Jump to content

riconoscimento segestria


Guest mbenci
 Share

Recommended Posts

Guest mbenci

ciao a tutti!

anche se l'esimio Sabu' dice che non lo è, a me, a volte lo sembra proprio;

Tratto dalla scheda tecnica:".......Morfologia: la femmina adulta presenta il cefalotorace nero lucido con sei piccoli occhi disposti in tre diadi come da schema: [ 8 °° 8 ]; le zampe sono anch’esse nere e lucide, robuste e con lieve peluria; solo il quarto paio è rivolto all’indietro (questa caratteristica permette al ragno di impiegare non quattro ma sei zampe quando si pone all’imboccatura della tana nell’atto di captare le vibrazioni attraverso i fili di seta); i cheliceri sono pronunciati e sporgenti, di colore verde-violaceo con riflessi metallici; l’addome è di forma cilindrica, appiattito dorsalmente e centralmente e arrotondato caudalmente; presenta una colorazione nerastra con un motivo dorsale grigio a lisca di pesce, meno marcato che nel genere Tegenaria; dimensioni del corpo: 2 cm circa. Il maschio adulto presenta zampe più allungate, cheliceri neri e leggermente meno sviluppati, pedipalpi terminanti con due bulbi copulatori molto evidenti e caratteristici, a forma di aculeo di scorpione; dimensioni del corpo: 1,5 cm circa (tuttavia visto camminare lungo un muro appare pure più grande di una femmina)........ http://i5.tinypic.com/120iikm.jpg

Link to comment
Share on other sites

Guest mbenci

se puo' essere utile uno sguardo della parte inferiore http://i5.tinypic.com/120k02s.jpg

le individuazioni e gli spunti tratti da un topic inserito su SFN non è che mi abbiano convinto tanto........e i termini "tecnici" di cui io mi sento conoscitore recentissimo, come solo un neofita puo' esserlo, non realizzano che si tratta di un AMAUROBIUS FEROX

Link to comment
Share on other sites

Senza entrare nel merito della sua senilità, per me l'esimio prende una cantonata: so che non si fa, sono il primo a dispensare prediche&ramanzine a chi azzarda la specie di un ragno sull'unica base di una foto non proprio ravvicinata, ma questa è Segestria florentina.

:blink:

Link to comment
Share on other sites

Mi permetto di intervenire, perchè qui posso vantare una minimissima esperienza.

 

Quando ho allevato la Segestria Fiorentina, questa era una femmina di colore nero pece con vaghi riflessi metallici e l'addome era quasi lucido come anche le zampe. Questo, essendo un maschio (credo) mi pare più tendere al colore marroncino.

Sono neofita e non so se tra maschio e femmina di questa specie ci siano differenze di colorazione.

 

Però dalla forma in generale sembra più appartenere al genere Amaurobius...

 

Ci sono differenze di comportamento e di tela tra Amaurobius e Segestria? So che la Segestria edifica la classica tela ad imbuto e dirama piccoli fili di seta all'imboccatura per "sentire" le prede. Inoltre ha un carattere battagliero e non si spaventa, anzi attacca facilmente.

Amaurobius fa lo stesso?

 

Grazie

Link to comment
Share on other sites

Senza entrare nel merito della sua senilità, per me l'esimio prende una cantonata: so che non si fa, sono il primo a dispensare prediche&ramanzine a chi azzarda la specie di un ragno sull'unica base di una foto non proprio ravvicinata, ma questa è Segestria florentina.

:blink:

 

concordo ... e poi le prime sei zampe che 'tendono' in avanti ... un classico ... Segestria ... Segestria anche per me

Link to comment
Share on other sites

In Amaurobius il maschio è molto più piccolo della femmina, e nelle specie che possono essere confuse con Segestria (principalmente A. ferox) ha una colorazione rossiccia, molto meno scura dell'esemplare in foto. Anche la lunghezza delle zampe, il disegno sull'opistosoma e la dimensione davvero considerevole dei cheliceri mi lasciano pochi dubbi, per me si tratta di un maschio adulto di S. florentina.

Link to comment
Share on other sites

La convergenza tra Amaurobius e Segestria è evidente, anche se si tratta di generi lontani dal punto di vista filogenetico: si annidano nelle cavità degli alberi o dei manufatti, hanno abitudini prevalentemente notturne, corpo robusto e cheliceri molto grandi.

