Jump to content

Nephila


Guest Giosmile
 Share

Recommended Posts

Guest Giosmile

Ciao ragazzi,

mi ha sempre appassionato questo ragno ma non ho mai trovato abbastanza materiale per conoscerlo bene... solo qualche documnetario.

Volevo sapere soprattutto grandezze, pericolosità, dove vive, la tela, se si può allevare.

 

Grazie,

Giorgio

 

Amarsi è questo: escludere di essere i soli al mondo, i soli ad esser soli amando, sterminando l'invincibile armata

Link to comment
Share on other sites

Il genere Nephila è rappresentato da numerose specie che vivono in ambiente equatoriale-tropicale nella fascia che va dall'Africa, all'estremo oriente, all'Australia del nord.

Appartenenti alla famiglia delle Tetragnathidae e alla sottofamiglia delle Nephilinae, sono ragni di grandi dimensioni , con un bodyspan che varia secondo la specie da 30mm a 50 mm, con un legspan (dato scientificamente meno significativo) di anche 20cm.

Tessono grandi tele orbicolari di anche diversi mq e necessitano di un alto grado di umidità ambientale e una temperatura relativamente costante di 26-28 gradi.

Le specie più rappresentative sono:

N.edulis; N.maculata; N.pilipes tipiche del nord del continente australiano e del sud est asiatico.

N.madaskariensis ; N senegalensis; N.inaurata native del continente africano.

N.clavipes ; N.plumipes tipiche del continente americano (sud USA, Argentina, Brasile , centramerica.

N.clavata del sud del giappone.

Sono ragni che presentano uno spiccatissimo dimorfismo sessuale , infatti il mascio è nelle varie specie di 0,6 cm di bodyspan circa. (1/10 della femmina....).

Costruiscono ragnatele di grandi dimensioni in grado di intrappolare ,oltre a insetti anche di grandi dimensioni, piccoli uccelli e piccoli pipistrelli.

Non è facile trovarne anche all'estero ed ora, come sai, non sono commerciabili in Italia.

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

Guest Giosmile

Grazie i-lang per le tue informazioni molto precise... a dire il vero mi sono espresso male, so che ora non si possono allevare ma in realtà volevo sapere se potenzialmente sono allevabili, se qualcuno in passato ci ha provato e come.

 

Altra cosa... ma il veleno? Sono aggressivi?

 

Giorgio

 

 

Amarsi è questo: escludere di essere i soli al mondo, i soli ad esser soli amando, sterminando l'invincibile armata

Link to comment
Share on other sites

Riguardo il veleno non è particolarmente pericoloso per l'uomo, ma come per altre Tethragnatae , può dare reazioni locali anche intense e non è certo un animale "maneggiabile" (come tutti i ragni a dire il vero...).

Come tutti i ragni "orbicolari", non tende affatto ad andarsene in giro mordendo a destra e manca, quindi tecnicamente, risolti i problemi ambientali posti, (esigenze di spazio, temperatura ecc) è assolutamente gestibile.

Ciao!!

Link to comment
Share on other sites

La Nephila, ovvero il mio sogno segreto.

Ho l'angolo di una mansarda già pronto per lei, e prima o poi la incontrerò... domani o fra dieci anni [:D]

A volte guardo quell'angolo e mi sembra di vederci già il ragno che tesse la sua tela contro le travi del soffitto. E' il mio ragno immaginario preferito [:D]

 

Giosmile, Nephile se ne trovano, ma purtroppo sono quasi tutte di cattura!! A dire la verità ne giorni passati, navigando navigando, ho trovato un signore tedesco che vendeva sling di Nephila nigra CB, ma per noi italiani non è assolutamente il momento di prendere altri ragni.

Aspetteremo...

Link to comment
Share on other sites

Bel ragno, con un unico problema tecnico, oltre alla legge: per allevare questi ragni non devi avere un terrario ma bensì una stanza (qualcuno tempo fa parlava di un cerchio di fil di ferro) in cui il ragno possa farsi l'enorme ragnatela, da cui non si muoverà più...

Link to comment
Share on other sites

Guest Giosmile

Ragazzi potreste postarmi qualche sito dove poter osservare qualche "terrario" per nephila? Intendo quelle in cui l'animaletto è in pratica allevato in angoli di stanze... sarei davvero curioso.

Grazie

 

Giorgio

 

Amarsi è questo: escludere di essere i soli al mondo, i soli ad esser soli amando, sterminando l'invincibile armata

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.