Jump to content

Buongiorno dal Valese !


Recommended Posts

Cari amici dall'Italia,

 

Che piacere di trovare il vostro forum !!

 

Sono molto interessata dai scorpioni piccolissimi che troviamo qui, in Svizzera, nel Valese, e che sono similari a quelli che si trovanno in Italia del Nord et in Sud Francia. La mia casa si trova in una zona ricca in scorpioni (che entrano nelle case), ma non sono riuscita ad identificarli con certitudine. So che sono Euscorpius... ma non sono sicura se sono "flavicaudis" o "italicus" o "carpathicus" o "germanicus"...

 

Generalmente, sono piuttosto bruno-nero, con le gambe piu chiare, e anche il "piccante" (= "dard", in francese). Dunque penso che siano flavicaudis. Ma ce ne sono deu sorte : uno piu piccolo con "piccante" grosso et giallo, et uno grosso con "piccante" piccolo e bruno. Forse sono il maschio e la femmina flavicaudis ?

 

Ce ne sono con le gambe non tanto chiare, e ho dubbio se sono veramente flavicaudis... Certi sono tutto bruno-nero (in questo caso, sempre con il "piccante" piccolo).

 

Se credo i libri, dovrei trovare anche il carpathicus e il italicus. Ma non so come vedere la differenza. Qualcuno mi potrebbe aiutare ? Grazie tantissimo ! Ne ho messo uno in un terrario che ho fatto questo pomerrigio, con terra e pietre piatte, et un piatto di terra cotta (pieno di gravello) per diffusare umidita. Ho anche tante domande a questo proposito !...

Marie

 

P.S.

Provo di scrivere in italiano, ma e un pocco difficile doppo tanti anni che non ho praticato... :D

Link to comment
Share on other sites

Ciao Marie,

io non sono molto esperto, comunque per riconoscere le specie ci sono vari modi tra cui sapere il numero dei tricobotri.

Non mi soffermerò a spiegarti tutto perche c'è chi lo sa fare meglio di me,e sicuramente lo fara, però intanto di mando in questo sito dove potrai trovare informazioni su come riconoscerli e le zone dove vivono.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

In Svizzera il flavicaudis non è segnalato... sarebbe interessante poterli vedere...

 

Comunque... quelli molto piccoli dovrebbero essere E. alpha, gli E. germanus sono uguali ma stanno più a est... Il colore è bruno, più chiaro nei giovani, più scuro negli adulti, e le zampe possono anche essere più chiare (specie alla luce del sole...)

In svizzera sono segnalati anche gli italicus, decisamente più grossi dei germanus e degli alpha, e generalmente più scuri... anche loro a volte presentano le zampe e il pungiglione (il "piccante" :lol: ) più chiari...

 

flavicaudis, come dicevo, non è segnalato... è anche lui bello grosso... ma non dovresti confonderlo con le altre specie delle tue zone, anche perchè è diffuso più a ovest, in una regione ben separata...

 

Non escludo la presenza anche di E. tergestinus, anche se non segnalato in svizzera, presente in nord italia... questa è una specie molto più variabile, di dimesioni intermedie, ed effettivamente potresti confonderlo con gli altri...

 

 

Una fotografia potrebbe aiutare, anche se per un'identificazione certa bisogna comunque guardare i tricobotri (=peli sensoriali) sotto la "pinza"...

Link to comment
Share on other sites

Grazie per le vostre risposte.

 

Pero non e facile osservare i tricobotri su uno scorpione vivante !! :lol: Ho gia provato con esemplari morti, ma erano cosi piccoli che non sono riuscita a vedere i peli, neache con il vetro magnificante 10x. Forse non sapevo esattamente cosa vedere...

