Jump to content

Pittbull e co.


buras
 Share

Recommended Posts

Non so se avete seguito i telegiornali in questi giorni e avete visto il putiferio che è venuto fuori per il brutto episodio di un bambino torinese morso da un pittbull.

A parte il dispiacere che episodi come questi suscitano in tutti gli appassionati di animali, destano in me ancor più dispiacere le affermazioni preoccupanti del ministro della salute Sirchia, leggete questo articolo:

 

http://news2000.libero.it/primopiano/pp2700.html

 

Oltre all' idea del "patentino ", che può essere più o meno condivisibile ma sicuramente non è poi così insensata, si ventila pure l' ipotesi di "evitare di importare e allevare " la specie in questione.

Per concludere mi vengono in mente due considerazioni:

1)Quale sarà il prossimo passo? Quando avranno vietato pittbull, pastore tedeschi (vallo a dire ai non vedenti),rottweiler e dobermann (mio padre ne ha avuto uno quando mia sorella era ancora piccola ed era un cane dolcissimo; pensate che si faceva strizzare le santissime da mia sorella senza ribellarsi!!!) a cosa toccherà?

Gatti? Conigli? Polli?

2)A parte la provocazione credo che in fondo nessuna specie di cani verrà vietata veramente, e questo dà da pensare. Non si possono certo tartassare più di tanto gli allevatori di cani perchè è troppo grande il giro di soldi che ci sta dietro; allora vai col patentino per i cinofili e giù secche agli aracnofili, che tanto sono pochi e non devono mai portare gli animaletti a fare la toelettatura!

Viviamo proprio in un bel paese.[V]

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 41
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Perchè ci sono stati diversi casi in cui anche i pastori tedeschi si sono macchiati di morsicature con gravi danni a bambini e persone... anche se sappiamo che di indole sono tutt'altro che agressivi (se adeguatamente cresciuti).

 

Comunque anch'io facevo le stesse considerazioni, sono anni che sentiamo casi di aggressioni da parte di alcune razze nei confronti dell'uomo... di aracnidi voi ne avete sentite? In 3 giorni hanno fatto la legge per vietare i ragni, per i cani non si è fatto niente...

 

Perchè???

 

ps: io ho in casa un pastore tedesco, il terzo, e sono stati tutti e 3 dolcissimi!!!

Link to comment
Share on other sites

a parte il fatto che, come ripeto tutte le volte che esce un discorso di questo tipo, ho visto davvero tanti cani apparteneti a razze considerate 'pericolose' comportarsi in maniera dolcissima, educata ed esemplare e questo mi porta a credere che il cane agressivo sia l'eccezione o la creatura di ambiente poco sano; a parte il fatto che il modus operandi del 'vieto tutto tanto sono io che faccio le leggi e anche se sono ignorante chissenefrega' lo trovo indecente e sintomo di una prassi demagogica disgustosa; io mi chiedo: le uniche volte che sono stato 'ferito (fisicamente o moralmente) è stato ad opera di esseri umani. e allora che facciamo? la prossima legge vieterà di andare al bar per paura di una rissa o di avere la morosa per evitare che ci spezzi il cuore? mah... tutte cose 'potenzialmente pericolose'...

scusate il volo pindarico, ma il surrealismo della società in cui viviamo mi ispira...

 

sì sono contusioni da pugno. e sì la cosa mi va benissimo. sono illuminato.

Link to comment
Share on other sites

Sono un appassionato di cani da una vita. Ogni volta che sento parlare di leggi sui cani pericolosi, mi viene freddo. Ne ho visionate alcune, provenienti da alcuni paesi europei, roba da far accapponare la pelle, concentrati di ignoranza purissima e inquietante, pensate che in una di queste "liste di cani pericolosi" era finito pure il West higland white Terrier, per chi non lo conoscesse si guardi una qualsiasi foto su internet, e si faccia una triste risata...[V]

