Jump to content

Recommended Posts

Ciao a tutti, 

 

vi segnalo il mio nuovo lavoro sulla ragnatela artificiale, pubblicato oggi: 

https://www.nature.com/articles/s43246-021-00147-w

è importante provare a replicare i materiali naturali, perchè ogni tanto grazie ad essi si capiscono molte più cose sulle rispettive parti naturali :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

  • Topics

  • Similar Content

    • By 00xyz00
      A quanto pare sono riusciti a capire (fino a prova contraria) i meccanismi ecologici alla base di questo curiosissimo fenomeno che, presente sia in Africa che in Australia, è conosciuto prevalentemente per la zona delle praterie aride del deserto del Namib.
       
      http://www.ansa.it/scienza/notizie/ragazzi/primopiano/2017/01/19/risolto-lenigma-dellorigine-dei-cerchi-delle-fate-_b9703dae-9c4a-4fb7-861e-ddb91c181bce.html?idPhoto=1
       
      Sono sempre stato affascinato da queste immagini aereee
       


      ​​

      ​​


       
      Conoscevate il fenomeno?
    • By Gaborri
      Buongiorno ragazzi,
       
      quest'anno si chiude per me un periodo importante. Chi mi conosce bene sa gli sforzi che ho fatto per raggiungere questo risultato e devo dire che, adesso, sono molto soddisfatto.
      Mi sono laureato, portando come tesi una collaborazione tra me (Aracnofilia) Pugno Nicola (Università degli studi di Trento) Federico Montoncello (Università di Ferrara) e Fiorella pantano (Fondazione Bruno Kessler).
      La mia tesi (di taglio prettamente Fisico) Ha riguardato lo studio delle proprietà meccaniche della seta dei ragni. Grazie a questa proseguirò la mia attività di ricerca sulla tela (e sull'approccio biomimetico ai ragni) all'Università di Trento dove continuerò a coltivare la mia passione.
      A breve organizzeremo una mostra con Pugno (mio tutore all'Università di Trento) che mi ha chiesto di trasferirmi la con le bestie al seguito.
      Vi terrò continuamente informati al riguardo!
      Continuando a lavorare sulla fisica applicata ai ragni, avrò modo di connettere il mio cervellino aracnofilo anche all'interno di una realtà che non c'entra (apparentemente) con la biologia e le scienze naturali...ma in questo modo potrò traviare anche la loro mente
       
      Ciauuuu! ​
       

       







×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.