Jump to content

maschio e femmina?


Recommended Posts

Salve a tutti gli aracnofili. Da sempre sono affascinato da questi esserini ma sono molto ignorante in materia! Ma dove come fate a saperne così tanto? Quali sono le vostre fonti di studio? Rimango stupito a sapere che alcuni di voi addiritura gli allevano... ma il fine è il commercio? lo studio?

 

A me capita spesso di trovare ragni e più raramente scorpioni in casa anche se abito nel centro storico di Bologna, forse anche grazie al giardino fonte innesauribile di sorprese... Stavolta in cucina in un mobiletto pieno di spezie ho trovato questa coppia che non avevo mai visto prima e dei bozzi che forse contene(vano) uova. Mi date qualche informazione in più se li conoscete?

 

ho messo temporaneamente tutte le foto qui

ne inserisco due di queste:

img_2196.jpg

img_2212.jpg

 

 

 

 

 

purtoppo purtoppo purtoppo ;) la prima( la femmina?) ha perso una zampa nella cattura... sopravviverà lo stesso?

Le ho liberate nel giardino ma cosa mangieranno?

Grazie per ora vi saluto poi vi manderò altre foto di incontri passati (più fortunati per i ragni)

Eli

Link to comment
Share on other sites

ciao Eli, benvenuta in aracnofilia ;)

i ragni da te rinvenuti indubbiamente appartengono al genere Steatoda (credo grossa ), e data la presenza di cocoon credo proprio che abbiano raggiunto la maturità sessuale (motivazione per cui non sarà possibile attraverso delle mute rigenerare l' arto perso, che tuttavia non rappresenterà un danno ingente , eccetto una minore qualità della locomozione ovviamente..), appartenendo alla famiglia theridiidae è probabile (poichè necessitano di una dimora non necessariemente complessa e costituita da fili sparsi) che la femmina si stabilisca nei pressi del luogo di liberazione...mentre al riguardo delle loro abitudini, appartenendo alla famiglia theridiidae (ed essendo quindi ragni tessitori) sono ragni piùttosto statici (eccetto i maschi una volta adulti, per via della ricerca di una "conosorte") che tendono ad insidiarsi in aree popolate e a sostare sulla loro struttura di seta irregolare costituita da fili sparsi , utilizzata soprattutto per cacciare (le prede sono costituite da insetti[sopratutto ditteri] o altri artropodi di opportune dimensioni) attraverso un veleno completamente inerme per l' uomo(chiaramente limito l' aggettivo al genere Steatoda, poichè al riguardo di altri esponenti della famiglia non si può dire lo stesso [vedesi genere Latrodectus , quindi vedova nera e affini...)...

ciao

Link to comment
Share on other sites

per lo più l'unico scopo è solo ed unicamente uno..:la PASSIONE.poi certo in alcuni casi chi ha interi allevamenti di tarantole li alleggerisce vendendone qualcuna..ma la base è sempre quella..il perchè non me lo chiedere..ma è così..ciao ;)

Link to comment
Share on other sites

Eh si oolong, guardando le foto in giro sembra proprio che sia la "Steatoda grossa" tuttavia sembra che abbia molte forme diverse come ho trovato su wikipedia e qui.

Sempre su wikipedia dice che ci sono 120 differenti specie di Steatoda e ho visto varie foto di questo genere e sono ragni molto diversi tra loro... allora mi chiedo quali sono le caratteristiche che portano ad una prima identificazione di famiglia/genere/specie? Insomma io vorrei sapere come si procede nella identificazione in genere visto la vastissima quantità di ragni... Non vorrei annoiarvi ogni volta ;)

 

Inoltre dite che siano maschio e femmina? data la vicinanza e le uova ( quelli che chiamate cocoon a quanto ho capito) direi di si ma non ho visto una differenza di misura e le foto del maschio mi sembra che non assomiglino molto

 

Ultima domanda (per ora): ma la muta i ragni la fanno una volta sola nella vita?

 

Grazie ancora!

PS Eli è un nome maschile non un diminuitivo nel mio caso

Link to comment
Share on other sites

scusa il ritardo della risposta, ma quando la avevo quasi finita mi è arrivato un MP al quale ho risposto senza indugio dimenticandomi completamente che il testo del messaggio sarebbe stato cancellato (puoi immaginare le imprecazioni.... :rolleyes: )

comunque....

Eh si oolong, guardando le foto in giro sembra proprio che sia la "Steatoda grossa" tuttavia sembra che abbia molte forme diverse come ho trovato su wikipedia e qui.