Spero solo che un giorno questi cavolo di legislatori si rendano conto, che non esistono razze pericolose, ma cani resi tali dagli uomini. "Punish the deed, not the breed" "Punisci il caso, non l'intera razza" una frase detta dagli amanti degli Staffordshire bull terrier, in Inghilterra, se non ricordo male, di fronte alla proposta di leggi assurde che vietavano la circolazione di diverse razze "da presa" considerate pericolose.

nausea, hai centrato il semplicissimo nocciolo della questione: i pitbull, rottweiler e quant'altro con cui hai avuto a che fare, erano semplicemente stati educati da persone, nemmeno esperte cinofile, ma solo di buon senso, non volontariamente diseducati, dai individui dalla vomitevole personalità, al fine di renderli aggressivi, forse per compensare chissà quale loro carenza caratteriale.

Purtroppo al mondo c'è di tutto, in campo umano, ovviamente[V]

 

Rikc60.gif

Link to comment
Share on other sites

non esiste il cane cattivo ma solo il padrone cattivo.

la bestia più schifosa purtroppo è e sarà sempre l'uomo.

scusate dello sfogo da parte di un ex proprietario di uno stupendo rottweiler di appena 3 mesi, purtroppo sono stato costretto a darlo via per problemi con i vicini di casa: avevano paura... No comment. La gente dovrebbe imparare ad accendere il cervello e a buttare la televisione dlla finestra senza stare ad assorbire come spugne secche le cazzate che vengono propinate da media comandati, senza scrupoli e disposti a vendere le ossa di cristo pur di fare odience.

 

« Il mondo è una prigione dove è preferibile stare in una cella di isolamento »

Link to comment
Share on other sites

Kato mi spiace per quello che ti è successo, non ho parole. Sono i danni prodotti dall'ignoranza, dai pregiudizi, ma anche dall' irresponsabilità di certi "giornalisti" o simili, che per fare i loro cacchio di articoli sensazionali, sparano a zero su tutto, senza neanche sapere di cosa stanno parlando. Ma che schifo...[B)!][V]

 

Rikc60.gif

Link to comment
Share on other sites

Guest Francesco

In qualità di proprietario di pitbull mi sento toccato dalla situazione. La mia Nina (che ha circa 6 anni) l'ho presa per strada 5 anni fa. Era un cane che aveva combattuto, portava i segni dei denti su tutto il corpo e, soprattutto, nell'anima: era terrorizzata, non si allontanava mai da me e scappava non appena vedeva un altro cane. Ora è guarita, sta bene e con le persone è un cane eccezionale. Unico neo: se vede un altro cane diventa una furia, ma il problema è di facile soluzione, basta portarla a spasso con il guinzaglio.

Tutto questo per dire che basta un po' di accortezza e il cane da presa non costituisce un pericolo per nessuno. Inoltre, anche i bambini devono essere educati nei confronti degli animali, se un bambino "rompe" troppo l'anima a un cane, questo, alla fine, non avendo altra via di scampo non può che difendersi. Vi assicuro che a un pitbull intenzionato ad uccidere basta un morso per ammazzare un ragazzino. Dal momento che nessuno è morto, significa che il cane si stava semplicemente difendendo.

 

Ci sono più cose in cielo e in terra che nella tua filosofia...

Link to comment
Share on other sites

Guest gabriele

sulla stampa di oggi c'è un articolo che dice che un pitbull di nome Roxy è stato campione del mondo di dog therapy nel 91 per le sue capacità ad aiutare i portatori di handicap. Solo che di questo non si parla mai. L'articolo in questione è a pagina 36, ma sotto Torino e provincia. Non so se è presente anche sulle altre tirature.

 

..Un giorno il nostro alito finirà per bruciarci le sopracciglia..

Link to comment
Share on other sites

Ciao ragazzi !

Vi dico subito che di cani proprio non so nulla perchè è un mammifero e quindi non lo tratto (bella scusa eh ?)...

Vi volevo chiedere come funziona in Francia la questione pitbull ? Ma è vero che li hanno soppressi tutti e che hanno vietato la razza ? Boh, scusatemi se ho detto una cretinata...

