Jump to content

Identificazione richiesta.


Recommended Posts

Salve, e' la prima volta che faccio un post su questo forum, mi piacono i ragni ma non ho background scientifico in materia.

 

L'estate scorsa, a casa di mia madre in Sardegna, ho trovato due esemplari identici di un ragno piutosto grandino, mi chiedevo se qualcuno e' in grado di identificare la specie. Anche se sono ignorante in materia mi pare essere appartenente alla specie Lycosidae.

 

Sono stati rinvenuti di notte all'interno dell'abitazione a girovagare. Non ho trovato traccie di telo. Al atto della cattura si sono mostrati molto aggressivi. Appena si sentivano minnaciati si appogiavano in dietro con i due arti anteriori alzati (tipo come fanno i granchi). A giudicare dalla reazione hanno un accutezza visiva molto elevata.

 

Spero che qualcuno mi possa dire di che ragno si tratta, cosi posso avertire mia madre di stare attenta o meno.

 

foto: http://www.celebroleso.1colony.com

 

 

Qualcuno mi sa dire quale e' piu' o meno la misura max per la Segestria Florentina?

Link to comment
Share on other sites

La foto non riesco a vederla... :(

Possibile che fossero Zoropsis spinimana. Prova a dare un'occhiata alla scheda che c'è sul sito.

 

La femmina di Segestria florentina può anche superare i 20 mm di body-lenght. Con le zampe arriviamo sui 5 cm.

Link to comment
Share on other sites

Guest el_G4to

neanche io riesco a vedere la foto, ma dalla descrizione mi viene in mente il classico comportamento da "migale": potrebbero essere Ctenizidae, la famiglia è presente sul territorio sardo con i generi Aepycephalus e Nemesia..

 

Facci sapere e magari mostraci questa foto fantasma.. :(

 

PS: grandi quanto? comunque, in casa è difficile che entrino Ctenizidae..forse erano davvero Lycosidae

Link to comment
Share on other sites

Ciao e benvenuto, skorpio. Se hai problemi ad uploadare le immagini puoi mandarle a me:

 

aracnofilia@fastwebnet.it

 

P.S. La femmina di Segestria florentina raggiunge i 22mm di lunghezza (dai cheliceri alle filiere), a quanto riportano i testi che trattano l'aracnofauna nordeuropea. Personalmente ho allevato esemplari che raggiungevano i 25mm.

 

P.P.S. Per Federico: occhio a fidarti troppo della checklist di Pesarini, Aepycephalus è in sinonimia con Cteniza, e Nemesia è ora in una famiglia a parte, Nemesiidae. Per essere aggiornato con la classificazione tieni sempre presente il catalogo online di Norman Platnick:

 

 

http://research.amnh.org/entomology/spider...log/INTRO1.html

 

P.P.P.S. Oltretutto in Sardegna c'è sicuramente Cteniza sauvagesi, trovata dal Maestro Claudio Arnò e da Anubis un anno fa. Non è infrequente che i maschi adulti dei "trapdoor spiders" si aggirino vicino alle abitazioni.

Link to comment
Share on other sites

Guest el_G4to

Sbadato!! certo che l'incompreso mestiere dell'aracnologo si fa sempre più difficile.. odio sti cambi tassonomici!

 

Grazie daniele, come sempre. :(

Link to comment
Share on other sites

Beh, nel caso risultassero Lycosidae, ti prego di contattarmi al più presto in privato. Sto disperatamente cercando di avere qualche esemplare sardo, forse tu potresti darmi una mano...

Ciao

Emanuele

Link to comment
Share on other sites

ragnon.jpg

 

Ecco l'immagine un po' "ripulita". Sembra un Migalomorfo (gli occhi non sono certo da Lycosidae). Di più, purtroppo, è veramente impossibile dire.

Link to comment
Share on other sites

Molto interessante... davvero molto interessante, che dite!? Sembra che il mistero sui migalomorfi italiani si faccia sempre più fitto. Sembra tanto il migalomorfo siciliano (foto in questo topic: http://forum.aracnofilia.org/index.php?sho...=0entry27235). Solo che siamo in Sardegna...

 

Caro skorpio, se ne trovi un altro (adulto) dovresti tenerlo e in qualche modo farcelo avere...

Link to comment
Share on other sites

Guest el_G4to

In effetti è proprio un migalozzo... forse c'avevo azzeccato..potrebbe essere uno Ctenizidae o, appunto, un Nemesiidae..

 

Wow, davvero molto affascinante.. le dimensioni?

 

PS: per chi abita in sardegna: trovateli e spediteli!! (anche a me magari :rolleyes: )

Link to comment
Share on other sites

Se quelle punte che si intravedono all'estremità delle tibie sono degli "speroni" allora - forse - potrebbe trattarsi di un maschio di Nemesia sp. (Nemesias.l.)

 

tongi

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti delle delucidazioni, seguendo il link indicato da Matteo G credo di aver riconosciuto la bestiolina.

 

Per quanto riguarda la misura richiesta da el G4to, la bestiolina e' stata fotografata alla base di un telefono Nokia 3330, il telefono non c'e' l'ho piu', ma credo che si dovrebbe aggirare attorno ai 45/50mm (la base del telefono). Ho cercato di fare una foto (digitale) con opzione macro, ma appena mi avvicinavo con l'obiettivo cercava di difendersi attacando.

 

Tenete presente che ne ho trovato 2 esemplari a distanza di un giorno nello stesso corridoio in casa.

 

Se tornero' da mia madre mettero' sotto sopra la cantina, sperando che nel frattempo non abbia proveduto a qualche dissinfestazione.

 

Se Migdan vuole gli mando la foto con risoluzione maggiore (350 Kb circa).

 

Qualcuno sa dirmi se questo ragno provoca o meno disturbi e/o dolori se morde.

 

Mandi mandi.

Link to comment
Share on other sites

La foto hi-res va benone, manda pure!

 

P.S. Tieni presente che sono Ragni che trascorrono la loro vita reclusi in un cilindro di tela: gli unici che puoi incontrare sono i maschi adulti che errano alla ricerca di una compagna. Il periodo dovrebbe quindi essere lo stesso tutti gli anni.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.