Jump to content

COLONIA DI FORMICHE fabbrica di piccoli lavoratori


Guest jimmy
 Share

Recommended Posts

Guest jimmy

visto che siamo in primavera cerco istruzioni per accaparrarmi una bella formicazza regina gravida per costituire una graziosa colonia di formiche nostrane ..... grazie[:0][;)][:D]

 

[:24]!JOE POLLO RULEZ![:24]

Link to comment
Share on other sites

Guest camponotus

Jimmy, non dar retta e non metterti a scavare nidi. Non avendo esperienza è piuttosto improbabile che tu riesca a trovare la regina, mentre invece è piuttosto probabile che tu ne distrugga dozzine portandoti a casa solamente operaie, larve e pupe condannando la tua colonia ad una vita breve. Poi dovresti sapere anche qualcosa sulla specie o quantomeno sul genus, se no rischieresti di sbagliare dieta e habitat con il risultato che puoi immaginare.

Se vuoi avviare un allevamento trova una regina già fecondata (è piuttosto facile nel periodo in cui gli individui sessuati lasciano il nido per accoppiarsi e fondare nuove colonie), trova il sistema di identificarne almeno il genus (ma in alcuni casi serve la specie), e poi inizia l'allevamento. Attento ché ci sono anche specie che nidificano nel legno, e quelle dovresti escluderle perché allevarle è molto più complicato.

Giusto per scoraggiarti un po' sappi che è piuttosto difficile trovare "una bella formicazza regina gravida" in primavera. Nella stragrande maggioranza delle specie italiane la fecondazione avviene nel pieno dell'estate o addirittura in autunno. Inoltre la formica regina che fonda la colonia sparirà dalla tua vista e si sigillerà nel nido sino a quando non avrà prodotto il primo lotto di operaie, cosa che generalmente accade appunto nei mesi invernali, così che a primavera le giovani operaie potranno iniziare l'attività di foraggiamento ed avviare quindi la nuova colonia. La regina nel frattempo non mangerà nulla e nutrirà le larve con una secrezione ghiandolare, e farà tutto ciò consumando la massa dei muscoli alari che, una volta terminato il volo nuziale e strappate le ali, non le servono più a nulla.

Un'ultima cosa: le formiche temono moltissimo la disidratazione, se metti una regina in un barattolo di vetro senza qualche sistema di idratazione (spugnetta, batuffolo, terriccio umido, ecc.) hai ottime probabilità di trovarla morta in poche ore.

Ultimissima: il periodo migliore per trovare una regina fecondata è alla fine dell'estate dopo un bel temporale, poiché il suolo bagnato rende più semplice l'escavazione. Prendila solo se è già senza ali, se no potrebbe essere... andata in bianco, e a te non servirebbe a nulla.

Se ti piacciono le formiche ti consiglio questo libro:

Holldobler e Wilson

Formiche. Storia di un'esplorazione scientifica.

Adelphi

Link to comment
Share on other sites

E soprattutto scegli la specie giusta: molte formiche non possono essere allevate perchè costruiscono nidi ENORMI e sono aggressive.

Sconsigliatissime in particolar modo Formica fufa e Myrmica ruginodis (quest'ultima oltre ad essere provvista di pungiglione nidifica negli alberi marcescenti e disporre di un albero in un terrario non è cosa facile[;)]) mentre una delle specie più semplici da allevare è Messor sp. perchè è granivora e di temperamento mite.

 

 

 

"Chi deve aver paura?"

 

10.gif PiErGy 41.gif

Link to comment
Share on other sites

Guest jimmy

ok provero nell'ardua impresa... ora ho gia trovato 2 bei formicai nel mio giardino e li tengo d'occhio..uauauauauaua!!!!![;)][:)]

 

[:24]!JOE POLLO RULEZ![:24]

Link to comment
Share on other sites

Guest camponotus

Un'altra specie facile da reperire e allevare e che ti darà sicuramente soddisfazione è Tapinoma erraticum. Sono piccole (più piccole dei Messor che ti propone PIErGy), nere-grigiastre e capita sovente di vederle in lunghe o lunghissime code (una volta ne ho trovata una lunga più di 30 m.) mentre si trasferiscono da un nido all'altro. E' facile da capire se si tratta di un trasferimento o di una colonna di foraggiatrici che vanno da una fonte di cibo al nido, basta seguirle. E poi in questo caso molte operaie portano fra le mandibole larve e pupe.

Questa specie è poligynica (un nido ha più regine feconde che depongono uova) e nella colonna di trasferimento trovi sempre delle regine per cui è molto più facile iniziare una colonia: è sufficiente aspirare una o più regine ed un dscreto gruppetto di operaie (magari anche con larve e pupe così non le fai partire da zero). Formano colonie molto numerose e sono molto aggressive (ma a te non fanno certo nulla) e se disturbi il nido escono fuori a centinaia alla ricerca dell'aggressore. Sono anche facili da nutrire perché non sono molto specializzate: insetti morti, melata di afidi, liquidi zuccherini dalle piante, crisalidi, ecc. Se il terrario è abbastanza grande mettigli una pianta infestata di afidi, così puoi anche osservarle mentre li curano e si nutrono.

In generale per molte specie di formiche (fra cui le Tapinoma) puoi usare la dieta di Bhaktar, una miscela semplice da preparare e completa dal punto di vista nutritivo che puoi conservare in frigo molto a lungo. Se ti serve posso mandarti il pdf dell'articolo.

L'unico problema con questa specie è il loro insopprimibile istinto a migrare cambiando nido abbastanza spesso. Ma comunque dopo qualche settimana ti consiglio di liberare qualunque colonia poiché mantenerle più a lungo non è per niente facile. E non dimenticare di tenere umida la terra.

 

mp

Link to comment
Share on other sites

Citazione:
ok provero nell'ardua impresa... ora ho gia trovato 2 bei formicai nel mio giardino e li tengo d'occhio..uauauauauaua!!!!!
id="quote">id="quote">

 

Oltre ad essere una "tecnica" molto discutibile, catturare una regina dentro un formicaio è quasi impossibile.

Inoltre non è possibile mantenere in vita una regina "anziana" se questa non è supportata dalla colonia.

 

 

"Chi deve aver paura?"

 

10.gif PiErGy 41.gif

Link to comment
Share on other sites

Citazione:
Inoltre non è possibile mantenere in vita una regina "anziana" se questa non è supportata dalla colonia.
id="quote">id="quote">

 

Mi spiego meglio: una formica regina all'inizio, quando non ha operaie al suo fianco (che l'aiutano a nutrirsi e si prendono cura delle larve) si nutre dei resti dei muscoli alari.

Una formica regina "anziana" ovviamente non li ha più e senza le operaie è destinata ad una morte sicura.

L'unico sistema per allestire un buon formicaio è disporre di un terrario 80x50x50 per le specie più piccole come lasius niger o più grande per le specie granivore che costruiscono nidi più profondi.

Le formiche regina vanno catturate appena dopo che si sono accoppiate oppure si catturano un maschio e una femmina alata e li si fa accoppiare.

 

"Chi deve aver paura?"

 

10.gif PiErGy 41.gif

Link to comment
Share on other sites

Guest jimmy

ok ragazzi ci siamo sono riuscito a catturare una regina con alcune operaie, le larve penso di averle asportate con la regina, però non so la specie... farò una ricerca sul sito di formiche italiane che ho da poco trovato.. una cosa, ma quante devono essere le operaie che devo asportare, credo di averne inserita una dozzina... o più..

 

[:217] !you fuckin die! [:64]

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.