.

 

cercherò di fare una foto al più presto.

Link to comment
Share on other sites

Lycosa tarantula a Viterbo è verosimile, anche se i membri della famiglia Lycosidae "censiti" in Italia sono ben 91, e a un occhio non espertissimo possono apparire tutti simili. Se riesci a mandarci una foto o a darmi un esemplare (sono di Roma) possiamo sicuramente venirne a capo. :D

Link to comment
Share on other sites

Scusate se mi intrometto ma 5cm comprese le zampe non è pochino?

Anche un'hogna supera quella grandezza o sbaglio?!

Visto che sono di Roma anch'io...quindi nelle nostre zone è inutile cercarle a quanto ho capito!

Oltre all'hogna radiata nel lazio ci sono altri Licosidi della stessa grandezza e più?

Scusate misa che sono andato un pò off topic eh! ;)

Link to comment
Share on other sites

Lycosa tarantula è sicuramente presente vicino Tivoli, alle porte di Roma, e sul Monte Scalambra, in provincia di Frosinone. Le dimensioni raggiunte dagli esemplari di questa specie non sono sempre superiori a quelle di Hogna radiata, anzi, per quanto riguarda la mia esperienza con le popolazioni laziali, direi che sono spesso sovrapponibili (mi riferisco alla forma "major" di H. radiata).

Link to comment
Share on other sites

Ah beh sono stato punto da un po' di tutto perchè da ragazzino mi andavo a ficcare in qualsiasi buco trovassi (senza battute), grotte, anfratti, siepi e via dicendo.

 

Ebbi la fortuna di guardare un argiope (all'isola del giglio) nel momento esatto in cui una mosca verde terminò la sua corsa nella ragnatela.

Apprezzai la resistenza dei fili portanti di questa enorme (almeno per le mie esperienze) ragnatela (non ricordo bene perchè ero ragazzino) questi fili portanti avevano un diametro di circa un millimetro e sembravano di nylon al tatto.

 

Farò sicuramente qualche foto appena possibile.

 

Comunque confermo, marrone, marrone chiaro con "decorazioni" , massimo 5-6cm con tutte le zampe, mai visto esemplari più grossi.

 

Per quanto riguarda prendere un esemplare non se ne parla, cerco sempre di avvicinarmi il meno possibile a quei pochi grammi di furia assassina ;)

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

Ecco una foto scattata questa estate, pochi giorni fa.

Mi è stata chiesta a più riprese e, allora, visto che mentre innaffiavo questo simpatico aggeggino è saltato fuori sicuramente incassato per la sciacquata, eccovelo.

Scusate la povertà dell'immagine, ma con gli scarsi mezzi a disposizione non sono riuscito a fare di meglio.

Questo 8zampato era lungo circa 6-7cm con tutte le zampe...

 

p1000395u.jpg

 

Quest'altro era più piccolo e l'ho trovato morto poco dopo la foto...i motivi restano misteriosi, ho chiamato l'ispettore colombo.

 

p1000388f.jpg

 

p1000390i.jpg

 

La cosa che mi fa più incavolare è che non sono riuscito a scattare una foto di un esemplare identico che ho visto mentre veniva trascinato via da una specie di formica con le ali che lo aveva addentato letteralmente in faccia e ne trascinava il cadavere, integro, al riparo sotto una siepe, dove l'ho perso di vista.

Sorry!

Link to comment
Share on other sites

Credo si tratti di Hogna radiata e non di " tarantole " (Lycosa tarantula o Lycosa narbonensis).

Danele

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.