Jump to content

Tegenaria ferruginea?


Recommended Posts

Non mi pronuncio... la classificazione degli Agelenidae non è molto semplice e non me la sento di azzardare considerazioni troppo osé sulla base di una foto. Ti segnalo però che Tegenaria ferruginea è stata spostata nel genere Malthonica:

 

(dal Platnick)

Gen. Malthonica Simon, 1898

mf ferruginea (Panzer, 1804)....................Europe, Azores

Araneus domesticus Clerck, 1757: 76, pl. 2, f. 9 (1) (f, in part).

Aranea f. Panzer, 1804: 227, pl. 2 (D).

Aranea subpilosa Panzer, 1804: 227, pl. 3 (D).

Aranea stabularia C. L. Koch, 1834: 125, pl. 13 (Dm).

Tegenaria domestica C. L. Koch, 1840a: 25, f. 607-608 (mf, misidentified).

Tegenaria stabularia C. L. Koch, 1840a: 32, f. 614 (Df).

Tegenaria petrensis C. L. Koch, 1840a: 27, f. 609 (Df).

Tegenaria domestica petrensis Giebel, 1869c: 304.

Philoeca domestica Menge, 1871: 274, pl. 50, f. 160 (mf, misidentified).

Tegenaria f. Simon, 1875a: 65, pl. 6, f. 7 (mf).

Tegenaria domestica Hansen, 1882: 42, pl. 3, f. 3 (mf, misidentified).

Tegenaria f. Becker, 1896: 192, pl. 13, f. 3 (mf).

Tegenaria domestica Chyzer & Kulczyn'ski, 1897: 167, pl. 6, f. 22 (mf, misidentified).

Tegenaria guyoni Bösenberg, 1902: 227, pl. 20, f. 321 (mf, misidentified).

Tegenaria f. Reimoser, 1929c: 37, f. 1 (mf).

Tegenaria f. Dahl, 1931: 38, f. 46g, 63-64 (mf).

Tegenaria f. Simon, 1937: 1008, 1040, f. 1555-1556 (mf).

Tegenaria domestica Saito, 1939: 66, f. 8.5 (m, misidentified).

Tegenaria f. Drensky, 1942: 49, f. 10d, 11d (mf).

Tegenaria f. Klein, 1953: 1, f. 2b (m).

Tegenaria f. Lehtinen, 1967: 447, f. 231 (m).

Tegenaria f. Loksa, 1969: 101, f. 66C, 69B, 71A-B (mf).

Tegenaria f. Miller, 1971: 176, pl. XXIX, f. 11-12 (mf).

Tegenaria f. Brignoli, 1971h: 92, f. 40 (f).

Tegenaria f. Heimer & Nentwig, 1991: 364, f. 943 (mf).

Tegenaria f. Roberts, 1995: 245, f. (mf).

Tegenaria f. Agnarsson, 1996: 49, f. 34A-B (mf).

Tegenaria f. Roberts, 1998: 263, f. (mf).

Tegenaria f. Oxford & Merrett, 2000: 331, f. 1-3 (mf).

M. f. Guseinov, Marusik & Koponen, 2005: 164 (Tmf from Tegenaria).

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille per le informazioni!!!! :D

 

Io sono assolutamente neofita, ho azzardato "ferruginea" solo dal confronto con foto trovate sul web. :)

Sò che non è sempre possibile classificare un aracnide solo da una foto...

 

Aproposito....

domanda da assoluto neofita:

la "e" finale presente in tutte le famiglie (Lycosidae, Agelenidae, ecc.) si pronuncia? :P

 

E cheliceri? L'accento è sulla i (cheliceri) o sulla e (cheliceri)?? :lol:

 

....che figura....

 

Scusate ancora la mia ignoranza...

Conoscete qualche libro in italiano che spieghi in maniera comprensibile a chi non è "del mestiere" e che spieghi un pò l'anatomia e le abitudini dei ragni???

Nel web ho trovato un libro di "Alessio Trotta" molto interessante ma anche molto incomprensibile per me....

Spero di non essere andato troppo "off topic"!! :lol:

 

Ciao

Yurgen.

Link to comment
Share on other sites

Mi spiace ma in Italiano non ci sono libri che illustrino in modo decente l'anatomia dei ragni, anche se trovi delle buone descrizioni sui testi universitari di Fisiologia Animale e affini.

 

La "e" è l'unica a dover essere pronunciata! Cioè ad es. Lycosidae viene pronunciato "Licosìde" (il dittongo ae è come se fosse una "e", anche se alcuni latinisti dell'ultima ora sostengono che invece primitivamente in latino non esistevano i dittonghi)

 

L'accento è sulla i chelìceri.

 

A presto!

Ema

Link to comment
Share on other sites

Nei nomi delle famiglie (nello specifico Lycosidae), l'accento, alla latina, dovrebbe cadere sulla seconda "i": Lycosìdae)) ma in italiano, nell'uso comune, si tende a porre l'accento sulla prima i (Lìcosidi) o sulla ò (Licòsidi)

Link to comment
Share on other sites

adesso verrò silurato dal resto del forum... ;)

 

In italiano esiste "i ragni" di yves Masiac (che ora ha cambiato cognome), della De Vecchi editore...

 

Allora... non può essere citato come fonte scientifica, ma come infarinatura va bene... devo ammettere che le prime notizie generali sui ragni, tempi molto addietro, le appresi li... tipo la differenza tra labidognati ed ortognati, cribellati e non, il complesso meccanismo di accoppiamento...

 

Che dopo sia alquanto ricco di inesatteze, è vero... ma per quello che costa, come introduzione è buono...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.