Jump to content

EMERGENZA


Diana
 Share

Recommended Posts

Ieri verso le 3 di pomeriggio la mia Lasiodora aveva completato la muta e sembrava fosse andato tutto benissimo come al solito. Anche ieri sera sembrava andare tutto bene, anche se a dire la verità le ho dato solo un'occhiata veloce... stamattina mi sono accorta che invece c'è qualcosa che non va.

 

1204_1.jpg

 

1204.jpg

 

 

La perdita di emolinfa è rimasta stabile da quando mi sono accorta della situazione ad adesso (quasi 3 ore). Il ragno è in tipico atteggiamento da postmuta, ha ancora i cheliceri bianchi, distende le zampe... Riesce a muovere la zampa "ferita" fino all'ultima articolazione. E' probabile che la perdita fosse presente già da ieri sera, magari più piccola e difficile da notare... come ho già detto ieri sera le ho dato solo uno sguardo.

 

Anche se non voglio pensare che sia in pericolo la vita della Lasiodora ma "solo", al limite, la sua zampa... sono comunque preoccupatissima e non so cosa fare. Per ora, visto che la perdita rimane stabile e non aumenta, ho pensato che la cosa migliore sia aspettare per vedere se la situazione si risolve da sola...

 

Temperatura 27,6 gradi, umidità 95%, se avete qualche consiglio da darmi, o anche solo un incoraggiamento... ;)

Link to comment
Share on other sites

Tranquilla Diana,la perdita sembra ridotta e non in una zona vitale: lascia in pace il ragno (non farlo muovere,muovendosi potrebbe perdere maggiore emolinfa),aspetta che l'esoscheletro si secchi (ma probabilmente la miniferita si coagulerà anche prima che l'esoscheletro si secchi completamente).

Data la posizione del taglio,io eviterei ogni tipo di intervento (vaselina,borotalco...è un po' irraggiungibile li' dov'è).

 

vedrai che andrà tutto bene.

 

Simone

Link to comment
Share on other sites

sono passate altre 3 ore. Non perde più emolinfa. Ora che la bolla di liquido è sparita, si nota un piccolo taglietto, come una piega, poco sopra l'articolazione.

 

Comunque l'importante è che non perda più emolinfa, ora sono più tranquilla... non per essere troppo ottimista ma forse dopo 6 ore che fisso il ragno posso finalmente andare a letto... ;)

Link to comment
Share on other sites

a poco più di 24 ore di distanza, il ragno sembra stare bene. L'emergenza è rientrata da sola, senza alcun intervento da parte mia. La zampa con la "ferita" è ormai indistinguibile dalle altre e non riesco più a rintracciare la "piega" che avevo visto appena la perdita di emolinfa si era arrestata.

non sono tanto sicura che la perdita fosse dovuta a un taglio o a una ferita: ho il dubbio che provenisse dall'articolazione. All'interno del terrario non ci sono pericoli e non capisco come il ragno si sia potuto ferire in tale maniera.

Naturalmente continuo a tenerlo d'occhio, senza disturbarlo, mantenendo un'umidità da Utricularia ;)

 

Grazie a tutti per il sostegno, soprattutto morale. Ormai io e questo ragno stiamo insieme da un po' e insomma, ci si affeziona.

 

mutalasio.jpg

(una vecchia foto, accanto a una delle sue prime mute, meno di 1 cm bl :))

Link to comment
Share on other sites

Ciao!!

Ho visto solo ora questo topic e sono felice di averlo visto terminato a lieto fine.

Anch'io ho una Lasiodora parahybana un pò più grandicella e anche lei ha fatto la muta solo qualche giorno fa...

Bene sono felice per te e per la lasiodorina...

Ciao

Marco

P.S. Complimenti, davvero belle foto. Per me meriterebbero di essere introdotte nel sito statico, magari aprendo una nuova pagina dedicata solo agli incidenti, ferite o qualche sorta di malattia del ragno. La foto di quando era piccina la metterei invece nella pagina in allestimento "Muta". Parere mio...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.