 

Ciao

Giuseppe

Link to comment
Share on other sites

Rispondo a Francesco.

 

Che il pitbull di Torino si stesse difendendo dal ragazzino è fanta-cinofilia, dai! Rimaniamo coi piedi per terra, sennò passiamo dalla parte del torto...

 

I pitbull sono cani come tutti gli altri. Ne migliori ne peggiori. Un qualunque cane di taglia media e medio-grande può - se addestrato a tal fine - diventare estremamente pericoloso. Altri cani (singolarmente presi) sono di carattere aggressivi (dal bassotto al molosso, senza distinzioni) e vanno tenuti a bada dal proprietario che li conosce, specie se sono "fisicamente importanti"... Chi ama il proprio cane e sa che è "nervosetto" talvolta, deve PROTEGGERLO dalle sue reazioni, quando è in luogo pubblico. Altrimenti avremo un bambino o altro cane morso, una denuncia e un "amico" che finirà PER COLPA NOSTRA (o della nostra superificialità) sul lettino per l'eutanasia.

 

Come tutte le cose è una questione di "cervello". Anche l'auto è potenzialmente una macchina di morte se la usi in modo scriteriato.

Credo che il divieto di addestrare i cani che possano essere (per peso, dimensioni e caratteristiche fisiche) pericolosi così come darli in mano a delinquenti accertati sia giusto. Anzi dovuto.

 

Per il resto, ovvero la difesa personale... il mio cane - "rognosissimo bastardino" di 15 chili - mi difende alla morte se quacuno fa solo finta di darmi una botta! E non è stato addestrato per questo. Lo fa e basta perchè mi vuole bene! Per il resto è abituato a subire vere e proprie "sessioni di tortura" [:D] dai miei nipotini...

 

Credo quindi che si possa arrivare ad una soluzione per i pittbull & C. senza divieti astrusi. E senza - nello stesso modo - che si dica che cani di questo tipo (non solo pittbull) sono dicilissimi e buonissimi sempre e se mordono e colpa di chi è passato loro davanti....

 

Altrimenti finiamo nel radicalismo e il nostro sdegno non avrà credito.

 

Matteo

 

 

 

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

ARACNOFILIA.ORG -amministratore

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

Link to comment
Share on other sites

Senza andare troppo nel dettaglio penso che un cane(anche un pittbull)con adeguato guinzaglio e museruola(in luoghi pubblici)non sia un pericolo per nessuno,neanche per sè stesso...Luka.

Link to comment
Share on other sites

Questo è chiaro Luka. Ma non stiamo facendo demagogia qui. Ci sono stati attacchi (e non pochi) per cui il Legislatore è interventuto con risolutezza.

 

E' vero bastava poco. Bastava un guinzaglio e (nei casi più gravi) una museruola.

 

Però come sempre c'è chi dice - in TV- che il "suo" cane è buonissimo, dolcissimo (specie se è un molosso da 50 chili) e via dicendo. Poi qualcuno finisce in ospedale e il "suo" cane sul lettino. Braaaaviiii, allora dico io.

Io il mio bastardino l'ho assicurato. Non morde (perchè non ha più i denti buoni) ma la volta che mi ha atterrato giocando un motociclista che passava e mi sono salvato dai danni (che erano notevoli).

 

Non è questione di cani o gatti, razze o colori. Chi prende un animale deve conoscerlo, rispettarlo, curarlo e non idealizzarlo! Perchè l'ultima parte fa rima con sottovalutare quell'unico caso in vita che hai tolto il guinzaglio e correndo felice all'indietro per guardarti il tuo cucciolotto ha involontariamente sbattuto contro uno in moto che passava... morso un bambino... un altro cane...

 

E se le cose sono gravi, è "lui" che ne farà le spese peggiori. E il responsabile -statene certi- non è il cane. Ma siamo noi.

 

Matteo

 

 

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

ARACNOFILIA.ORG -amministratore

º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°º¤ø,¸¸,ø¤º°`°

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.