Jump to content

Dimensioni..


Guest marco76
 Share

Recommended Posts

Guest marco76

Ciao raga! scusate una cosa, ho letto le schede della Segestria e dell'Hogna così come della Latradectus manctas... Ma le dimensioni dei 3 ragni esattamente come sono? E' possibile che l'hogna sia 8mm?? E come fa a mordere??? La vedova nera americana quanto è grande? Vi faccio queste domande perchè mi sembra strano che una S.florentina possa far male ad una mano con i suoi "denti" se è 1.5 cm!! Poi chiaramente ho una tale ignoranza in materia che mi costringe a rivolgermi a voi..grazie

Link to comment
Share on other sites

Le dimensioni dei ragni sono molto variabili e dipendono da diversi fattori (genetico, nutrizionale, ambientale ecc. ecc.) che possono farne variare la grandezza. Una femmina adulta di Segestria florentina può superare tranquillamente i 2cm di corpo e, considerando che ha dei cheliceri molto sviluppati, il morso non dev'essere affatto bello. Anche Hogna radiata raggiunge dimensioni notevoli, esemplari di 8mm non ne ho mai visti (quelli che trovo io da adulti oscillano tra 1,5cm e 2cm e passa) e per lo stesso motivo (dimensione dei cheliceri) può mordere l'uomo. Personalmente, da perfetto imprudente, ho maneggiato spesso grandi esemplari di Hogna e non sono mai stato morso... Ma ciò non toglie che potrebbe farlo. Latrodectus mactans ha dimensioni inferiori, è sul centimetro bodylenght, ed ha cheliceri relativamente piccoli; anche se il morso non è doloroso per azione meccanica, il veleno è micidiale...

Link to comment
Share on other sites

considerando che ha dei cheliceri molto sviluppati, il morso non dev'essere affatto bello.

 

Confermo. :D

 

In fin dei conti il dolore lo si sente persino con le punture di api e vespe.....anche zanzare in qualche caso. Certo, non tale da impazzire ;) ma il morsetto si fa sentire....

 

00xyz00

Link to comment
Share on other sites

Guest marco76

ok...ma non confrontiamo un calabrone con un ragno..il pungiglione è molto più grande dei cheliceri... Io non sto a sindacare sugli effetti, ma francamente penso (sempre nella mia totale ignoranza in materia), che la puntura di un calabrone giallo (quelli di cui si dice che il morso di 3 esemplari causi la morte di un uomo) sia ben superiore a quello di un ragno di 2 cm ...eh ;)

Link to comment
Share on other sites

Non è vero, almeno per esperienza, ti dico che i cheliceri di Segestria , sopratutto negli esemplari adulti, sono molto pronunciati. e ti consiglio di perdere un po di tempo ad osservare queste bestioline....

 

Il calabrone di cui parli ha effetti così gravi a causa non dell'azione meccanica del pungiglione, diametro e estenzione, ma a causa della sostanza inoculata, causa ad esempio del gonfiore. ( Esperti: se sbaglio correggetemi!!!!!!!).

 

Posto delle foto

 

Dimensioni Segestrie

 

 

 

Comunque ti invito, per fugare tutti i tuoi dubbi, a cercare una di queste specie per poterla osservare e fare tutti i paragoni che ritieni opportuni.

 

A presto

 

00xyz00

Link to comment
Share on other sites

Bisogna fare una distinzione fra dolore provocato dall'azione meccanica di un corpo estraneo che penetra la cute e reazione causata dall'inoculazione di un veleno.

Il pungiglione di Vespa crabro e i cheliceri di un grosso ragno, quale Segestria florentina ad esempio, causano un fastidio analogo: c'è da considerare però che i cheliceri sono due.

Per quanto riguarda la potenza del veleno, l'imenottero in questione è probabilmente l'insetto italiano più temibile. Comunque questo non significa che la sua puntura sia sempre letale: la morte può sopraggiungere per shock anafilattico, in seguito alla seconda puntura, nei soggetti allergici (fenomeno della sensibilizzazione). Gli allergeni che provocano la reazione sono generalmente costituiti da polipeptidi che vengono riconosciuti dalle immunoglobuline (IgE), anticorpi prodotti dai linfociti. Queste IgE sono localizzate sulla superficie dei mastociti e dei granulociti basofili, cellule dotate di attività fagocitaria. Alla secondo puntura, l'allergene e le IgE (prodotte dopo la prima puntura) entrano in contatto e scatenano la reazione allergica generalizzata.

In un soggetto adulto sano, la puntura di un calabrone non provoca la morte.

Per quanto riguarda i ragni italiani, solo Latrodectus tredecimguttatus e Cheiracanthium punctorium sono di importanza medica. Il loro morso causa un dolore acuto e può provocare la febbre.

I cheliceri della prima specie non sono molto grandi (per un uomo è la femmina ad essere pericolosa) mentre nella seconda specie, entrambi i sessi hanno cheliceri importanti (il maschio in particolar modo).

Le altre specie italiane, pur se dotate di grandi cheliceri, non possiedono un veleno potente.

Link to comment
Share on other sites

esatto.. la pericolosità e il dolore non sono dovuti alla grandezza dei cheliceri o del pungiglione (se non in minima parte...)

Loxosceles e Latrodectus sono tra i ragni più pericolosi del mondo, ed hanno cheliceri dimensionalmente insulsi!

Link to comment
Share on other sites

Guest marco76

....Si io non parlavo di dolore, il mio era un discorso diverso... credo che un pungiglione sia più adatto a penetrare di 2 cheliceri di ragno grande 1.5 cm, ma ripeto non ho mai provato e spero di non doverlo fare.

Riguardo un dubbio che ho sempre avuto rigurado il mondo degli aracnidi è il seguente: la TARANTOLA quanto è velenosa e aggressiva? Parlo ovviamente di quella che vive prevalentemente nel Tavoliere... ;)

Link to comment
Share on other sites

Lycosa tarentula è poco velenosa nostante le grandi dimensioni (dicono che il morso non sia più doloroso della puntura di una vespa), non penso sia tanto più aggressiva di un Hogna radiata. Preferisce la fuga all'attacco ma se non ha alternative, viene maneggiata o è inavvertitamente toccata in maniera maldestra, non esita a mordere.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.