Vai al contenuto
Eleonora Scarpa

Tra Chieri (TO) e Pino Torinese

Recommended Posts

L’opistosoma farebbe pensare a Pirata sp. Ma il prosoma mi riconduce a Pardosa sp.

Aspettiamo altri pareri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pensavo di allevarlo, se capisco chi è e come fare al meglio entro stasera, altrimenti lo libero.

Le foto mi vengono al massimo con quella definizione, ma posso tentare di fare qualche tentativo per migliorare i dettagli... magari tento di fare prosoma e opistoma più dettagliati 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quella macchia a forma di lancia sul dorso fa pensare ad Alopecosa fabrilis. L'ambiente circostante era con poca vegetazione? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, Paolina ha scritto:

L'ambiente circostante era con poca vegetazione? 

Era in un cespuglio in una specie di terrazzamento tra due campi tenuti a fieno. In questo periodo l'erba nei campi è bassa, nel luogo di rinvenimento la vegetazione è più che presente. Oltre ai campi alle spalle alberi e ulteriori sterpaglie. Quando l'ho trovato era un luogo abbondantemente umido. Normalmente visti i campi esposti direi che possa essere decisamente secco. Comunque salvo imprevisti domani posso fare qualche foto dell'ambiente e verificare la situazione in quel punto specifico. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

2018_09_19-13_07_58_d5d15.jpg

inizialmente l'Alopecosa era qui, insieme a molti suoi simili. C'é da dire che aveva piovuto per cui magari han trovato riparo. Oggi son passata ed è rimasto solo un esemplare bianco visibile (tornerò con la macchina fotografica per capire poi chi é) mentre gli altri Alopecosa erano sul prato 

 

2018_09_19-13_10_29_8e75f.jpg

2018_09_19-13_10_45_d5f7e.jpg

questo è l'ambiente in generale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che bello lì intorno ☺

Alopecosa sp. predilige habitat secchi e asciutti con poca vegetazione. La specie A.fabrilis nello specifico potrebbe vivere sia su terreni sabbiosi e dune che sul suolo di pinete rade e brughiere. Inoltre scava delle tane profonde 5cm con l'ingresso rivestito di seta. Naturalmente possono anche uscir fuori e aggirarsi sul suolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Paolina ha scritto:

Inoltre scava delle tane profonde 5cm con l'ingresso rivestito di seta. Naturalmente possono anche uscir fuori e aggirarsi sul suolo

GraZie Paolina per le informazioni! La porssima volta che ci passo controllo se vedo qualche apertura con seta :) Grazie ancora!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.