Jump to content

Camole dopate :)


Guest Kato
 Share

Recommended Posts

Ok, sarà una cavolata, però sto provando ad allevare una manciata di camole della farina (adesso molto piccole) con farina, biscotti, cereali con l'aggiunta di proteine del siero del latte e creatina [:D]

Se magari diventano belle grosse (o se crepano tutte) ve lo faccio sapere![8D]

Ciao!![:D)][:D)]

 

« Il mondo è una prigione dove è preferibile stare in una cella di isolamento »

Link to comment
Share on other sites

Io proverei a fare in modo diverso! Così fai un "paciocco" poco utile, in fin dei conti...

 

Allevane:

20 con la farina

20 con cereali

20 con UN tipo di biscotto sbriciolato

20 con farina con siero di latte e creatina

20 con cereali e siero del latte e creatina

20 con un tipo di frutta essicata

20 con fagioli secchi sbriciolati

 

tutte ovviamente a condizioni simili per temperatura, substrato, umidità e illuminazione.

 

A questo punto potrai fare una statistica di variazioni di dimensioni, vitalità, ecc... o di resistenza. Lasciale per esempio senza mangiare e misura la mortalità. Quelle che cominciano a morire prima (in quantità considerevole) sono quelle che hanno subito una dieta meno soddiffaciente. Elimina quel particolare alimento e ricomincia da capo. Tieni un quaderno dei risultati, con date, quantità, mortalità, ecc...

 

Allora si che avrai uno studio i cui risultati possano (molto vagamente) definirsi accettabili. Sennò sono poco utili. Il fatto che iperalimentandole o schiattano o diventano delle botti è appurato, ma ciò non vuol dire che siano sane.

L'obesità in natura è quasi sempre un problema....

 

Matteo Grotto

 

 

 

****ARACNOFILIA****

Link to comment
Share on other sites

Ho fatto vedere 2 secondi le camole ad un mio amico e lui, guardando quelle dopate, ha detto "Ca##o, ma sono il doppio!".

Mmmm ora sto controllando il tasso di mortalità e l'apparente stato di salute.

Vi faccio sapere.

 

« Il mondo è una prigione dove è preferibile stare in una cella di isolamento »

Link to comment
Share on other sites

Io ho iniziato ad allevarne oggi una manciata da circa 40 camole... ho fatto un pastone con il 60% di farina e il resto un mix di: cereali 10%, croccantini del gatto tritati 10%, fette biscottate tritate 10%, e un po di fettine di patata e una spolverata di proteine in polvere... vediamo come cresceranno....

Quanto ci mettono solitamente ad impuparsi[?]

Link to comment
Share on other sites

Posso dire che le camole allevate con proteine e creatina sono molto più statiche e meno reattive di quelle allevate "normalmente", sembravano quasi morte (ma non lo erano): se stuzzicate si muovono a scatti. Non sembrano per niente sane.

 

« Il mondo è una prigione dove è preferibile stare in una cella di isolamento »

Link to comment
Share on other sites

Guest data_morph

Sai credo che la creatina nn faccia molto bene alle camole, essendo un eccitante che nn fà molto bene neanche a noi, poi le proteine (correggetemi se sbaglio) nn sono un'esigenza dei nostri amici pelosi, perchè quello che mangiano le camole lo mangeranno i nostri animali poi.La redatrice della rivista Reptilia(nn una sprovveduta) le alimenta per la maggir parte con crusca e cereali, lei le usa esclusivamente per camaleonti e anfibi, ma se vanno bene per questi animali che sono in genere più delicati andranno bene anche per gli aracnidi[:(]

 

Ciao Raoul

Link to comment
Share on other sites

salve,

sono d'accordo col fatto che le camole magari sia il caso di alimentarle con diete "classiche", approvo comunque che si faciano tentativi o piccoli "studi" come quello iniziato da Kato o proposto da Matteo in questo stesso post.

Sul fatto che la creatina sia un "eccitante" ho seri dubbi così come sul fatto che faccia male a noi ... ovviamente se ne ingolli un kilo potrebbe dar fastidio, e riempirci le camole potrebbe dar loro qualche problema. Per quanto riguarda le mie camole alimentate con cibi piu "classici" (vedi il post sopra) sembra stiano crescendo bene, anche se non riesco a farle impupare... in genere quanto ci mettono?

Link to comment
Share on other sites

Io sono sempre stato contrario a dopare il cibo vivo. Il ragno in natura non mangia camole ripiene di creatina e spolverate di proteine!

Io penso che dare cibo il più naturale possibile ai nostri ragni (e scorpioni)sia la cosa migliore.

Link to comment
Share on other sites

Sono d'accordo con Matteus...

 

provare a variare la dieta dei caimani con cereali, piuttosto che con un biscotto o con la farina è una cosa...

 

fargli dei beveroni iperproteici, con creatina in dose massiva o altre sostanze del genere, mi sembra esagerato! [}:(]

 

Tanto più che il funzionamento di tali sostanze a forti dosaggi, (che usano il sangue come veicolo per raggiungere le cellule) è noto per i mammiferi ma non per gli aracnidi (che magiano le prede in questione). L'emolinfa dei ragni è ben diversa dal sangue umano (o equino che sia). Pensate se la "staticità" delle camole denunciata da Kato derivasse, per esempio, da fenomeni di iper-coagulazione derivata da overdose![:(]

 

Provare una minima dose può anche essere interessante ma "doparle" in modo esagerato no!

 

Matteo

 

****ARACNOFILIA****

Link to comment
Share on other sites

Aggiungo una piccola nota: non ho intenzione di dare in pasto al mio ragno le camole nutrite "in modo strano", ho provato per pura curiosità.

 

« Il mondo è una prigione dove è preferibile stare in una cella di isolamento »

Link to comment
Share on other sites

Per Riccardo: le larve della farina hanno un metabolismo che si basa sulla temperatura di mantenimento.

Diciamo che il ciclo completo(uovo-larva-pupa-adulto)è di circa sei mesi.

Ti consoglio di allevare le camole con farina,crusca,crocchette per cani sbriciolate e pellets dei conigli(questa è la mia ricetta),setaccia e cambia ogni tanto il substrato e vedrai come si riproducono.Pensa che la mia colonia l'avevo acquistata più di due anni fa!

Ciao Ciao

Aleli

Link to comment
Share on other sites

La curiosità muove il mondo, Kato!! [:(]

 

a questo punto possiamo quindi dire che la creatina, in linea di massima, non è un elemento utile per la nutrizione delle camole.

 

E' già qualcosa, no? il problema in fondo era questo. Inividuare possibilità alternative nella nutrizione delle prede.

Sia trovando nuove soluzioni che scartandone altre.... [:(]

 

Matteo G

 

****ARACNOFILIA****

Link to comment
Share on other sites

Grazie aleli, prendero' esempio dalla tua ricetta.

Come contenitore le ho messe in un grosso barattolo con il coperchio bucherellato un po da me... mi è capitato di vedere alcune camole con della roba appiccicata sopra e ho il sospetto che sia muffa o roba simile è possibile?

Se si pensi che questo sia dovuto a poca ventilazione? Magari è meglio trasferire tutto in un fauna-box?

Grazie.

Riccardo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.