Vai al contenuto
Guest volothar

Brachypelma albopilosum

Recommended Posts

Guest volothar

Brachypelma albopilosum

 

Sottofamiglia: theraphosinae

Nome scientifico: Brachypelma albopilosum (Valerio, 1980)

Nomi comuni: Curlyhair Tarantula

 

Diffusione: Costa Rica, Honduras, Nicaragua

 

Abitudini: In natura vive in tane abbastanza profonde alla base degli alberi e di solito in vicinanza di fiumi o ruscelli. In cattività si comporta spesso come opportunista per quanto riguarda la tana, anche se non disdegna scavare se il substrato è di suo gradimento.

 

Aggressività: media(4) Specie particolarmente tranquilla nella maggior parte dei casi, alcuni individui presentano in carattere più nervoso della media anche se preferiscono sempre la fuga ad un attacco. Come altri ragni sudamericani ha una certa propensione a lanciare peli urticanti per difendersi.

 

Rapidità di crescita: medio-alta (per essere una Brachypelma) il maschio matura in circa 18-24 mesi, le femmine in circa 4 anni. La velocità di crescita varia in base alle condizioni climatiche e alla disponibilità di cibo.

 

Descrizione: Addome e zampe nere/marrone scuro in contrasto con un carapace color bronzeo. Particolarità della specie sono i peli particolarmente ricciuti (o meglio ondulati) che possono avere sfumature tendenti al dorato. Pur non essendo particolarmente colorata risulta (gusto personale) particolarmente attraente se osservata con la giusta luce. Le femmine raggiungono una dimensione di 7 cm di corpo (16-17 legspan), il maschio è leggermente più piccolo e raggiunge una dimensione di 5 cm di corpo (15-16 legspan)

 

Particolarità: Specie piuttosto vorace (sempre rispetto alle altre brachypelma)che raramente riufiuta le prede offerte.

 

Allevamento: Specie particolarmente consigliata come primo ragno in quanto normalmente docile, piuttosto resistente agli sbalzi di temperatura/umidità e di dimensioni medio/grandi.

L'allevamento non presenta particolari difficoltà. Un terrario di 30x25x25 (alcuni allevatori usano terrari anche più piccoli)è sufficiente avendo cura di fornire un riparo (corteccia o altro) al nostro ospite. Come substrato torba (con un'eventuale aggiunta di vermiculite per migliorare il mantenimento dell'umidità). E' preferibile fornire un substrato di almeno 7-8 cm (o anche di più) se il ragno tende a scavare.Se amate i terrai "estetici" potete utilizzare un po' di corteccia mischiata al terreno, del muschio e magari una pianta di photos.

Temperatura 25°-27° diurna 20°-22° notturna , a differenza di altre specie terricole le Brachypelma albopilosum gradiscono un'umidità abbastanza alta intorno all'80%. Come già accennato prima è una specie vorace che accetta di buon grado praticamente tutte le prede offerte. Gli sling attaccano senza troppi problemi grilli anche più grandi di loro (dimensione del corpo) ovviamente senza esagerare.

 

Riproduzione: Se la femmina è ben nutrita di solito avviene senza troppi problemi anche se conviene sempre assistere per evitare eventuali aggressioni verso il maschio. Il cocon viene deposto dopo 3-6 mesi dall'accoppiamento e il tempo d'icubazione varia tra le 8 e le 12 settimane. In media il numero di piccoli varia tra i 300-400 anche se sono stati segnalati casi di "soli" 150 sling e di "800".

 

Mercato: Come tutte le brachypelma necessita di documento CITES, specie facilmente reperibile e con prezzi molto variabili a seconda delle dimensioni. A livello europeo ho visto più volte sling offerti tra i 2-5 euro non ho dati per gli adulti se non i soliti prezzi "esagerati" dei negozianti italiani.

 

 

 

*Enrico*

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ne ho allevate parecchie "Brachypelma albopilosum" e appena ho tempo posterò qualche info aggiuntiva, specie sull'accoppiamento e sui comportamenti tipici.

Per il momento beccatevi queste:

 

2016_02_19-17_51_47_6e7e1.jpg

 

 

Brachypelma albopilosum (femmina sub-adulta)

2016_02_19-17_51_47_6ee2b.jpg

 

Brachypelma albopilosum (maschio juvenile)



2016_02_19-17_51_47_6f367.jpg
Brachypelma albopilosum (femmina adulta)

Matteo Grotto


****ARACNOFILIA****

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco qualcosa d'altro...

 

2016_02_19-17_51_00_e4102.jpg

Brachypelma albopilosum
femmina adulta - parte anteriore del carapace, sistema oculare.

2016_02_19-17_51_15_6faf5.jpg

 

Brachypelma albopilosum
femmina adulta - setae su femore posteriore
(si notino le "setae" chiarissime, leggermente crespe, tipiche di B.albopilosum)



****ARACNOFILIA****

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le ho fatte io, con una reflex, il 50 mm e un tubo di prolunga...

 

Matteo

 

****ARACNOFILIA****

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao matteo....

avrei bisogno di qualche delucidazione...

ho da un mese circa un albopilosum ed è cresciuta molto (ha raddoppiato la sua la taglia arrivando e circa 5/6 cm di leg span). Non si è mai fatta pregare per mangiare ed è sempre molto vispa(lancia i peli urticanti appena apro il terrario... una settimana fa ha cominciato a nn mangiare e si disinteressa a qualsiasi cosa si muova nel terrario! è molto più sedentaria e la vedo togiersi i peli urticanti mentre cammina su tutto il tappetino di seta che ha costriuto negli ultimi giorni...

La mia domanda è: e'in muta???? l'opistosoma è chiaro e non tende a scurirsi...tu che ne dici?

quanto può durare il digiuno pre-muta in questa specie?

quando devo cominciare a preoccuparmi????

è una coincidenza che nello stesso periodo abbiano smesso di mangiare anche una grammostola rosea adulta ed una grammostola pulchra grande poco più di 2 euro????

le tengo in terrari divisi ma vicini...

grazie tante....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il digiuno dei Brachypelma è quanto mai lungo, soprattutto se si tratta di adulti(ho una femmina che ha digiunato per 1 anno e mezzo!). 5-6 cm di leg span non è sicuramente adulta, ma al posto tuo non mi preoccuperei. Un mese di "inappetenza" non deve assolutamente farti temere, l'importante è che l'opistosoma continui ad essere rigonfio e turgido. Molto probabilmente si tratta di digiuno pre-muta, pertanto assicurati che le condizioni di umidità siano sufficienti a garantire la corretta riuscita di questa delicata operazione. L'opistosoma diventerà più scuro nell'imminenza della muta, se per ora è chiaro significa che manca ancora del tempo.

Circa la contestualità delle mute degli altri ragni non vi è alcun rapporto con quella della tua albopilosa. Il gran caldo di quest'estate sicuramente favorisce la crescita e conseguentemente "accelera" le mute, tutto qui.

Se non ho chiarito qualcosa non esitare a chiedere.

ciao,

Andrea

p.s.Avremmo dovuto postare questi messaggi in una sezione più appropriata, me ne scuso con chi di dovere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao mi chiamo stefano, ho preso 4 esemplari di albopilosum da circa 3 mesi ma 2 di essi sono morti, nell'ultima ho notato che si è formata una specie di muffa nella parte inferiore dell'addome, le tengo a 22 gradi costanti con un umidità la quale forma della condensa nel faunabox, nella vedrina ci sono in totale 23 ragni gli altri non hanno problemi, puoi aiutarmi ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.