Sempre su wikipedia dice che ci sono 120 differenti specie di Steatoda e ho visto varie foto di questo genere e sono ragni molto diversi tra loro... allora mi chiedo quali sono le caratteristiche che portano ad una prima identificazione di famiglia/genere/specie? Insomma io vorrei sapere come si procede nella identificazione in genere visto la vastissima quantità di ragni... Non vorrei annoiarvi ogni volta ;)

nell' identificare un ragno fondamentalmente vengono valutati elementi come la morfologia generale, la proporzione zampe-corpo , i /il pattern (ovvero i "disegni" presenti sul ragno) , la disposizione oculare (anche se in questo caso essendo alcuni generi "singolari" come appunto Steatoda non è stato necessario) , la presenza o meno di elementi caratteristici (come le "estroflessioni" presenti sull' opistosoma di Cyrthopora citricola oppure il palese spessore del primo paio di zampe di Palpimanus gibbulus, per non citarne altri...)e infine (rilevante) le abitudini del ragno....tuttavia per l' identificazione (almeno del genere) del tuo ragno non sono stati necessari tutti questi "tasselli" , poichè è un genere abbastanza caratteristico e riconoscibile (per esempio la mezza circonferenza presente sulla componente anterioriore dell' opistosoma) , mentre al riguardo della specie (della quale come avrai capito dalle parentesi non sono certo al 100% ) quando ho selezionato grossa , non mi sono buttato a pesce su una specie del catalogo mondiale , ma mi sono avvalso della checklist italiana, ovvero una lista delle specie di aracnidi (e non solo...) presenti solo sul territorio italiano...motivazione per cui , il numero si è ridotto drasticamente (qui in italia le specie del genere Steatoda per esempio sono solo 8) ,dopo aver eliminato i più caratteristici (paykulliana, triangulosa,albomaculata....) ho effettuato una ricerca su google e data la varietà (giustamente sottolieneata da te , e dovuta non ad una esistenza di molteplici forme, ma a molteplici ragni scorrettamente identificati...) degli esiti , non essendo un profondo conoscitore del genere ho preferito non azzardare nulla con certezza...

 

Inoltre dite che siano maschio e femmina? data la vicinanza e le uova ( quelli che chiamate cocoon a quanto ho capito) direi di si ma non ho visto una differenza di misura e le foto del maschio mi sembra che non assomiglino molto

il cocoon o egg-sack consiste nel bozzolo deputato alla custodia delle uova, io comunque non sono conscio del dimorfismo sessuale della specie , ma data la presenza su una medesima tela (e i ragni sono tra gli animali meno sociali del pianeta...) credo che la tua ipotesi sia fondata...comunque per essere certi della "virilità" di uno dei due, ricordi se un esemplare avesse i pedipalpi (le due appendici presenti in prossimità della "bocca" ) fossero rigonfi all' estremità? una caratteristica di questo genere confermerebbe il sesso...

Ultima domanda (per ora): ma la muta i ragni la fanno una volta sola nella vita?

ogni ragno durante la propria vita muta più volte dalla nascita , al fine di incrementare le dimensioni dell' esoschetro , mute che nella maggir parte dei casi terminano con la maturità sessuale del ragno ( un' eccezione per esempio si verifica nel gener Filistata che anche una volta adulto seguita a mutare fino alla fine dei suoi giorni...)

spero di aver soddisfatto sufficientemente le tue curiosità :)

Link to comment
Share on other sites

Non posto nulla che riguardi la S. grossa, scuate l'off-topic, ma mi volevo solamente congratulare con Oolong per la sua bravura.. Antò sei veramente bravissimo.. complimenti davvero.. impari con una velocità allucinante e sei già diventato un punto di riferimento nella sezione Locali.. :) complimenti ancora!! ;)

 

Ps: spero di incontrarti presto.! :) ciao!

Link to comment
Share on other sites

OT grazie mille per il complimento, come ho già detto in altre occasioni ricevere complimenti di questo genere da gente come voi fa veramente piacere ;) ...comunque mi sopravvaluti, sono ancora a livelli bassi, magari fossi come te.....

Link to comment
Share on other sites

Mi associo ai complimenti e rinnovo il ringraziamento per l'estensiva spiegazione!

e... sul ritardo nella risposta : non pensarci nemmeno!

si vede propio che siete sempre "in rete"!

Eli

Ps non ho fatto veramente caso ai pedipalpi o meglio gli ho notati nel "maschio" ma non ho fatto una correlazione con la "femmina". A quanto ho capito se sono più rigonfi della femmina può vuol rinforzare l'ipotesi che sia un maschio. right?

Link to comment
Share on other sites

Rinnovo i complimenti. Modero questa sezione da anni, ma negli ultimi tempi mi basta per lo più osservarla compiaciuto, grazie alla bravura e alla cortesia di alcuni utenti bravissimi tra i quali senza dubbio Henry e oolong spiccano. ;)

I tuoi due esemplari sono sicuramente femmine... oltre ai pedipalpi rigonfi ci sono altri i "trucchetti" che permettono di riconoscere il maschio: lunghezza del corpo generalmente minore, opistosoma più piccolo e meno tondeggiante, rapporto tra la lunghezza delle zampe e quella del corpo più elevato rispetto alla femmina. Nel caso di Steatoda grossa, poi, l'aspetto del maschio è completamente diverso:

 

http://www.arachnology.be/pages/pictures/steatod1.jpg

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti,

già che ci siete mi potete spiegare la differenza tra la S.grossa e la S.triangulosa?

Dalla mia ignoranza credevo fossero la seconda perche la grossa credevo fosse tutta scura nera o quasi!

Grazie e scusate l'ignoranza! :(

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.