Jump to content

la mia teoria evolutiva


Deca

Recommended Posts

Teoria fantastica senza effettivi fondamenti oggettivi, che sta alla base del mio romanzo "L'abisso terminale" e del relativo album di musica elettronica "Aracnis Radiarum"... Teoria che spiega parzialmente l'ancestrale fobia e/o timore reverenziale dell'uomo per gli aracnidi, benchè questa sia una valutazione successiva all'idea evolutiva che ho narrato.

Dunque, gli aracnidi presenti sul nostro pianeta sono frutto di una evoluzione in realtà abortita, in quanto i primi scorpioni (già vissuti nel Siluriano) erano stati "importati" da una civiltà extraterrestre avanzatissima che aveva le caratteristiche biogenetiche originarie dei nostri attuali aracnidi. Una civiltà che forse casualmente, forse volutamente aveva contaminato l'ecosistema terrestre con geni o embrioni della propria razza, da cui si sarebbero evoluti degli aracnidi locali.

Tali aracnidi, in un ambente differente e senza gli input della razza madre, si sarebbero ovviamente evoluti molto più lentamente, fermandosi poi allo stadio che oggi conosciamo in sintonia con la grande orchestrazione biologica della Terra. Tuttavia, mantenendo alcune caratteristiche peculiari delle varie speci.

Nel romanzo, grazie ad un accidentale distorsione temporale, due dei protagonisti trovano rovine e resti organici di un avamposto (o un laboratorio) antichissimo in cui avevano operato gli aracnidi giganti extraterrestri.... purtroppo appena dopo la loro rovinosa fuga per ignote ragioni.

Questa razza di aracnidi giganti evolutissimi non è la responsabile della nascita della vita organica sul pianeta, ma è intervenuta successivamente, visitando la Terra altre volte nella preistoria per verificare i dati del suo esperimento di innesto biologico e venendo a contatto con gli umani.

Non vi tedio oltre con i dettagli della storia. Fatto sta che ragni e scorpioni per me sono sempre stati una grande fonte di ispirazione artistica e onirica.

 

Deca

Link to comment
Share on other sites

Appena finisci di scriverlo fammi sapere come averlo. Seriamente. Io per ste cose ci vado pazzo.

 

COs'è sta storia dell'album?

 

 

Il romanzo fu terminato nel 1995 e pubblicato in un'edizione semi-artigianale che sparì nel giro di poche settimane. Io stesso ne ho soltanto una copia.

L'album è "Aracnis Radiarum", uscito nel gennaio di quest'anno e ispirato al romanzo. Su questo disco trovi parecchie schede e recensioni coi motori di ricerca, nei principali siti musicali italiani e non.

Link to comment
Share on other sites

Anche solo una tiratura limitata per Aracnofili dediti alla fantascienza... :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.