Jump to content

REALIZZAZIONE PRATICA TERRARIO


Guest Vincenzo
 Share

Recommended Posts

Guest Vincenzo

Ciao Raga, vi posto di seguito un'e-mail che ho inviato al mitico Diego Nannuzzi il quale mi sta aiutando davvero tanto. Anzi, colgo l'occasione per ringraziarlo pubblicamente...GRAZIE DIEGO! [8D]

 

Faccio questo nella speranza che possiate anche voi rendermi partecipe delle vostre idee, esperienze e consigli per aiutarmi a "crescere" nel migliore dei modi, poichè, come ho detto a Diego, il condividere esperienze e consigli secondo me vale molto di più di qualsiasi libro esistente al mondo!

 

Avrei un problema riguardante la realizzazione di un terrario che contavo di fare la prossima settimana...

 

1) 30x30x20 va bene per la mia grammostola che di corpo misura 5-6 cm (e quindi credo che sia adulta...)? premetto che ora è allogiata in un acquarietto di 30x14,5x20 che mi sembra un po piccolo (tralaltro non ha neanche griglie di aereazione, ma solo un buco e degli spifferi laterali sul coperchio)...

 

2) pensavo di adottare questa misura (30x30x20/40) come standard per qualsiasi specie adulta che prenderò in futuro. Se terrestre 20cm di altezza se arboricola/scavatrice 40 cm di altezza con diverso spessore di substrato. Come vi sembra l'idea?

 

3) ho acquistato 6 aereatori di diametro 2,5 cm (quelli che si utilizzano per gli acquari). Pensavo di metterne 3 (in linea orizzontale e a pari distanza l'uno dall'altro) a circa 5 cm dal margine basso-frontale e 3 (in linea orizzontale e a pari distanza l'uno dall'altro) a circa 5 cm dal margine alto-frontale....che consigli avete da darmi al riguardo?

 

4) il coperchio mi conviene farlo in vetro o in legno?

 

5) qual'è lo spessore ideale per il vetro?

 

6) accorgimenti particolari?

 

7) pensavo di farmi preparare le lastre ed incollarmelo io (risparmio a parte, amo il fai da te!)...pensate sia una buona idea o mi consigliate di farlo preparare tutto dal vetraio?

 

Sperando che mi possiate illuminare una volte per tutte sui miei dubbi, forse banali, ma che credo abbiano avuto un po tutti, vi ringrazio anticipatamente!!!

 

Ciao

Vincenzo

Link to comment
Share on other sites

Premetto che anche io non sono un esperto,

comunque stò finendo di allestire un terrario riciclando una vasca di un vecchio acquario e il risultato mi sembra buono.

Per le modifiche ho fatto tagliare e forare i vetri da un vetraio,

poi li ho assemblati io con del silicone senza grossi problemi.

Adesso devo cominciare ad allestirlo, comunque quando è finito cercherò di mettere delle fotografie sul forum è mi dirai cosa ne pensi.

Ciao!![:)]

Link to comment
Share on other sites

Ho finito ieri di allestire il mio primo terrario. Ho utilizzato dei vetri con spessore 3mm attaccati poi con silicone. Ai bordi, per rifinire il lavoro, ho attaccato degli spigoli in ferro di larghezza 1 cm comprati da Bricofer (l'aspetto finale del terrario così è più professionale) :)

Le dimensioni che hai detto per quanto ne so io vanno bene (spero di non sbagliare).

Ciao!

 

« Il mondo è una prigione dove è preferibile stare in una cella di isolamento »

Link to comment
Share on other sites

Guest volothar

Ciao Vincenzo

Direi che in linea di massima quello ceh hai proposto va bene.

Per gli areatori, sulla parte frontale ti conviene metterli più in alto di 5 cm per le scavatrici cosi puoi disposrre tranquillamente più substrato (a meno che tu non intendessi 5 cm dal substrato).

Per lo spessore del vetro direi almeno 3mm.

Se lo incolli tu, occhio alle sbavature del silicone, magari aiutati con delle guide con nastro adesivo per rendere i bordi dell'incollatura piu regolari. (io ho provato a farne uno ma sono impedito per il fai da te [:(] ).

Il coperchio vetro o plexiglass (se è plexiglass puoi facilmente forarlo per aggiungere areazione nel caso i 6 fori da 2,5 non siano sufficienti.

Per gli scavatori/terricoli l'apertura dall'alto va bene, per le arboricole meglio se utilizzi un'apertura a ghigliottina frontale.

Le dimensioni direi che vanno bene, tieni presente che alcuni allevatori (in particolar modo i francesi) utilizzano terrari ben più piccoli (20x20x20) per molte specie (brachypelma, grammostole).

Spero di esserti stato utile, se hai bisogno scrivimi.

 

*Enrico*

Link to comment
Share on other sites

Guest volothar

Infatti, non lo siamo e personalmente anche io non opto per terrari cosi minimi (anche se comodi per grandi allevamenti), però la citazione era dovuta [8D]

 

Posta qualche foto del tuo lavoro una volta finito o consigli per la realizzazzione che tornano sempre utili

 

 

*Enrico*

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.