Jump to content

Gorgoglione (MT) - Tegenaria domestica


Recommended Posts

Data: 15/8/2020 - 12:00
Luogo: Gorgoglione (MT)
Posizione/Micro-habitat: in un deposito di attrezzi agricoli
Dimensione corpo: Piccola (5-10mm)

Ecco una coppia di Tegenaria prelevata dalle loro tele angolari, costruite nell'angolo della grossa porta di un deposito di materiale per i campi fresco e buio, in campagna (800m).

Ho identificato questi due esemplari come domestica.

La femmina misura(va) 10 mm, il maschio poco meno.

Morti poco dopo l'esposizione alla luce del sole e al forte calore.

Nessuna tanatosi, il giorno dopo i ragni erano stecchiti nello stesso posto dove li avevo lasciati.

 

FEMMINA

2022_01_28-19_34_35_4dba9.jpg

2022_01_28-19_34_46_343a5.jpg

MASCHIO

2022_01_28-19_34_56_29505.jpg

2022_01_28-19_35_04_7d801.jpg

Link to comment
Share on other sites

La specie è quella. Molto inusuale la morte improvvisa per quelle che tu descrivi come cause ambientali. E' una specie estremamente robusta diffusa ovunque, escludo sia stata l'esposizione alla luce del sole o lo sbalzo termico ad aver causato la morte. Se la sua tela viene improvvisamente esposta al sole, il ragno semplicemente la abbandona per cercare un nuovo luogo adatto.

Link to comment
Share on other sites

  • Pepsis changed the title to Gorgoglione (MT) - Tegenaria domestica

Grazie Alessandro.

Ormai Tegenaria domestica la riconosco senza problemi, malgrado io sia ancora "scarso" in materia di Agelenidae. Ho memorizzato i tratti salienti sia riguardo l'habitus che i genitali grazie all'osservazione di diversi esemplari.

Quanto alla morte improvvisa, nel thread su Meta sp., che ha originato il presente, ipotizzo lo "stress da cattura".

Link to comment
Share on other sites

Per gli appassionati del forum come me, aggiungo a quanto si legge sul web che Tegenaria domestica si ritrova non solo in edifici o sotto le pietre (v. UniBe), ma anche in ambienti esterni molto umidi, a riprova di quanto detto da Pepsis sulla robustezza della specie.

Questa femmina scura di 9 mm aveva telato sotto il grosso coperchio di una cisterna piena d'acqua, in un bosco di cerri e con neve appena disciolta. E c'erano altre tele simili più in basso (non raggiungibili agevolmente per me).

Cattura soft. Non ha inscenato alcuna tanatosi e dopo pochi minuti è tornata in natura.

2022_01_29-11_26_14_80f49.jpg

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.