Jump to content

MORSO DOLOROSO...


p-orridge

Recommended Posts

Oggi mentre ero a pesca mi ha morso tra le dita di un piede un animaletto molto simile ad un pesciolino d'argento, però era più "colorato"...

Non ùcredevo che un animaletto tanto piccolo potesse procurar un dolore simile!

So che ne ho dato una descrizione davvero sommaria...ma di cosa potrebbe trattarsi?

Link to comment
Share on other sites

Così al volo (la descrizione è un po' sommaria :unsure: ) ipotizzerei uno Stafilinide...un Paederus sp.?

Capo rosso, torace scuro e addome rosso?

Ringrazia il cielo che non ti è finito in un occhio.... :pirate:

 

Guarda se ci assomiglia...

http://www.amatl.net/staphylinoidea.html

Link to comment
Share on other sites

Calcolando che Ciro era andato a pescare, e che Rhinocoris si trova soprattutto sui fiori...

Viene spontaneo domandarsi come abbia fatto il suddetto Ciro a farsi pungere tra le dita dei piedi mentre pescava... ho la mente rutilante di supposizioni improbabili ed esilaranti...

Poi chissà perchè l'accoppiata piedi nudi-fiori tendo ad associarla più ad una "caporella" piuttosto che ad una passata di barbi...

O Ciro mente spudoratamente, oppure non era un Rhinocoris...

In compenso, visto che lo ha morsicato, era sicuramente iracundus...

 

In alternativa

Scolopendro ha le idee confuse sui "pesciolini d'argento"...da anni è convinto di averli in casa... (Matteo...se i tuoi pesciolini assomigliano a Rhinocoris...sono cimici dei letti....) :unsure:

 

Insisto per Paederus....è tipico degli ambienti fluviali e il forte dolore provato potrebbe essere dovuto, per esempio, alla pederina (tossina ad effetto vescicante).

 

PS scusatemi tutti il raddoppio del post...problemi di connessione al sito...chi può provveda, per cortesia...

Link to comment
Share on other sites

Franco c'hai preso al primo colpo!

Penso che più che la foto della bestiola vi posterò quella del piede...mi ha combinato un bel disastro...domani mattina dovrò salire in ospedale dal medico che mi segue per i miei problemi...già che con i piedi devo starci attento...e poi domani sera devo suonare in un locale di un'amico...la bellezza di 7 ore! dalle 23 alle 6 del mattino...

Penso che dedicherò il resto della mia esistenza all'estinzione dei Paederus!

:unsure:

Link to comment
Share on other sites

Un nobile scopo....peccato che a volte la densità di individui sia di centinaia per metro quadro...

Prova con i mulini a vento...

Link to comment
Share on other sites

...mi hanno dato una pomata antibiotica...ed hanno pure aggiunto che se non mi rimarrà una brutta cicatrice sono fortunato

 

Che razza di bestiacce piccole e inkazzose!

Link to comment
Share on other sites

Non vorrei sbagliarmi, ma non mi risulta che gli stafilinidi pungano o mordano, li ho sempre considerati innoqui e maneggiati tranquillamente senza mai essere aver problemi. Non ho mai trovato in alcun libro notizie del fatto che possano far male. Inoltre molte specie sono erbivore o si nutrono di detriti, e quelle carnivore non credo abbiano veleno come i Rhinocoris .

E' vero che Rhinocoris punge e fa molto male, ma non somiglia minimamente ad un pesciolino d'argento . Devo dire che anche gli stafilinidi hanno una somiglianza molto remota con i tisanuri.

Secondo me non si tratta di nessuno dei due animali.Non credo poi siano molti gli animali in grado di provocare gonfiori e lasciare cicatrici con un morso, e questi sono sicuramente conosciuti. Non mi sembra che tra gli stafilinidi ci siano segnalazioni del genere.

Potrebbe essere che hai incolpato l'animale sbagliato del morso, magari il colpevole è fuggito subito e tu hai visto quell'insetto che invece era lì casualmente.

Visto che eri a pesca, zona umida, magari ti sei preso un morso di Dolomedes fimbriatus, oppure hai avuto il c..o di trovare il ragno palombaro, che poi si inabissato.

Insetti colorati che possono pungere sono i mutillidi, che però ricordano molto una formica, a parte i colori.

Tra gli imenotteri api, vespe e simili (in questi includo bombi, sfecidi, icenumonidi e così via) possono pungere.

Le scolopendre sono tra gli animali con il morso più doloroso, ma non vivono proprio vicino ai fiumi. E non so se oltre al dolore il morso può lasciare dei segni. Abbastanza probabile un gonfiore della zona, ma in quanto alle cicatrici non saprei che dire.

In definitiva secondo me, non sapremo mai chi è stato.

Ciao Diego

Link to comment
Share on other sites

Alcuni Stafilinidae sono vescicanti... Paederus è tra questi. Altri possono mordere con le potenti mandibole e nutrendosi di cadaveri e larve di detritivori possono trasmettere infezioni. Altri sono del tutto innocui.

 

Googlando è uscita un'immagine assurda, che sconsiglio di guardare ai deboli di stomaco. Ovviamente nessuno ci garantisce sia autentica... Ma neppure che non lo sia!

 

E se cerchi meglio escono veri e propri articoli sulle dermatiti causate da questi coleotteri. Questi un valore scientifico ce l'hanno.

 

 

 

Non sono dei cobra ma è meglio non toccarli e lasciarli stare.

Link to comment
Share on other sites

Le scolopendre sono tra gli animali con il morso più doloroso, ma non vivono proprio vicino ai fiumi.

D'accordo con la prima parte, in disaccordo con la seconda. Ho visto in varie occasioni grosse Scolopendra cingulata sui massi ai lati dei fiumi montani.

Link to comment
Share on other sites

Anche il comune cantaride (che poi in realtà è un Meloide) Lytta vesicatoria è vegetariano e non morde mica... però non è una buona idea spiaccicarsene uno su un braccio...

Personalmente mi è capitato di avere una reazione cutanea al contatto prolungato con un esemplare di Meloe proscarabeus... e ho letto anni fa che non sono poi così rari i casi di congiuntiviti e blefariti dovuti al contatto accidentale con coleotteri Stafilinidi (ce ne sono di veramente piccoli, che possono essere trasportati dal vento).

Giusto a titolo di curiosità...quando pescavo assiduamente a mosca secca, ho provato a realizzare delle imitazioni abbastanza verosimili di Paederus, e i pesci non salivano quasi mai a bollarla... mentre lo facevano tranquillamente con imitazioni di vespe, api o ragni....

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.