Jump to content

Strana larva...sapete dirmi cos'e?


ShaolinX
 Share

Recommended Posts

DOvrebbe trattarsi di larve di Cerambici.

I cerambici sono coleotteri caratterizzati da lunghe antenne.

Le larve vivono a lungo in tronchi nutrendosi della cellulosa e scavano delle gallerie all'interno dei tronchi.

Non so dirti precisamente di che specie si tratti, certamente qui ci sarà qualcuno più esperto di me.

Ciao Lorenzo

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

io ho conservato in alcool due di questi "Tarli del legno" e un insetto non ancora ben formato, ma non ho idea di che specie sia!

Ho visto anche l'insetto completo e in effetti, per quello che mi ricordo, assomigliava molto a quello segnalato da spider-bg..

 

La prossima volta cercherò di fotografarlo..

ciao

Mara

Link to comment
Share on other sites

Concordo sui cerambicidi; il capo appena più largo del corpo, le "zampe" appena visibili, e soprattutto l'ambiente in cui l'hai trovata mi fanno propendere per questa ipotesi.

Se vuoi nutrirla l'ideale è ricreare il più possibile l'ambiente in cui l'hai trovata, è una larva xilofaga, si nutre cioè di fibre legnose.

Sulla specie ovviamente non mi pronuncio, anche perchè di coleotteri ne so molto poco.

Qualche immagine carina su internet però dovresti trovarla.

Cari saluti

 

.m

Link to comment
Share on other sites

Senza dubbio larve di cerambicidi.

C'è Anoplophora glabripennis che è una specie introdotta dal Nord America le cui larve si nutrono di legno di platano sia fresco che marcescente. Ma è quasi impossibile identificare un cerambicidae nel suo stadio giovanile...

 

 

"Chi deve aver paura?"

 

10.gif PiErGy 41.gif

Link to comment
Share on other sites

Quasi certamente sono Cerambycidae. Temo che colla segatura non riuscirai a farli impupare. Un mio amico ha avuto successo con questo metodo: Assegare un rame di platano in due longitudinalmente (scusa mio Italiano)e prepari un posto per la larva. Metti la larva dentro e tieni insieme i due pezzi del rame con bande elastiche, prenendo cura di non dannegiare la larva. Di tanto in tanto apri per vedere se la larva si e impupata.

 

L'adulto e sempre molto bello, qualunque sia la specie.

 

Ciao Davdand.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Guest vitalfranz

La dimensione e la pianta fanno pensare larve di Megopis (Aegosoma) scabricornis (Scop.), Le dovresti riconoscere anche da un paio di denti smussati sul bordo anteriore del clipeo.

Non ti consiglio di utilizzare segatura o di tagliare in due il tronco perché le larve potrebbero prendere aria e perdere umiditá (ingialliscono), cosa che non le porterebbe a svilupparsi. Potresti invece bucare con un trapano un tronchetto o un ramo in senso parallelo alle fibre (dal lato del taglio), poi immergere il foro in acqua per raffreddare il foro e migliorare l'umiditá locale. Il foro dovrebbe essere largo come la larva e un po' più lungo. In seguito all'inserimento (testa verso l'interno) dovresti chiudere il buco con segatura (al limite con un tappo in sughero). Dovrebbero uscire in luglio (se tenute in casa anche prima). Occhio a mantenere l'umiditá.

Buona fortuna!!!

[8D]

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Ciao,

 

i prionini non hanno lunga vita, generalmente vivono più o meno un mese dallo sfarfallamento. Sono crepuscolari/notturni e, soprattutto in cattività, gli adulti si attaccano, cesoiandosi antenne e zampe anche se di sessi diversi. Puoi dargli un pezzo di melone (con buccia), più che altro per dissetarli e non sicuramente per aiutarli a sopravvivere.

 

Saluti

 

HPL

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.