Mi è capitato più di una volta di trovare entrambi i ragni in questione sullo stesso muro. Le tele sono facilmente riconoscibili, in quanto quella di Segestria è piuttosto ridotta e caratterizzata da un "imbuto" rudimentale contornato da una serie di lunghi fili disposti a raggiera; quella di Amaurobius, ragno cribellato, è viceversa piuttosto estesa, ha una filatura più fine ed è estremamente adesiva. Osservata alla luce del sole emette un caratteristico riflesso bluastro.

Amaurobius fa molto affidamento sulla tela: difficilmente una preda che ne viene in contatto riesce a liberarsene. Segestria viceversa è un ragno molto più "brutale", che di notte si posiziona quasi completamente fuori dal suo buco, pronta a prodursi in scatti rapidissimi appena percepisce la presenza di una preda, che aggredisce e trattiene contando sulla presa molto salda che le garantiscono gli enormi cheliceri.

Due anni fa nel giardino botanico di Gand in Belgio mi è capitatato di osservare un Imenottero parassitoide (Pompiliidae o Sphecidae, non sono stato in grado di determinarlo con precisione) "saggiare" con il primo paio di zampe le tele che trovava su un muretto a secco, popolato da Amaurobius similis e Segestria senoculata: nel caso di tela cribellata (Amaurobius) rinunciava all'attacco, nel secondo penetrava a cercare il ragno. Anche Brignoli riferisce di una presunta "immunità" dei ragni cribellati agli attacchi delle vespe... forse perché non aveva mai visto queste foto di hyles! :)

 

http://forum.aracnofilia.org/index.php?sho...650entry69650

Link to comment
Share on other sites

...Anche Brignoli riferisce di una presunta "immunità" dei ragni cribellati agli attacchi delle vespe...

 

Sappiamo che queste vespe in genere non divorano la preda sul luogo di cattura.

Quindi dopo aver lottato e immobilizzato il ragno devono poter immediatamnete decollare per portarselo via. Ma con le ali appiccicate e aggrovigliate dai fili pettinati dai cribellati ... ci metterebbero una mezzora per potersele ripulire. Operazione da fare in un luogo scomodo in cui è facile rimanere di nuovo invischiati un attimo dopo e forse questo è uno dei motivi per cui rinunciano subito. Entrare in una tana solo per deporre un uovo da cui nascerà una larva parassita rende l'uscita un pò più facile ma (invertendo l'effetto velcro) resta sempre come se noi con un maglione di lana nuovo fatto dalla nonna con i ferri più grandi ... ci tuffassimo in un gigantesco cespuglio di more per recuperare il pallone :) uscirne senza rovinarlo è impossibile ...CIAO

Edited by roccolucio
Link to comment
Share on other sites

Concordo su tutta la tua disamina, aggiungendo il rischio che le vespe si trasformino da predatori in prede... mi è capitato di vedere "spider wasps" catturate da Oecobius navus

oecobiusfiero.jpg

 

e (come ricorderà Anubis) Filistata insidiatrix.

 

Tuttavia resta il fatto che Nigma è un ragno cribellato, e che quella larva in qualche modo deve esserci arrivata dalle sue parti...

Link to comment
Share on other sites

Senza entrare nel merito della sua senilità, per me l'esimio prende una cantonata: so che non si fa, sono il primo a dispensare prediche&ramanzine a chi azzarda la specie di un ragno sull'unica base di una foto non proprio ravvicinata, ma questa è Segestria florentina.

:)

 

Pelatino superbastardissimo.... :lol:

Dalla foto che vedi qua, l'impressione è Segestria, non lo nego. Fra l'altro è la priima volta che vedo QUESTA foto. Ma io ci ho rivoltato un tot su questo ragno.... Il comporamento, il tipo di tela ed altre foto meno "indovinate" mi hanno dato dubbi per giorni. la descrizione della tela , tutt'altro che tubulare, poi mi ha fatto scrivere (Sabù son semper mi) che ero convinto fosse Amaurobius.

Sai che le segestrie sono il mio cruccio. Facilissime da identificare in casa, mi pongono sempre dei problemi "fuori". Soprattutto maschi, che cercano moglie. e acquistano abitudini diverse dal solito. SE i maschi di segestria fanno tele intricatissime e azzurrognole, è un maschio di Segestria. Se lo fanno i maschi di Amaurobius è Amaurobius... sennò mi sono fatto fregare dalla DESCRIZIONE della tela.

Comunque questa community è l'unica in grado di sentenziare. Ne ha la competenza. e Migdan, bastardaggine a parte, :P è un segestrologo esimio e ragnista eccelso.

Ho il caffè la prossima volta pagato, vero platino? :P

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.