Vai al contenuto
Andricus

Heteropoda venatoria (Linnaeus, 1767) - Sparassidae - Riproduzione

Recommended Posts

All'edizione della primavera 2017 di "I Love Reptiles" mi sono portato a casa 3 esemplari di Heteropoda sp. "Cameroon", intorno a L3 o L4. Gli esemplari sono cresciuti rapidamente, rivelandosi presto due maschi e una femmina. A giudicare dalla colorazione e dalle dimensioni, circa 20mm di corpo e 70 di zampe per la femmina, avrei identificato questi esemplari come Heteropoda venatoria.

 

Recentemente la femmina è diventata adulta e uno dei due maschi, adulto ormai da qualche settimana, ha iniziato sin da subito a corteggiarla, facendo vibrare l'addome e battendo rumorosamente con i palpi. Oggi ho tentato l'accoppiamento.

Ho inserito i due terrari dentro un contenitore più grande, poi ho spinto il maschio ad avvicinarsi alla femmina. Il maschio ha trascorso più o meno due alternando brevi corteggiamenti a fasi di stallo assoluto, girando per il terrario della femmina ma senza avvicinarsi a lei, ma alla fine si è avvicinato e ha iniziato l'accoppiamento. Si è posto sopra la femmina e ha iniziato a spostarsi a destra e sinistra rispetto all'addome della femmina, alternando i palpi (in realtà usandone efficacemente solo uno, visto che nell'altro ha perso il bulbo in circostanze misteriose). Ha passato quindi altre due ore e mezza accoppiandosi, con una durata media delle penetrazioni di 30 secondi. Tra una penetrazione e l'altra impiegava alcuni secondi lavorando sui palpi con i cheliceri, anche se non mi è chiaro il motivo di questo comportamento (pulizia?). La femmina si è mostrata calma ed è rimasta immobile per tutto il tempo, tranne gli ultimi 20 minuti in cui ha iniziato a girare un po' per il terrario, ma senza scacciare il maschio, che ha continuato a fecondarla anche durante gli spostamenti.

Alla fine il maschio si è allontanato da solo, senza alcun movimento da parte della femmina.

 

Ora confido nel cocoon :D

 

2018_01_24-21_55_16_7ac61.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Meglio di così non sarebbe potuto andare :)

Le premesse sono ottime. Anche se il maschio aveva a disposizione un solo bulbo, ha avuto tutta la calma necessaria per fecondarla per bene ;)

Ora speriamo che la femmina faccia la sua parte ^_^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì. I maschi a volte puliscono il bulbo con i cheliceri, o forse lo lubrificano.

Lo scopo dovrebbe essere comunque di prepararlo per la penetrazione.

 

L'operazione dovrebbe essere simile a quella del filmato che ho fatto ad una coppia di Zoropsis spinimana.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ovviamente ancora non ci sono novità rilevanti, ma la femmina inizia già a mostrare un addome decisamente ingrossato.

 

L'operazione dovrebbe essere simile a quella del filmato che ho fatto ad una coppia di Zoropsis spinimana.

Esatto, l'operazione è esattamente questa, anche se protratta per un tempo decisamente più breve.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brutte notizie :(

Sta notte, verso 00:10 ho sorpreso la femmina intenta a finire di costruire sul soffitto del contenitore una conca di seta. Avendo scelto come supporto una parete di plastica, su cui non riesce ad arrampicarsi, aveva assicurato tutto con un gran numero di "punti" di seta da utilizzare come appiglio.

 

2018_03_15-09_19_56_6f4b3.jpg

 

Dopo un paio di minuti ha appoggiato il ventre dell'addome sul tappeto di seta e, dopo aver aperto l'epigino, ha iniziato a deporre le uova, incluse in un liquido denso e lattiginoso. La deposizione delle uova è continuata fino a 00:30 circa.

 

2018_03_15-09_20_25_87dd9.jpg

 

Dopo di che ha iniziato a tessere un abbondante strato di seta a richiudere il sacco, applicando numerosi fili paralleli da un polo all'altro del disco per poi passare ad aggiungerne altri perpendicolari ai precedenti, e compattando il tutto con delle frequenti pressioni applicate con la parte ventrale dell'addome.