 

Per il momento, ho messo "Negus" (mio scorpione) in un terrarium fabbricato da me, con un container di frigorifero in plastico trasparente di circa 40x30x20, un pocco di sabbia, terra e pietre piatti. Ci sono molti luogi per nascondersi. Fa appena 4 giorni che l'ho messo dentro, e ha gia mangiato 3 insetti !!! che appetito ! :mellow:

 

Grazie per le vostre esperienze con gli Euscorpius.

 

Marie-H.

Link to comment
Share on other sites

Ecco !!! Ho provato di nuovo le osservazioni su i miei esemplari di scorpioni secchi, et credo di aver visto le tricobotrie : ce ne sono 8 in linea sulla faccie interna della mano. :mellow: Che possiamo concludere di questo ?

Link to comment
Share on other sites

Ciao Marie e benvenuta!

 

Allora in Svizzera gli scorpioni si trovano solo nel cantone Ticino: Euscorpius italicus è molto comune, meno E.alpha, poi nei Grigioni (val Bregaglia, Poschiavo e Mesolcina) : E.germanus è molto comune.

 

In Vallese si trova solo una popolazione introdotta dal Ticino di E.italicus, limitata proprio a Sion! Quindi sei fortunata ad abitarci :)

 

Comunque per l'introduzione di E.italicus a Sion è proveniente da vecchie fonti letterarie, ora non so se come dice Matteus, attraverso un'osservazione dei tricobotri magari è E.tergestinus...

Link to comment
Share on other sites

Ciao amici delle bestioline (come me) !

 

Tutte le vostre risposte mi portano alla conclusione che sono davvero degli Euscorpius italicus. Dopo un'esame attento di una decina di scorpioni secchi trovati attorno (o dentro) la casa mia, hanno tutti 7 a 9 tricobotrie, anche un piccolo colle gambe giallaste che credevo prima essere un flavicaudis.

 

Non e stato facile sapere come fare lo sconto delle tricobotrie perche ce ne sono altre pui avanti sulla mano, ma si deve contare solo quelle sulla parte non articolata. Grazie a lei tutti, divento una specialista, hi hi ! :lol:

 

Ho letto anche che mi casa si trova appunto nella zona dell'italicus in Valese : sulla colline delle Maladeres, in Sion. Mia madre che si lamentava che la volevo fare vivere in un posto infestato da scorpioni, e diventata passionnata da loro ! :lol:

 

Giorgio, dimmi, come fai a inserire una foto sul forum ?

 

Grazie a tutti per la vostra gentilezza e fruttoso aiuto.

Link to comment
Share on other sites

Ho letto anche che mi casa si trova appunto nella zona dell'italicus in Valese : sulla colline delle Maladeres, in Sion. Mia madre che si lamentava che la volevo fare vivere in un posto infestato da scorpioni, e diventata passionnata da loro ! :lol:

 

Sî Marie, Euscorpius italicus è proprio limitato solo a quella zona. È incredibile come attraverso introduzioni, a quanto pare involontarie, dal Cantone Ticino, si è potuto creare una nuova e isolata popolazione nel bel mezzo delle Alpi, in un luogo, forse unico in Vallese per quanto riguarda il clima, il quale è molto simile a quello che si ritrova in Ticino.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Patrick ! Sei ticinese ? :lol:

 

E vero che questa cosa mi meraviglia : come e possibile che si trovono solo qua ?? Ci sono altre colline attorno a Sion, con le stesse caratteristiche climatice e biotopi similari : la collina di Montorge (che quasi tocca le Maladeres dove ci trovano gli italicus), e le colline di Valere e Tourbillon, dove il calore e veramente torride durante l'estate. Ci sono anche cigale, mante religiose e xylocopi... e tanti altri insetti e bestioline affascinanti che non conosco ancora !

Link to comment
Share on other sites

Ciao, sî abito in Ticino.

Nel mio posto precedente, con: -solo in quella zona; intendevo indicare Sion come comune. Probabilmente è presente anche sulle altre colline che hai citato.

Al limite dacci un'occhiata :lol:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.