Jump to content

Recommended Posts

Salve!

Ho un grande dubbio riguardo l'allevare o meno un pandinus imperator: non so se mi conviene prenderlo a Ferrara alla fiera o aspettare a dopo l'estate.

La motivazione è questa: a Giugno mi devo trasferire al mare fino a Settembre (Lidi Ferraresi), in questo periodo dovrò stare in un appartamento privo di aria condizionata e ho paura che l'animale possa "cuocersi" in caso di temperature troppo elevate (se non erro il pandinus gradisce dai 25 ai 28 gradi).

Per questo non so che sia meglio prenderlo subito o rimandare l'acquisto...

Link to comment
Share on other sites

Ciao.

Ho allevato diverse specie di Migali e d'estate non ha mai avuto grossi problemi, ho comunque sempre fatto in modo di tenere i terrarri all ombra e in posizioni della casa non molto calde

L'unica paura che ho è che vedendo le temperature a cui gia si arriva adesso che siamo ai primi di maggio, temo ci possa essere veramente un estate pericolosa. nel 2003 abbiamo avuto molto caldo e per prcauzione spostai il "pinguino" in camera mia per proteggere gli amati ragni... ;)

Per il pandinus non saprei, la mia esperienza con gli scorpioni non è così vasta... secondo me ce la dovrebbe fare.

Link to comment
Share on other sites

io ti consiglierei ti prenderlo a fine estate. visto l'estate di mezzo, e se capisco, le tue prime armi, potresti passare l'estate a documentarti al meglio sulkla specie, magari potresti andare a farti un giro in qualche pietraia a scovare uno scorpione nostrano io si e nò ne incontro quasi tuitti i giorni, tutt'ora sto seguendo una femmina "gravida" e direi che come primo approccio è piu che giusto.Alla fine dell'estate quando ne avrai l'occasione potrai prenderti il tuo bell'esemplare ed allevarlo alla regola.

Link to comment
Share on other sites

Nebulizza parecchio nelle ore serali, e sopratutto creali un rifugio molto umido dove possa rifugiarsi durante le ore più calde del giorno, oltre a questo posiziona il terrario in un punto fresco della tua casa.

Link to comment
Share on other sites

In questi giorni mi sono documentato parecchio su alternative al pandinus, così ho scelto una Smithi, ho letto che è l'ideale per i principianti (anche abbastanza robusta), oggi a Ferrara ne ho presa una giovane (e tediato di domande quasi tutti quelli che le vendevano, italiani o stranieri :huh: ).

Per ora è immobile nel terrario (30x30x35), gli avevo preparato tutto, compresi ripari, però sta attaccata al vetro in un lato, impiegano molto ad ambientarsi?

Link to comment
Share on other sites

si dalle un po di tempo, non aver fretta.

quanto è grande la smithi che hai preso? un terrario così se è un esemplare molto giovane potrebbe essere fin esagerato all inizio. se è già qualche cm di corpo non c'è problema.

Link to comment
Share on other sites

Come dimensioni è 3-4 cm, grazie, mi stavo già preoccupando temendo di aver sbagliato qualcosa, perchè da quando è uscita dalla scatola poi non si è più mossa.

Aspetto che si ambienti prima di tentare di darle cibo?

Link to comment
Share on other sites

Tornando alla tua prima domanda: ricordiamoci che il Pandinus è un'animale proveniente dall'africa centrale, e in generale tutte le bestie più comuni in vendita sono di origine tropicale... francamente non mi pare sensato preoccuparsi per il troppo caldo (sempre che non si abbiano bestie particolarmente delicate provenienti magari da zone montuose con climi particolari...)

 

Ricordiamoci sempre che in natura gli sbalzi di temperatura/umidità sono la norma (entro limiti ragionevoli, chiaramente...)

I parametri del terrario sono indicativi, non occorre essere maniacalmente precisi...

In genere il troppo caldo non è un problema (sempre entro limiti ragionevoli... se metti un terrario al sole il ragno lo cuoci a prescindere...), con animali tropicali è più pericoloso il freddo, che se prolungato per lungo tempo rallenta il metabolismo di questi esseri fino a livelli insostenibili... (e con animali tropicali, freddo si intende 15 gradi...)

 

L'unica cosa è che se fa caldo i terrari seccano più in fretta, e quindi bisogna stare al'occhio con l'umidità, che in genere è molto più"pericolosa" nell'allevamento di queste bestie, in particolare quelle giovani...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.