Jump to content
Flavia

Genova (GE) - Loxosceles rufescens

Recommended Posts

Buon pomeriggio a tutti,

mi rivolgo a voi per informazioni su alcune specie di ragni presenti da tempo (direi da anni) nel mio appartamento: li abbiamo sempre visti in primavera/estate, in angoli nascosti come dietro mobili, all'interno di contenitori di vestiti, in accappatoi appesi, ecc., ma avendo ora una bimba che gioca dappertutto ho pensato fosse il caso di capire l'eventuale pericolosità degli "ospiti". Ovviamente abbiamo pensato al Loxoscelens Rufescens (ragno violino), anche se leggendo i vostri contributi e gli approfondimenti ci siamo tranquillizzati non poco (e di questo vi ringraziamo).

Ci sembra di averne visti, negli anni, di due specie differenti, ma non essendo particolarmente informati abbiamo pensato si trattasse di esemplari maschi e femmine. La maggior parte sono stati visti vivi, solo quest'anno, sotto un mobile del bagno, abbiamo trovato 3/4 esemplari morti (come da foto).

SCHEDINA

Data: metà maggio 2018, periodo piuttosto umido/piovoso, non particolarmente caldo; ritrovamenti in orario serale 
Luogo: Genova centro, appartamento al quarto e ultimo piano con alberi alti in tutti i lati (di fronte alle finestre/balconi, ma piuttosto distanti)
Posizione e microhabitat: esemplare vivo dietro a mobile di grandi dimensioni (piastrelle marroni), esemplare morto sotto mobile bagno (piastrelle chiare)

Vi ringrazio!

Flavia

 

2018_05_22-14_42_37_e9c07.jpg

2018_05_22-14_42_38_1fac9.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non riesci a postare foto un po' più a fuoco? Quella della prima foto sembra L. rufescens, in particolare per la posizione retrograda delle zampe. 

Quello della seconda foto non saprei, non mi sembra lui ma non lo escludo nemmeno. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno, grazie della risposta.

Purtroppo non ho altre foto: questa primavera abbiamo trovato molti meno esemplari rispetto agli anni passati,  praticamente solo quelli fotografati (quello della prima foto è l'unico vivo, nella seconda foto si tratta di un esemplare morto trovato sotto un mobile insieme ad altri 3, e li abbiamo eliminati).

A questo proposito, vi chiedo due pareri: in primo luogo, se ci possano essere ragioni della diminuzione degli esemplari ritrovati in casa. Motivi ambientali e di temperatura? Non sono ancora nati? O semplicemente hanno cambiato casa? 😉 

Inoltre, data la possibilità che possa essere L. rufescens , dobbiamo adottare particolari soluzioni oltre agli accorgimenti che ho letto qui (allontanare il letto dalla parete, scuotere lenzuola e vestiti prima di indossarli, spostare mobili di frequente per pulire, ecc.)? In particolare avevo letto di "trappole/esche"... avete pareri in merito? Immagino che una disinfestazione con ditta specializzata sia esagerata come soluzione, più che altro visto il numero esiguo di ritrovamenti quest'anno, però vi sarei grata se poteste darmi una vostra opinione, tenendo conto anche della presenza di una bimba piccola in casa.

 Resta chiaro che se dovessi trovarne altri cercherò di postare ulteriori foto, più nitide.

Grazie mille.

Flavia

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Flavia ha scritto:

A questo proposito, vi chiedo due pareri: in primo luogo, se ci possano essere ragioni della diminuzione degli esemplari ritrovati in casa. Motivi ambientali e di temperatura? Non sono ancora nati? O semplicemente hanno cambiato casa? 😉 

Sto notando dalle mie parti un effettivo ritardo rispetto agli avvistamenti che faccio solitamente in questo periodo, è anche vero però che L. rufescens è sinantropo e alle tue latitudini vive probabilmente solo all'interno di appartamenti o locali riscaldati, quindi forse il fattore metereologico non c'entra. Le altre possibili ragioni del fatto che ne vedi di meno:

  • semplicemente non li hai visti
  • aumento dei predatori
  • aumento della popolazione di L. rufescens negli anni passati che hanno portato a comportamenti di predazione infraspecie

Non ho mai sentito di esche per ragni, l'accorgimento migliore è certamente quello di pulire bene sotto i mobili, verificare dietro i quadri, o se ci sono interstizi tra zoccolini e muri, nel caso chiudere con del silicone o stucco.

