Jump to content

Loxosceles laeta in Italia?


Recommended Posts

La check-list europea da presente questa specie in Italia (Sicilia e Sardegna incluse).

Tornando al ragno in oggetto sapete mica che differenze ci sono con L. rufescens (oltre al veleno)? Ci sono delle chiavi per l'identificazione?

Link to comment
Share on other sites

Gertsch, W. J. & F. Ennik. The spider genus Loxosceles in North America, Central America, and the West Indies (Araneae, Loxoscelidae). Bull. Am. Mus. nat. Hist. 175: 264-360.

 

Il lavoro illustra entrambi i sessi delle due specie:

 

Gen. Loxosceles Heineken & Lowe, 1832

 

mf laeta (Nicolet, 1849)

America, Finland, Australia

L. l. Gertsch & Ennik, 1983: 349, f. 338-340, 352-355 (mf).

 

mf rufescens (Dufour, 1820) *

Cosmopolitan

L. r. Gertsch & Ennik, 1983: 353, f. 341-343, 348-351 (mf).

 

e si trova, tra le altre biblioteche, qui:

 

RM056 Biblioteca. Dipartimento di Biologia Animale e dell'Uomo dell'Università La Sapienza. Sezione Zoologia, Roma

tel: (06) 49914775, fax: (06) 4958259

Posseduto: 1938-1994;1998- Lacune: LAC.

Collocazione: 15/371 - Ultima revisione catalogo 2004

 

Se hai pazienza fino a lunedì mattina... :P

 

P.S. Chi sa da dove proviene la segnalazione?

Link to comment
Share on other sites

Ho qui con me l'articolone di Gertsch&Ennik, veramente esaustivo e dettagliato: tratta tutte le (molte) specie americane del genere Loxosceles, dividendole in sottogruppi, corredando con chiavi dicotomiche e ottime illustrazioni. L. laeta e L. rufescens appartengono allo stesso sottogruppo, sono strettamente correlate. Ho provato a tradurre e sintetizzare il testo (che tratta separatamente i due sessi) e ho assemblato le tavole illustrative delle due specie per permettere un confronto (le illustrazioni a figura intera delle due femmine sono ridimensionate in modo da mostrare il rapporto tra le proporzioni delle due specie).

FEMMINE:

2016_03_18-18_33_57_18ae4.jpg


1. Ricettacolo dell'epigino (figg. 2a- B) lungo, tubulare, con un lobo globoso apicale -> Loxosceles laeta (fig. 1)
2. Ricettacolo dell'epigino (figg. 4a-b-c) tozzo, allargato, con un rigonfiamento tondeggiante mediano -> Loxosceles rufescens (fig.3)

MASCHI:

2016_03_18-18_34_28_eff4e.jpg


3. Tibia del palpo (fig.6b) la cui lunghezza è superiore al doppio della rispettiva profondità; embolo lungo circa quanto la larghezza del bulbo. -> Loxosceles laeta (fig.5)
4. Tibia del palpo (fig.7b) la cui lunghezza è inferiore al doppio della profondità. -> Loxosceles rufescens (manca illustrazione a figura intera).



1 - Loxosceles laeta F . Lunghezza 12mm. Carapace giallastro, arancione o bruno-rossiccio. La parte cefalica può presentare un pattern, non evidente in tutti gli esemplari. Addome bianco-grigiastro, fittamente ricoperto di setole nere. Clypeus equivalente al triplo del diametro degli occhi mediani. Occhi laterali piuttosto piccoli, disposti secondo una linea fortemente ricurva.

2 - Loxosceles rufescens F. Lunghezza 7,5mm. La colorazione ricorda da vicino quella di Loxosceles reclusa: carapace marrone chiaro tendente all'arancio, spesso molto chiaro, a volte sono presenti linee scure sulla porzione cefalica, che si fanno più complesse ed evidenti in quella toracica. Zampe giallastre, piuttosto chiare, ricoperte di setole nere. Addome che varia da grigio al giallastro-bruno. Clypeus lungo più di tre volte del diametro maggiore degli occhi mediani, che hanno forma ovale. Occhi laterali molto piccoli, con disposizione procurva.

3 - Loxosceles laeta M. Lunghezza 9,4mm. Colorazione come nella femmina (punto 1). La porzione cefalica del carapace è più affusolata, clypeus lungo 2,3 volte il diametro degli occhi mediani. Disposizione degli occhi laterali meno ricurva che nelle femmine.

4 - Loxosceles rufescens M. Lunghezza 7mm. Colorazione assimilabile a quella della femmina. Clypeus circa triplo del diametro degli occhi mediani. Occhi laterali più grandi rispetto alla femmina; la disposizione procurva è meno evidente.

