Jump to content

Identificazione ragnetto verde


Recommended Posts

Direi proprio di sì, gli occhi e la posizione delle zampe (oltre al colore) sono un'indicazione piuttosto precisa verso questo genere. Bravo Matteo a non azzardare la specie, visto che si tratta di un esemplare molto giovane non è detto che si tratti di Micrommata virescens, potrebbe anche essere M. ligurina.

Link to comment
Share on other sites

:angry:

....devo dire che è identico al ragnetto che ho trovato io, quello che ho definito "goffo". Solo che il mio ha le zampette marroncine con delle bande più scure, però è identico per il resto!

Anche il disegno dell'ophistosoma, i peletti sulle zampe e la disposizione degli occhi corrispondono!

Link to comment
Share on other sites

Due piccioni con una fava...caro Sparky...

Sul genere non ci sono dubbi....

Ah ...nel cacciare è tutt'altro che goffo...un vero artista dell'agguato (sempre da dietro...)

Link to comment
Share on other sites

Grazie per le delucidazioni. Non avevo mai visto ragni simili, sinceramente credevo che il colore dipendesse in parte dal fatto che l'esemplare sembrasse molto giovane.

L'ho trovato sul davanzale della finestra e visto che non è subito fuggito gli ho fatto qualche foto.

 

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

No ragazzi, a me sembra in tutto e per tutto (soprattutto per le zampe e per la morfologia addominale) Olios sp. (probabilmente il nostro solito Olios argelasius).

Ciao

Ema

Link to comment
Share on other sites

No ragazzi, a me sembra in tutto e per tutto (soprattutto per le zampe e per la morfologia addominale) Olios sp. (probabilmente il nostro solito Olios argelasius).

Ciao

Ema

conoscendo da pochissimo la specie, chiedo se qualcuno può confermare l'identificazione di Emanuele e che gli Olios argelasius ancora non adulti hanno una colorazione sul verde ... a me sembra plausibile visto che sono arboricoli e devono mimettizarsi con le foglie. Chissà perchè allora da adulti diventano gialli ... (ecco qui delle mie vecchie foto) ... forse si spostano nella zona con foglie più secche e che cominciano ad ingiallire ... se è così è una perfetta tecnica camaleontica ...CIAO

 

P.S. ne abbiamo parlato di recente anche su questo forum

http://forum.aracnofilia.org/index.php?act...st=0#entry50231

Link to comment
Share on other sites

Di fronte a Emanuele, che ha riprodotto in cattività la specie, mi inchino. Personalmente non ho mai visto uno sling di Olios argelasius né di Micrommata sp., per cui, dedotto dalla posizione degli occhi e delle zampe che il ragno è uno Sparassidae, ho pensato anch'io a Micrommata per il colore verde.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.