Jump to content

Le "Tigri"dell'erba: I Salticidi


Recommended Posts

Visto che l'aggiornamento del mio sito questa volta prevedeva l'upload di un nuovo portfolio sui Salticidi e di qualche nuova foto in quello dei Lycosidae ho pensato che questa fosse la sezione giusta per farvelo sapere.

 

Salticidi: http://www.anura.it/Fotografia/Salticidae.htm

Lycosidae: http://www.anura.it/Fotografia/Pagina_ragni_lupo.htm

 

A presto e buone feste a tutti!

Emanuele

Link to comment
Share on other sites

hai fatto bene, ho rivisto con piacere le belle foto di questi incredibili ragni. Solo che ci lasci un pò con l'acquolina in bocca, vorremmo saperne di più. Ci parli delle ingegnose e addattabili tecniche di caccia dei Salticidi (già solo sulla capacità di memorizzare fino a 60 minuti la posizione di una probabile preda nell'attesa di trovare il modo per catturarla ... andrebbe fatto un approfondimento che credo interesserebbe tantissimi lettori) ... ma spero che prima o poi metterai anche la descrizione di qualche episodio al quale hai assistito personalmente ...CIAO

Edited by roccolucio
Link to comment
Share on other sites

Eh caro Roccolucio, hai ragione, ma al momento ho intenzione più che altro di aggiungere poi nuove foto che da sole mostrino di cosa sono capaci questi splendidi animali.

Al momento sto anche scrivendo un grosso articolo, da proporre a qualche rivista interessata (sto valutando a chi darlo e a chi possa interessare e poi saranno loro a valutare se gli interessa! :) ).

Magari in futuro invece di metterlo nella pagina fotografica lo metterò nella pagina degli articoli ampliando il discorso.

Ciao

Ema

Link to comment
Share on other sites

che foto fantastiche!

Proprio belle! Come ti invidio! POtessi avere un obiettivo macro... :)

 

Che macchia fotografica usi per quei primissimi piani?

Link to comment
Share on other sites

Macchina: Nikon D200

Obiettivo: Nikon 60 mm macro o (per macro spinta) il 105 Sigma + 6 tubi di prolunga.

flash: Nikon Sb-r1 e/o Nikon Sb-800

Più che la macchina è l'obiettivo che ti permette di avvicinarti così tanto. I tubi di prolunga servono ad un ulteriore allontanamento della lente dal piano focale e quindi aumentano l'ingrandimento.

Però usare i 6 tubi di prolunga non è semplice (normalmente se ne usano solo tre al massimo), perché per quanto di buona qualità tendono comunque a flettere leggermente e quindi a spostare di poco l'asse focale e se non si sta attenti la foto perde di nitidezza e di qualità.

C'è sempre un po' da soffrire... :-)

 

Tra l'altro cara Pimelia, la foto del salticide sulle foglie di ginepro l'ho fatta proprio dalle tue parti, vicino all'Uccellina...

 

Ciao

Ema

Link to comment
Share on other sites

Nikon! ;)

Io sono una neofita della fotografia digitale, ma nikoniana comunque dai tempi della nikon f50. E per non smentirmi quest'estate mi sono regalata una nikon d50, ma l'obiettivo è quello in dotazione, idem il flash. Mi sto trovando molto bene.

L'obiettivo macro, visti i prezzi che mi ha detto il negoziante di fiducia, deve purtroppo attendere tempi migliori del mio miserando budget. :rolleyes:

 

Altra domanda da "corso di fotografia" ;) : per fare una foto macro hai usato il treppiedi oppure va bene anche senza?

 

E per non uscire troppo dall'argomento della discussione, volevo chiedere se i salticidi utilizzano un filo di ragnatela sfruttando la brezza per compiere "grandi" spostamenti. Mi è successo in terrazza (al secondo piano) di vedere un ragnetto piccolo e colorato saltare di scatto dalla mia edera nel vuoto, fluttuare per aria come un aquilone e giungere fino ad una magnolia qualche metro distante.

Link to comment
Share on other sites

Se si usa il flash si lavora su tempi veloci (di solito 1/60- 1/125 o anche 1/250) e quindi il cavalletto non serve. Se invece si usa anche la luce ambiente, allora occorre usare il treppiedi, salvo casi in cui la luce sia talmente forte da permettere di evitare il treppiede, ma in macro sono rari casi.

Di regola si può usare "senza ansie" la macchina senza trepiedi quando si può usare un tempo che non sia minore della lunghezza focale dell'obiettivo. Ad esempio, se hai un 60 mm allora è meglio fotografare a mano libera con tempi di almeno 1/60 o più veloci.

Poi con la pratica ti viene la mano più ferma e si riesce anche ad osare un po' di più...

 

I giovani di Salticidae mi risulta che esaguano poco il "ballooning" (termine anglosassone per definire il volo con la tela dei ragni).

Quello che hai visto tu è probabilmente un Araneide, in cui questo fenomeno è la prassi.

Serve soprattutto ai giovanissimi per disperdersi velocemente e colonizzare nuovi luoghi.

 

I ragni volano... :-)

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Grazie per le preziose informazioni!

 

 

Ballooning? Mi sembra proprio azzeccata come parola! ;) Ovviamente non sapevo che i ragni "volassero"! Veramente affascinante!

Se lo dicessi a mia mamma, penso che andrebbe in giro fuori con il casco e visiera abbassata, visto il suo livello di aracnofobia... ;)

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.