Vai al contenuto

Recommended Posts

Salve a tutti!

Mi chiedevo da un po' di tempo se si potesse capire l'età di un ragno.

Ho una Zoropsis Spinimana Femmina Adulta: come posso determinare per esempio, se questo é il suo ultimo anno di vita, o il suo primo anno da adulta? 

Chiedo non solo per curiosità riguardo al mio ragno, ma proprio per sapere se ci sia effettivamente un modo per determinare l'età degli aracnidi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Onestamente credo che si possa solamente stimare :) salvo eccezione per i maschi maturi che presentano i bulbi ben formati oppure alcune femmine. 

 

Domanda interessante. @elleelle 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho altri elementi oltre quelli detti da Gabriele per verificare che un ragno è adulto: palpi formati e "aperti" e epigino visibile.

Per la maggior parte delle specie locali, ad eccezione dei Filistatidae e forse qualche altra famiglia o genere, i ragni non mutano più e questa è un'altra conferma.

In questo caso la vecchiaia si può vedere dal consumo dei peli sulle parti più esposte del corpo.

Alcune specie cambiano colore. Per esempio, Steatoda paykulliana da adulta ha la lunetta gialla, che poi diventa rossa e infine scompare e il ragno diventa completamente nero.

Anche Latrodectus tredecimguttatus, invecchiando, perde parzialmente la macchie rosse  e il rosso diventa meno vivace.

Nel caso di Zoropsis non ho notato nessun segno, ma tutte quelle che ho allevato sono morte di vecchiaia poco dopo aver deposto le uova (da un mese a tre mesi dopo). Non credo che possano vivere ancora un anno da adulte.

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Luigi! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione @elleelle però continuo a non capire che età possa avere, poiché non so se sia mai stata gravida prima che la prendessi dalla natura(quindi se sta per morire) oppure se sia diventata adulta da poco.. 

Non è possibile che faccia la muta vero?

Perché ricollegandomi all'altra discussione nel mio profilo, sarebbe l'unica spiegazione per la quale avrebbe senso che rifiuti il cibo.

2019_01_16-14_20_45_7b324.jpg

 

P.s.:Nella foto stava mangiando un bel moscone😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per essere sicura che sia adulta devi guardarla da sotto (tanto, si arrampica facilmente sul vetro) e vedere se ha l'epigino (in parole povere, la ****)😃, che, nei ragni, si forma solo con l'ultima muta.

2019_01_16-14_31_08_bc5d3.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, Alessandra Atzeni ha scritto:

sarebbe l'unica spiegazione per la quale avrebbe senso che rifiuti il cibo.

No, le ragioni sono diverse. Come ti è già stato saggiamente consigliato nel post precedente se lo spazio è eccessivo, se l'esemplare è sazio o morente, se le prede fornite non sono idonee etc.

A me dalla foto sembra una femmina adulta, di certo non denutrita. Controlla la presenza dell'epigino, se presente non è in ogni caso possibile stabilire con esattezza da quanto tempo è matura (sicuramente da prima che la trovassi). Difficilmente, in ogni caso, supererà la primavera.

P.S. Luigi come il signor Giancarlo 😂:worthy:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sposto in sezione corretta 👍

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 16/1/2019 at 11:17, elleelle ha scritto:

Non ho altri elementi oltre quelli detti da Gabriele per verificare che un ragno è adulto: palpi formati e "aperti" e epigino visibile.

Per la maggior parte delle specie locali, ad eccezione dei Filistatidae e forse qualche altra famiglia o genere, i ragni non mutano più e questa è un'altra conferma.

In questo caso la vecchiaia si può vedere dal consumo dei peli sulle parti più esposte del corpo.

Alcune specie cambiano colore. Per esempio, Steatoda paykulliana da adulta ha la lunetta gialla, che poi diventa rossa e infine scompare e il ragno diventa completamente nero.

Anche Latrodectus tredecimguttatus, invecchiando, perde parzialmente la macchie rosse  e il rosso diventa meno vivace.

Nel caso di Zoropsis non ho notato nessun segno, ma tutte quelle che ho allevato sono morte di vecchiaia poco dopo aver deposto le uova (da un mese a tre mesi dopo). Non credo che possano vivere ancora un anno da adulte.

.

Gli esemplari più longevi di falsa licosa cge ho osservato io tendono a diventare sempre più chiari con l nero e marrone del pattern che diventa grigio scuro e beige. La peluria sembre diventare biancastra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, Phantom Soldier ha scritto:

Gli esemplari più longevi di falsa licosa cge ho osservato io tendono a diventare sempre più chiari con l nero e marrone del pattern che diventa grigio scuro e beige. La peluria sembre diventare biancastra.

Guardandola, come ti sembra?

2019_01_29-01_23_15_c096f.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, elleelle ha scritto:

Meglio se usiamo i termini scientifici.

Per falsa licosa c'è chi intende Hogna e chi Zoropsis.

Sottoscrivo. In ogni caso, per quanto io non sia affine all'uso dei "nomi comuni" -falsa licosa- si dovrebbe sempre riferire a Zoropsis (in quanto non appartiene alla famiglia dei Lycosidae ma ne ricorda a gradi linee l'habitus), mentre -falsa tarantola- si userebbe per Hogna (appartenendo alla famiglia dei Lycosidae ed essendo facilmente confusa da un profano per L. tarantula)

12 ore fa, Alessandra Atzeni ha scritto:

Guardandola, come ti sembra?

Purtroppo la foto è molto contrastata dall'uso del flash ed i colori sono di conseguenza sfalsati. Per quanto poi quest'ultimi possano essere indicativi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sottoscrivo, la foto è poco indicativa. Prova a guardare il comportamento: se è attiva e si muove normalmente allora è ancora giovane, quando si muove male e oscillando parecchio è segno di vecchiaia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo anche Agelena labyrinthica che nei giovani è rossiccia per diventare poi grigia in età adulta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.