Certo, scuotere i vestiti prima di indossarli è un altro sistema ma non possiamo comunque nemmeno vivere nella paranoia 😉

Io mi sono trovato un L. rufescens lo scorso anno, nel piatto della doccia mentre facevo la doccia ai miei bambini, ovviamente sono stato turbato per un paio di giorni. Ho pulito ogni angolino, ho alzato tappeti e bilancia (ce n'era sotto un altro) ecc. dopo un po' mi sono tranquillizzato, sapendo di aver fatto tutto quello che era possibile fare e soprattutto sapendo che per anni avevo convissuto con questi esserini.

Diego

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le possibili cause di una diminuzione sono molteplici, come dice Darko. Altre cause possono essere la stagionalità e la carenza di prede (se ci sono i predatori ci sono anche le prede). Confermo comunque Loxosceles rufescens. 

Leggiti il nostro ultimo articolo a riguardo:

http://www.aracnofilia.org/aracnologia/il-ragno-violino-e-cosi-pericoloso-loxosceles-rufescens-in-italia/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buon pomeriggio,

ringrazio entrambi per le risposte, ho letto anche la nuova scheda dedicata a questa specie.

Per ulteriore e definitiva verifica vi inoltro due immagini scattate sabato 26/05 in mattinata, sempre nel mio appartamento: l'esemplare si trovava nel ripostiglio (stanzino prevalentemente buio), all'interno del secchio per la pulizia dei pavimenti. Stiamo provvedendo alla pulizia e al riordino "totale" della casa, cogliamo l'occasione di questo problema per buttare un po' di cose, fare spazio e sgombrare un po' il campo ai ragni 😉 

Ancora grazie per le informazioni e per il vostro parere.IMG_7240.thumb.JPG.cafc6c0986bc4de9571f04c5a1504886.JPGIMG_7241.thumb.JPG.d2a826692a2b811b98f88a6bb347b0e3.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buon pomeriggio a tutti,

ho recuperato i miei messaggi dello scorso anno e mi ricollego alla mia richiesta di allora per un vostro parere.

Abbiamo venduto il nostro appartamento a marzo 2019 e, dopo un periodo in alloggio "temporaneo" già arredato, ci siamo trasferiti nella nuova casa a settembre: al momento del trasloco di marzo dalla vecchia casa abbiamo "bonificato" i nostri mobili, trovando numerosi esemplari di L.rufescens vivi e morti (dietro mobili incassati come gli armadi e le librerie, in alcuni punti irraggiungibili del divano, nel ripostiglio liberato degli oggetti, ecc.). Il mobilio è stato imballato e stoccato in un magazzino diversi mesi.

Entrati nel nuovo appartamento a settembre (vuoto) non abbiamo notato presenza di questa specie, mentre ne abbiamo incontrate altre più "comuni" (se così possiamo dire da profani), né abbiamo rinvenuto esemplari durante il rimontaggio dei nostri mobili e la pulizia dell'appartamento.

Sabato sera invece, ho trovato due esemplari di dimensioni molto piccole e ho cercato di fotografarne uno (foto qui di seguito). Allego anche relativa schedina e vi chiedo se secondo voi si tratta di esemplari giovani di L.rufescens, che possano averci seguito nel nostro spostamento. :-) 

Grazie mille!

SCHEDINA

Data: fine novembre 2019, periodo umido/piovoso, non particolarmente freddo; ritrovamento in orario serale 
Luogo: Genova centro, appartamento al terzo piano in palazzina di sei, circondata da alberi e giardinetti (oltre che da altri palazzi)
Posizione e microhabitat: esemplari vivi di piccole dimensioni, uno rinvenuto dentro porta-mollette, il secondo su muro in alto (foto solo del primo)

2019_12_02-14_58_30_40454.jpg

2019_12_02-14_58_30_99552.jpg

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille, attendo anche altri pareri ma il primo è già rassicurante 😉

Nella vecchia casa avevamo imparato a conoscerli e gli esemplari giovani mi sembravano simili a questo, però non sono un'esperta e preferisco confrontarmi con voi. Quello che ci ha lasciati un po' perplessi è che uno quasi identico l'abbiamo trovato su un muro, in alto, cosa mai vista prima (questo della foto invece nel portamollette che si trova nel ripostiglio, più plausibile... io l'ho fatto "scendere" per terra)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.