Jump to content

I cambiamenti di genere in diverse sub-famiglie


Recommended Posts

Una domanda su un argomento veramente bello.....

Allora ho notato che a seguito della annuale revisione del World spider calog del 2003 alcuni ragni del genere Cyclosternum sono stati spostati in altri generi. fin qui niente di abnormale !

Il fatto e che molti di questi generi appartengono ad una sotto famiglia differente da quella del Cyclosternum, in pratica il Cyclosternum e un Ischonocolinae mentre generi, in qui sono stati spostati, adesempio come l' Homoeomma son Theraphosidae.

Ora mi sorge una domanda e un dubbio.

Domanda come e possibile tutto cio ? e quali sono le caratteristiche morfo-tassonomistiche che determinano la differenza tra queste due sotto-famiglie.

Dubbio:

A seguito di una attenta lettura de libro di JM. Verdez, dove è inserita tra i theraphosidae si potrebbe ipotizzare una possibile apparteneza ad questa sotto-famiglia !!!!!?

 

RiKy [:71]*W la Sardegna*[:68]

Link to comment
Share on other sites

Il problema è che una volta le classificazioni erano spesso fatte con molta più leggerezza di oggi... o forse è meglio dire con molta leggerezza? Pensa che ci sono alcune specie classificate nonostante sia stato trovato solo un esemplare maschio di quella specie e nessuna femmina, o almeno avevano trovato femmine senza sapere che erano della stessa specie del maschio che avevano classificato...[:(] meno male che Gallon ci ha pensato e ha dato una sistematina almeno agli Harpactirinae... perchè la confusione più grossa l'ho vista li... vabbè lasciamo perdere il genere Selenocosmia e Hysterocrates altrimenti diventiamo pazzi... [:(]

La mia esperienza è basata solo su conoscenze di amici tassonomisti di Theraphosidi ma posso dire che oggi lo studio degli esemplari per la classificazioen è molto più preciso e peculiare rispetto a qualche decennio fa.

 

Fabio De Vita g51.gif

Link to comment
Share on other sites

Quindi al lato pratico Fabio possiamo dire con una percentuale di certezza molto alta che la sistematica proposta nel libro di Verdez sia quella in questo momento più autorevole !?

 

RiKy [:71]*W la Sardegna*[:68]

Link to comment
Share on other sites

Il libro di JM è un libro sull'allevamento e non sulla sistematica... diciamo che lui si limita, o meglio, si è limitato ad usare i nomi correnti nel momento in cui ha scritto il libro.

 

Detto questo tutti i generi di Theraphosidi oggi hanno bisogno di una bella revisione. I nomi cambieranno spesso d'ora in poi, tutto dipende dal fatto che un tassonomista oggi prenda in esame una determinata specie classificata con dei "canoni" piuttosto approssimativi in passato e la riveda correttamente con studi più approfonditi... Infatti alcuni ragni sul libro di Verdez oggi hanno nomi diversi, non perchè lui ha commesso errori, semplicemente perchè sono state fatte revisioni dopo la stesura del libro.

 

Un altro grosso problema che non avevo esaminato è quello dei grossisti e degli allevatori inesperti che si improvvisano tassonomisti "buttando" sul mercato ragni con nomi "incerti" o con classificazioni totalmente errate ma a questo problema è molto difficile (se non impossibile) far fronte... vedesi su tutti il problema delle Haplopelma aureopilosum vendute come minax...

Questo riguarda anche il problema che affrontavi tu con Cyclosternum sp./Homoeomma sp. che è stato causato solamente dai grossiti che hanno importato questi ragni.

 

Fabio De Vita g51.gif

Link to comment
Share on other sites

Grande Fabio quando parli dei grossisti!!!

 

Spesso per vendere un ragno altrimenti privo di classificazione certa(es. Haplopelma sp.,Pterinochilus sp.,Avicularia sp. etc.etc...) qualcuno che ha poco a cuore l'hobby ed il futuro di detta specie in cattività(e di conseguenza anche in natura...) la vende spacciandola per specie certa e classificata,magari dandogli un nome di una specie già classificata ma non esistente ancora sul mercato.

In questo modo i ragni sono meglio vendibili e ad un prezzo più alto.

I risultati di tale "business" sono purtroppo evidenti: cross breeding fra specie diverse, sfrenata ricerca di esemplari di cattura etc.etc.

 

Tornando al discorso meramente tassonomico,bisogna anche ricordare che molto del materiale originariamente catalogato e classificato(spesso più di 100 anni fa),e in genere conservato nei musei,è andato perso o inevitabilmente danneggiato causa incuria,trasloco,disattenzione,bombardamenti etc.etc.

Link to comment
Share on other sites

Quindi anche il problema del Cyropagopus thorelli e stato un qulcoa provocato dia grossisti ?!

Ora però al lato pratico e veramente brutto pensare che tutti gli sp. che molti di noi anno in casa sono di probabile mal classificazione.

 

RiKy [:71]*W la Sardegna*[:68]

Link to comment
Share on other sites

Il discorso C.thorelli(ora C.schioedtei) è piuttosto diverso in quanto ad una prima analisi dei tassonomisti(in particolare von Wirth) i ragni in questione erano da considerarsi C.thorelli.

Ricordo di aver regalato in tempi non sospetti(cioè ben prima che la specie divenisse comune nell'hobby europeo)una femmina subadulta al medesimo tassonomista e la sua risposta fu "C.thorelli",a parte ovviamente un grosso grazie...[:D]

Ora,da studi più approfonditi sembra che lo stesso ragno sia stato poi riconsiderato(forse previa analisi dei campioni conservati nei musei)come C.schiodtei.

Ecco tutto.

 

Sia ben inteso,io ho detto che ALCUNI grossisti fanno business sporco,il ché non significa che siano tutti dei truffatori con a cuore solo il proprio portafogli,né tantomeno che tutti gli errori di classificazione sono dovuti a grossisti mercanti...

 

Vi sono infatti esempi sia di errori fatti da tassonomisti che di errori fatti dai grossisti,ora ditemi secondo voi,quali sono stati gli errori in buona fede,disinteressati e non volti a fare soldi?

Diciamo così,qualcuno sì e QUALCUNO NO...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.