Jump to content

La dolce metà


EffeCi
 Share

Recommended Posts

Prendo dal racconto di Zappa sul rinvenimento di una scolopendra (oh...il mio era solo un suggerimento, neh? :rolleyes: ) per lanciare una proposta che spero trovi riscontro.

 

Avete voglia di raccontare qualche episodio simpatico e significativo che riguardi i rapporti fra la vostra passione (ossia le bestioline) e la vostra dolce metà (o presunta tale)?...

 

...eddai...

Link to comment
Share on other sites

Aveva piovuto da poco. Andavo a trovarla. Una giornata di fine primavera - inizio estate, sgrullone di pioggia nel pomeriggio, cielo che si apriva su un tramonto spettacolare. Ed era una luce solare che rischiarava il panorama, ma anche la luce ell'amore che rischiarava me: ero raggiante anch'io. Andavo a prendere l'autobus. Uno accanto all'altro c'erano strada, marciapiede, pratone. Ed io camminavo, ovviamente, sul marciapiede, in direzione fermata del 38. Nel pratone la pioggia aveva risvegliato una moltitudine di chioccioline. E una di loro stava incautamente attraversando il marciapiede... e se fosse sopravvissuta a quello (non essendoci negozi ma pratone non c'erano nemmeno molti pedoni) sarebbe arrivata inesorabilmente alla carrabile... impossibile sopravviverle.

Mi sono fermato, mi sono chinato, ho preso la chiocciolina e l'ho rimessa nel pratone. Dopo pochi passi... un'altra. E accanto a lei... un'altra... andando avanti l'intero marciapiede era invaso dalle chiocciole! Le ho rimesse tutte, una per una, nel pratone.

Sono arrivato da lei con un ora buona di ritardo... s'è arrabbiata!

Link to comment
Share on other sites

non stavamo ancora insieme: entro' nella mia stanza-salotto-studio-zoo-sala da pranzo e vedendo i ragni (delle migali per la prima volta nella sua vità) e un bell'allevamento di scarafaggi (nemici numero uno per una donna!) un altro po' mi sveniva. L'incontro con Topo, a motivo della sua coda, era stato tremendo. Vabbè, lo ammetto, troppi input in una serata.

Sarà stato l'amore che nutriva per me? Sarà stata la sua curiosità? Bhoo, fatto è che nel giro di una settimana quando venivano amici a casa faceva fare loro il "giro turistico" tra le mie bestie con tanti di discalie parlate su ogni bestia...LoL

Tempo un mese e giocava anche con Topo. Poi un bel giorno topo l'ha morsa con tenacia (sicuramente le avranno dato fastidio quei due quintali di profumo che si era appena spruzzata) lasciandole una bella cicatrice. C'è voluto un altro mese per ricucire i rapporti con Topo...

Vabbè, poi l'incontro con Micio è stato amore a prima vista ^_^ ed ora che io e lei siamo momentaneamente lontani (micio l'ho lasciate alle cure sue e di mia madre) è come una parte di me che almeno puo' quotidianamente coccolare...

Edited by Catoblepa
Link to comment
Share on other sites

Reptilia, Roma, aprile 2002. Mai tenuto un ragno prima di allora.

Passo davanti a un espositore che aveva dei ragni, sia sling che adulti e comincio a scambiarci qualche parola, chiedendo quanto fosse impegnativo tenere un ragno.

«Ho più di quattrocento ragni e parto tranquillamente in ferie quindici giorni», mi ha detto in tono rassicurante.

Ho guardato lei come un bambino guarda la mamma al reparto giocattoli, cercando con lo sguardo un impossibile consenso, da una completa aracnofoba quale era.

E invece, quasi mossa a compassione, cede su uno sling di Pterinochilus chordatus di prima muta. Sicuramente le dimesioni, meno di 2 cm, hanno influito positivamente.

Ma a quel punto, l'espositore sente l'odore del sangue e si fa sotto: «Ma dai, prenditi anche questo...»

Parliamo di una terrificante femmina adulta di Hysterocrates gigas.

«Guarda quant'è bella, gli metti un bel po' di terra, lei ti fa una bella tana sotto... dai che ti faccio anche lo sconto di fine fiera...»

La mia faccia è sempre più inebetita, quella di lei drammaticamente indecisa se darmi una botta in testa e trascinarmi via per i piedi o se cedere di fronte a un tale imbambolamento.

Alla fine capitola di brutto e torno a casa pimpante con le due bestie, con il solo vincolo di chiuderle nel mio stanzino!

 

Posso dire che conosco voi grazie a lei: non avrei mai avuto il coraggio, da solo, di portare a casa neanche un Pholcus!!!

 

E ringrazio anche l'"allevatore senza scrupoli", che si è sorbito soprattutto agli inizi le mie paranoiche domande. E lancio un bel quiz: quanti di voi hanno capito di chi si tratta???

Link to comment
Share on other sites

«Ho più di quattrocento ragni e parto tranquillamente in ferie quindici giorni»

 

«Ma dai, prenditi anche questo...»Parliamo di una terrificante femmina adulta di Hysterocrates gigas.

 

 

Un..due...tre...FUZZIO!!

Link to comment
Share on other sites

State inquinando il mio topic.... :blink: ;)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.