Jump to content

E' una malmignatta?


Guest Enrico
 Share

Recommended Posts

Guest Enrico

Buongiorno, sono un nuovo utente, non molto esperto di ragni. Intanto complimenti allo staff per il sito: dà subito un'impressione di serietà e in più è completo e chiaro a tutti.

Vengo al punto.

In un angolo vicino alla finestra della casa al mare, su una fodera in similpelle, ho trovato due ragni che mi hanno preoccupato. Memore della preoccupante vicenda sulle malmignatte una decina di anni fa in Liguria, mi sono subito allertato, visto che il ritrovamento è avvenuto in camera di mia figlia di tre anni.

Un esemplare era lungo 1,5 cm zampe comprese, l'altro, trovato la settimana successiva, 1 cm. La parte anteriore era minuscola. La parte posteriore, sferica e di circa 0,5 cm di diametro, era di colore marrone scuro con macchie rosa scuro. Quasi identico alle malmignatte che ho visto in foto, a parte l'intensità della colorazione (marrone-rosa anzichè nero-rosso). La ragnatela era ancora piuttosto piccola, stretta e lunga una quindicina di centimetri.

Mi spiace, ma, temendo per mia figlia, nel dubbio li ho schiacciati. Ne è uscita una crema di colore rosa, lo stesso delle macchie sul dorso.

La zona è la costiera jonica settentrionale della Sicilia (Roccalumera, provincia di Messina).

Qualcuno mi può aiutare? Era una malmignatta? Se sì, cosa posso fare per prevenire la presenza di questi animali belli e interessanti ma pericolosi? E in caso di morso?

Grazie tante, E.

:P

Link to comment
Share on other sites

ciao, da quello che ne so, le Malmignatte anche da piccole sono nere ma invece di avere le macchie rosse, le hanno prima bianche ... poi man mano crecendo diventano gialle ----> arancio ---> e poi rosse (da sub adulte - adulte). Quelle che hai ciabattato (troppo precipitosamente ... potevi prima farci una foto con il cellulare no?) ... erano probabilmente delle Steatoda ... (triangulosa o qualcosa di simile). Ragni troppo piccoli per far del male a noi umani ...CIAO

Edited by roccolucio
Link to comment
Share on other sites

Guest Enrico

Grazie e chiedo scusa ai ragni e agli amanti dei ragni per la ciabatta isterica (da quando ho una figlia mi sono rincretinito).

Ho cercato sul web una foto della Steatoda Triangulosa e devo dire che sembra proprio lei. Il colore poteva dar luogo a dubbi: quel rosa scuro era vicino al rosso e lo sfondo era marrone molto scuro, però a guardar meglio ho notato che le zampe (si dice cosi?) della malmignatta sono più grosse, nere, lucide e lievemente appuntite; quelle del ragno che ho trovato erano sul beige e piuttosto sottili; inoltre i pallini formavano un disegno diverso.

Tra l'altro, navigando ho scoperto che comunque la malmignatta non ama gli esseri umani (vista la ciabattata non ha torto) e il suo morso non è mortale, shock anafilattico permettendo.

Confermate?

 

P.S. Mi sto iniziando ad appassionare a questi animaletti.

Link to comment
Share on other sites

Si confermiamo, anche se un morso di Malmignatta è comunque sempre da evitare perchè si tratta di un veleno abbastanza potente, sebbene non mortale.

Comunque sia la tua ciabattata è arrivata "a ragion veduta" (cioè almeno ti sei chiesto se potesse essere pericoloso, hai individuato un possibile ragno velenoso - della stessa famiglia - e, nel dubbio, hai agito...). In genere invece la gente ciabatta i ragni a caso, senza nemmeno fare passare la cosa dal naso (non dico dal cervello).

 

In pratica hai abbattuto un micino, credendo che fosse un leone... di fatto sempre un felino è, nel dubbio. Non ti si può quindi dare torto con un bambino piccolo in casa che smanaccia tutto quello che vede. Non lo impagliare però, adesso... :)

 

A presto

Matteo

Link to comment
Share on other sites

No, non è affatto detto che dei ragni appartenenti alla stessa famiglia abbiano la stessa pericolosità, anzi... La latrotossina è esclusiva del genere Latrodectus che, almeno in Italia, è l'unico genere di questa famiglia ad essere pericoloso per l'uomo. Il genere Steatoda include specie del tutto inoffensive; sebbene da qualche parte salti fuori che Steatoda nobilis abbia un morso doloroso come la puntura di una vespa, non ci sono documentazioni attendibili...

Link to comment
Share on other sites

Anche sulla tossina di Steatoda paykulliana esistono sporadiche segnalazioni in letteratura su possibili rilevanti sull'uomo. I Theridiiidae hanno veleno eminentemente neurotossico, mirato all'immobilizzazione in tempi brevi della preda. Ma la preda di elezione sono gli insetti, il fatto che la latrotossina sia così efficace sull'uomo non ha alcuna spiegazione plausibile in termini adattativi, con ogni probabilità si tratta di una pura e semplice "combinazione metabolica" del tutto casuale... i ragni sono tanti, i veleni pure. Steatoda e Latrodectus sono generi filogeneticamente correlati, ma in Steatoda manca la latrotossina, che è soltanto uno dei componenti della miscela di enzimi tossici presenti nella secrezione della malmignatta, ed è l'unico veramente pericoloso per l'uomo. Se quindi il veleno di Steatoda ha effetti rilevanti sull'uomo, la cosa è da attribuire a un'altra "combinazione metabolica" del tutto indipendente. La cosa mi pare improbabile, tant'è che la letteratura che ho menzionato non è suffragata da alcun caso medico preciso.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Una spiegazione "adattativa" della funzionalità del veleno di Latrodectus sull'uomo potrebbe, e dico potrebbe essere imputabile forse al fatto che in natura il genere è spesso soggetto ad attacchi da parte di piccoli Mammiferi insettivori. Una prima difesa è quella legata al lancio della tela con gocce appiccicose e fuga annessa. Se però il ragno è messo alle strette è comunque sempre in grado di mordere e un veleno attivo anche sui Vertrebrati può quindi essere comodo. E' una pura supposizione...

Ciao

Ema

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.