Link to comment
Share on other sites

Chiavi e tavole splendide, grazie Daniele B)

 

Purtroppo non mi ci raccapezzo: ho 2 femmine adulte di Loxosceles sp. ma non riesco a osservare bene l'epigino (che è appena accennato), il ragno non ha alcuna intenzione di collaborare e la mia lente non mi sembra sufficiente per un'analisi accurata.

 

Il colore è uguale a quello degli esemplari dello scorso anno: ci sono delle foto nella scheda che avevo postato, ditemi che ne pensate; la cosa strana è che il cefalotorace nella forma è molto più simile a quello di laeta che di rufescens ed anche il colore delle zampe e la posizione degli occhi mi sembrano corrispondere maggiormente con quelli di laeta.

D'altra parte però Loxosceles laeta raggiunge i 12mm e la mia femmina più grande è 9mm...

 

In conclusione: invio gli esemplari a Daniele subito dopo la loro morte (prossima purtroppo), il migdaniano riuscirà certamente nell'impresa.

Tra l'altro ho 6 giovani slings, se ottengo dei maschi adulti forse sarà più facile determinarli con esattezza con un'attenta analisi dei palpi.

Link to comment
Share on other sites

  • 6 years later...

Riapro questa vecchia discussione perchè è perfetta per il mio scopo.

In circa un anno ho trovato nella mia casa a Trieste circa 10 Loxosceles tra adulti e giovani. Ho recuperato due femmine adulte e un maschio adulto e successivamente li ho messi sotto alcol.

Si sa che in Italia c'è il dubbio che possa esserci L. laeta oltre che al consono L. rufescens, per questo ho voluto approfondire l'argomento e analizzare gli esemplari ritrovati per capirne qualcosa visto le loro dimensioni raggiardevoli.
Infatti appena li ho trovati mi hanno colpito per le loro taglia poichè non ne avevo mai trovati di così grandi, specialmente il maschio che di legspan usando il metodo di misurazione zampa 1 sx - 8 dx supera tranquillamente i 5,5 cm di lunghezza (guardare sotto per le foto).

Leggendo quello che ha scritto migdan in precedenza, mi sento di dire che L. reclusa è abbastanza diverso da L. rufescens: L. reclusa presenta delle caratteristiche macchie più scure sul bordo del prosoma, oltre ad essere leggermente più scuro rispetto a L. laeta e L. rufescens.
Infatti Gertsch divide il genere Loxosceles in Reclusa Group e Laeta e rufescens Group.

2016_03_18-18_36_05_d4e6b.jpg

Fig 8-11 Loxosceles reclusa
Fig 10 Maschio

Il dubbio quindi è se in Italia possa essere o meno presente L. laeta, confondibile con L. rufescens senza una dettagliata analisi dei genitali sia maschili che femminili.

Ricordo che L. laeta per l'Europa è segnalata solamente in Finlandia.

Ecco qui delle foto:

Femmina:

​​

2016_03_18-18_37_05_cef52.jpg



Maschio:

2016_03_18-18_37_39_e6c51.jpg



La femmina misura 8 mm di corpo, 8,5 mm se ben teso. Il range di bodylenght per le femmine di L. laeta va da 9 a 12 mentre per le femmine di L. rufescens è 7-7,5 mm.

Il maschio misura 7 mm di corpo, rientra quindi negli standard di L. rufescens. Quello che colpisce però è il legspan esagerato assolutamente fuori dalla norma. Infatti Gertsch riporta per un maschio proveniente da Roma le seguenti misure:

___________________I__II __ III __ IV __ Palp
Femur ___________5.40 6.25 _5.00 _5.30 __1.30
Patella__________1.05 1.10 _1.00 _1.00 __0.40
Tibia____________6.20 7.40 _5.00 _5.50 __1.00
Metatarsus_______6.20 7.60 _6.00 _7.00__ __
Tarsus___________1.30 1.35 _1.15 _1.40 __0.50
Total___________20.15/23.70/18.15/20.20 /3.20


Misurando la seconda zampa del mio esemplare (la più lunga visto che questa specie segue la leg/formula 2413) si può notare che essa misura oltre 30 mm contro i 23.70 dell'esemplare di Gertsch


Quindi sono andato a controllare il palpo:

2016_03_18-18_38_05_0eb8d.jpg




La conformazione porta a L. rufescens escludendo tranquillamente L. laeta. (per le tavole vedi il post di migdan)

La foto è una somma di 6 immagini, combinate con il programma combineZP. Era solo una prova quindi non risulta a fuoco la parte terminale dell'embolo.

La controprova verrà eseguita quando espianterò i genitali delle due femmine che possiedo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.