Vai al contenuto

Recommended Posts

Avrei una domanda semplice semplice... come riprodurre gli Acheta domestica? Tra viaggi all'estero e problemi di spedizione per via del caldo, sono rimasto senza cibo da inizio luglio e probabilmente fino a fine agosto. Ho "tappato i buchi" con una scatola di camole del miele da caccia pesca (che so che non vanno bene, ma ahimè non posso affamare migali ed insetti vari per tutta l'estate, soprattutto gli sling)

Per questo motivo vorrei chiedervi se qualcuno di voi ha mai avviato una colonia di grilli? E' fattibile o è una cosa troppo brigosa?

P.s. Qualcuno di voi sa dove potrei trovare cibo vivo nella provincia di Bologna/Ravennna?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ivo

lui potrebbe risponderti :) ci sono mille schede di allevamento online su come si allevano :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

  • Discussioni

  • Contenuti simili

    • Da Andricus
      All'edizione della primavera 2017 di "I Love Reptiles" mi sono portato a casa 3 esemplari di Heteropoda sp. "Cameroon", intorno a L3 o L4. Gli esemplari sono cresciuti rapidamente, rivelandosi presto due maschi e una femmina. A giudicare dalla colorazione e dalle dimensioni, circa 20mm di corpo e 70 di zampe per la femmina, avrei identificato questi esemplari come Heteropoda venatoria.
       
      Recentemente la femmina è diventata adulta e uno dei due maschi, adulto ormai da qualche settimana, ha iniziato sin da subito a corteggiarla, facendo vibrare l'addome e battendo rumorosamente con i palpi. Oggi ho tentato l'accoppiamento.
      Ho inserito i due terrari dentro un contenitore più grande, poi ho spinto il maschio ad avvicinarsi alla femmina. Il maschio ha trascorso più o meno due alternando brevi corteggiamenti a fasi di stallo assoluto, girando per il terrario della femmina ma senza avvicinarsi a lei, ma alla fine si è avvicinato e ha iniziato l'accoppiamento. Si è posto sopra la femmina e ha iniziato a spostarsi a destra e sinistra rispetto all'addome della femmina, alternando i palpi (in realtà usandone efficacemente solo uno, visto che nell'altro ha perso il bulbo in circostanze misteriose). Ha passato quindi altre due ore e mezza accoppiandosi, con una durata media delle penetrazioni di 30 secondi. Tra una penetrazione e l'altra impiegava alcuni secondi lavorando sui palpi con i cheliceri, anche se non mi è chiaro il motivo di questo comportamento (pulizia?). La femmina si è mostrata calma ed è rimasta immobile per tutto il tempo, tranne gli ultimi 20 minuti in cui ha iniziato a girare un po' per il terrario, ma senza scacciare il maschio, che ha continuato a fecondarla anche durante gli spostamenti.
      Alla fine il maschio si è allontanato da solo, senza alcun movimento da parte della femmina.
       
      Ora confido nel cocoon
       


    • Da Andricus
      Ciao a tutti,
       
      Ieri mi sono accorto che uno dei miei tre Phrynus presi all'ultima edizione di "I Love Reptiles" presenta sotto l'addome un bell'ovisacco, con approssimativamente una ventina di uova
      Ora mi sorge però un dubbio, durante la "gestazione" la femmina può essere nutrita? Oppure rifiuterà il cibo come fanno gli scorpioni quando hanno i piccoli sul dorso?
       
      Grazie a tutti per le risposte
    • Da lucapappo
      Femmina paurosamente disponibile, maschio quasi aggressivo nell'approccio.




    • Da lucapappo
      Maschio tenuto in shark cage per 24 ore, la femmina ci stava incollata a tamburellare per tutto il tempo che ho potuto osservare, di solito è sempre stata nascosta nella tana, ha telato un po' il braplast anche. Una volta aperto, il maschio è uscito e ha iniziato ad accoppiarsi con l'angolo della braplasat cercando di inserire i bulbi nelle pieghe plastiche XD ha lasciato anche un fluido trasparente, immagino un po' di seme. Non sono riuscito a fotografare il corteggiamento, bellissimo tra l'altro. Il maschio tamburellava e poi si alzava in una specie di posizione di attacco per attirare la femmina, per poi indietreggiare e riproporsi nello stesso modo. Una volta attaccati lei alzava l'opistosoma a 90 gradi come si vede nelle foto, il maschio cercava di spingerlo giù con le zampe da sopra alla. Distacco cordiale e pulito da parte di lei dopodichè è rientrata tranquillamente in tana.


      Allego link per le foto su onedrive. La foto caricata è quella dell'accoppiamento con il braplast.
       
      https://1drv.ms/f/s!AuX__UkN-jttj61e7yT988_ttY-nFw


       
       



    • Da ivo
      Segnalo gli studi della Professoressa Marlene Zuk riguardante Teleogryllus oceanicus, grilli che nella isola di Kauai nelle Hawaii si è evoluta "silenziandosi", perdendo quindi la capacità di crinire a causa di un parassitoide specifico. Se qualcuno avesse qualche parente o amico nelle Hawaii saprebbe piacevole avere delle testimonianze specifiche, nonchè parlare direttamente con la professoressa Zuk.
       
      qui il link delle ricerche della professoressa.
×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.