Jump to content
Phantom Soldier

Problemi di riscaldamento stanza migali

Recommended Posts

La mia è semplicemente una curiosità. Come riscaldate voi la stanza delle vostre migali durante l'inverno? 

Io ho due migali e svariati insetti tropicali. Trascurando cavetti e tappetini vari, come fate a tenere la stanza ad una temperatura accettabile quando fuori è molto freddo? Premetto che non posso affidarmi ai termosifoni avendo una casa su tre piani e il termostato lontano da me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho optato per un termoconvettore da parete. Oppure un radiatore a olio, ma con consumi più alti. L’importante è che non siano a gas.

occchio perché il termoconvettore secca un po’ l’ambiente. 

Io spendendo circa 25€ al mese tengo la stanza a 22/25 gradi tutto l’inverno (stanza 3x3), premetto che è all’interno di un garage che non ha riscaldamento, ma la stanza e coibentata a dovere.

eliminato tutti i cavetti e tappetini vari. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non sono un utile aiuto, ho un termostato ad ambiente con condizionatore annesso. Paga l'Università quindi non faccio testo. 

Valuta se però è necessario il tutto. Se hai poche specie che richiedono temperature elevate puoi anche scaldare solamente le singole teche invece di tutto il resto. 

Valuta anche che temperature raggiunge la tua stanza d'inverno. Insomma prima di pensare a soluzioni complicate conviene vedere se è davvero necessario. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho una taverna con climatizzatore sempre acceso con termostato, per quelli da scaldare invece ho un armadio coibentato sempre nella stessa stanza. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo chiedo perché mi sono reso conto l'anno scorso che nel caso di un inverno rigido, il riscaldamento della stanza diventa un grosso problema. 

Cavetti e tappetini poi non vanno bene per tutti gli animali dato che, a parte le tarantole, ho svariati insetti stecchi che richiedono teche molto ventilate che farebbero uscire il poco calore che uno di questi strumenti fornisce. 

Poi ho svariati altri tipi di insetti esotici. Se dovessi scaldarmi tutti individualmente, diventarebbe un groviglio di cavi.

Per questo mi sa che modificherò la stanza con materiali termoriflettenti e paraspifferi rimuovibili e poi mi doterò di un termoconvettore elettrico + qualcosa a kerosene/gas come backup di emergenza (l'anno passato saltò la luce per due giorni e fuori nevicava con la temperatura di -6 gradi)

La stanza è su per giù 20mq e non è abitata, quindi è mediamente una delle più fredde della casa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

20mq non sono pochi da scaldare cavolo. Una piccola stufetta di quelle a legna? Basta canalizzare i fumi fuori (a norma di legge intendo).  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 3/8/2018 at 14:43, Phantom Soldier ha scritto:

Lo chiedo perché mi sono reso conto l'anno scorso che nel caso di un inverno rigido, il riscaldamento della stanza diventa un grosso problema. 

Cavetti e tappetini poi non vanno bene per tutti gli animali dato che, a parte le tarantole, ho svariati insetti stecchi che richiedono teche molto ventilate che farebbero uscire il poco calore che uno di questi strumenti fornisce. 

Poi ho svariati altri tipi di insetti esotici. Se dovessi scaldarmi tutti individualmente, diventarebbe un groviglio di cavi.

Per questo mi sa che modificherò la stanza con materiali termoriflettenti e paraspifferi rimuovibili e poi mi doterò di un termoconvettore elettrico + qualcosa a kerosene/gas come backup di emergenza (l'anno passato saltò la luce per due giorni e fuori nevicava con la temperatura di -6 gradi)

La stanza è su per giù 20mq e non è abitata, quindi è mediamente una delle più fredde della casa.

Ciao ho anche io la necessità di riscaldare una stanza con termoconvettore, che potenza c'è bisogno per una stanza di 20 metri quadri?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

  • Topics

  • Similar Content

    • By Samuele Allocca
      Salve gente, 
      Ho una lassiodora parahybana a cui devo fare un cambio casa e non so che substrato usare, fino ad ora ho usato come substrato fibra di cocco ma da quello che ho scoperto non è il massimo che si può desiderare, che substrato dovrei usare? 
      E gia che sono qui ne approfitto per chiedere la percentuale di umidita che serve per lei?       Fino ad ora ho tenuto l'umidità al 60% circa 
       
    • By Samuele Allocca
      Non so se è la sezione giusta ma c'era scritto primo aiuto.... 
       
       
      Aiuto 🆘 
      Ho una lassiodora parahybana uno sling, ieri gli ho cambiato casa in un barattolino leggermente più grande di quello dove era prima con fibra di cocco come substrato che era lo stesso tipo di substrato.....e oggi era il giorno in cui dovevo dargli da mangiare..... Ma non ha mangiato e sono abbastanza sicuro che sia per il cambio casa visto che non mi sembra affatto in pre muta. ......... Cosa faccio? 
       
      P.S.  =. Era come se scappasse dal micro grillo anche se poteva mangiarlo senza problema. 
    • By Samuele Allocca
      Aiuto 🆘 
      Ho una lassiodora parahybana uno sling, ieri gli ho cambiato casa in un barattolino leggermente più grande di quello dove era prima con fibra di cocco come substrato che era lo stesso tipo di substrato.....e oggi era il giorno in cui dovevo dargli da mangiare..... Ma non ha mangiato e sono abbastanza sicuro che sia per il cambio casa visto che non mi sembra affatto in pre muta. ......... Cosa faccio? 
       
      P.S.  =. Era come se scappasse dal micro grillo anche se poteva mangiarlo senza problema. 
    • By Funky94
      Salve..è da un po’ che scrivo...faccio un breve riassunto...
      Ho iniziato la mia esperienza d allevamento di migali con una Chilobrachys Dyscolus sp. blue vietnam (una fossoria,sconsigliata per i principianti solo perché “la si vede poco”)...ho proseguito dopo un mese con una Lasiodora Parahybana ed infine un paio di settimane dopo l’ha seguita in casa anche una Poecilotheria Ornata...mi son innamorato di tutte e tre ❤️😍❤️...avrei un paio di dubbi in generale a riguardo ...inizio subito col primo ;
      1) E’ possibile accoppiare una fossoria con un arboricola o una terricola ? Se no,è possibile accoppiare due migali della stesse specie ma con colori diverse ? Ho questo dubbio da un po’ e volevo togliermelo ...
      2) Mi son letto ogni singolo papiro ovunque sui “rehouse” ma ho un dubbio..mettiamo che ho una migale che misura 4cm in toto e secondo molti dovrebbe rimanere nella spiderling dov e tutt’ora ancora per un po’..se decidessi di fare il rehouse in una confezione un po’ più grande (cioè da una provetta ad una scatola di plastica sviluppata in lunghezza...a mio avviso più comoda per me è più spaziosa per lei..) essa ne soffrirebbe in qualche modo ? Ho letto che i problemi possono essere per pulizia o alimentazione in giro sui vari siti/forum etc..ma mi sembrano più che altro “sbattimenti” personali..ci son problemi di fondo reali o per comodità non si fanno rehouse finché non le migali non crescono notevolmente di dimensioni ? (Pardon il mio italiano ma sarei più a mio agio in tedesco)..questa seconda domanda prendetela un po’ con le pinze....se avete bisogno vi posto le case ove vorrei “ipoteticamente” rialloggiarle..per farvi capire la differenza di dimensione 
       
    • By Ragnarokkr
      Ciao a tutti, volevo sapere se per caso in inverno usate qualcosa per riscaldare i petersii, o se possono Campare con la temperatura della casa  


×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.