2018_03_15-09_21_25_2f41f.jpg

2018_03_15-09_21_51_02cf9.jpg

2018_03_15-09_22_53_3ede2.jpg

​La procedura è durata fino a 01:24, quando improvvisamente ha staccato il sacco dal soffitto. Avendo iniziato a tessere altra seta anche sul lato che aderiva al contenitore pensavo fosse una procedura normale per permettere il trasporto del sacco, quindi sono andato a dormire tranquillamente, ma stamani, verso le 8:55 l'ho sorpresa con l'ovisacco tra i denti, ridotto a una minuscola pallina di seta semidigerita e completamente svuotato dalle uova.

 

Il maschio con cui l'ho fatta accoppiare è ancora vivo, anche se notevolmente "dimagrito" nonostante mangi ancora, ma nel frattempo è diventato adulto anche un altro maschio, sta volta con entrambi i bulbi integri. Aspetto una settimana in cui nutro per bene la femmina e poi ritento l'accoppiamento, oppure consigliate di aspettare più a lungo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vai ritenta fra un asettimana e poi togli l'ovisacco se lo depone (anzi toglie la femmina che è meglio :) )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

  • Discussioni

  • Contenuti simili

    • Da Andricus
      Ciao a tutti,
       
      Ieri mi sono accorto che uno dei miei tre Phrynus presi all'ultima edizione di "I Love Reptiles" presenta sotto l'addome un bell'ovisacco, con approssimativamente una ventina di uova
      Ora mi sorge però un dubbio, durante la "gestazione" la femmina può essere nutrita? Oppure rifiuterà il cibo come fanno gli scorpioni quando hanno i piccoli sul dorso?
       
      Grazie a tutti per le risposte
    • Da Dave Peucetia
      Buongiorno a tutti, non ho mai tempo/voglia di caricare schede o altro per grande pigrizia, ma volevo aggiungere qualcosina su alcune specie carine che mi capitano sotto mano ultimamente .
      Partiamo da loro, le Heteropoda pingtungensis, questi piccoli ragnetti identificati come tali misurano circa 3.5/4.5cm di legspan e hanno un bellissimo pattern, che dire?
      Li sto tenendo in contenitori sviluppati in altezza con substrato umido (70/80% di umidità) e nutrendo con Nauphoeta cinerea piccole una volta a settimana, dovrei tentare a giorni il primo accoppiamento, dita incrociate.
      Ecco un paio di foto delle suddette.​

      ​maschio adulto​

      ​esemplare subadulto o sub subadulto ​

      ​femmina adulta fresca di muta
       
      Cercherò di mettere aggiornamenti in merito alla riproduzione.

    • Da Andricus
      Ecco una genere di Sparassidae che ho appena aggiunto al mio allevamento e che mi sembra essere ancora molto poco diffuso in commercio. La specie è purtroppo sconosciuta, ma a giudicare da una foto della madre dei miei esemplari dovrebbe trattarsi di P. plumipes o qualcosa di strettamente imparentato.
       
      Ho iniziato con 9 esemplari L1, nati a febbraio di quest anno, ma proprio oggi ho avuto la prima perdita. Ho ritrovato l'esemplare morto sul fondo in seguito alla muta, ma appariva di consistenza molle. Mi auguro si trattasse solo di un esemplare debole e che gli altri non abbiano problemi.
       
      Date le dimensioni veramente minuscole (1-2mm in legspan) per ora li ho stabulati in un classico flacone usato per gli sling con qualche forellino sul tappo. All'interno ho messo uno strato di torba umida e un pezzetto di sughero.



       
      Al momento li sto nutrendo con delle Drosophile, che sono comunque più grandi di loro, ma sembra si tratti di una specie molto vorace che non si fa problemi a catturare prede di dimensioni generose.
       
      Ecco alcune foto di un esemplare.


      ​​

      ​​

      ​​


    • Da ManuManu
      Ciao a tutti
      Vivo a Roma piano terra con un giardino piuttosto grande (palazzina di tre piani). È città a tutti gli effetti, periferia, ma intorno a ma il giardino da su una parte vasta di campagna. Questa sera ho trovato sul muro della mia cucina questo ragno. Quando sono riuscita a vederlo da vicino ho visto che era di un colore giallino chiaro con delle strisce leggere e orizzontali marroncino sul corpo (solo il corpo lungo circa un centimetro). Mi dispiace le foto non sono molto chiare. Potreste dirmi di che si tratta? Grazie mille
    • Da Nadia Pieretti
      data: 30.01.2017
      Luogo: Recanati (MC)
      Posizione: soffitto in casa in ambito semi-urbano
      Dimensioni:circa 5cm di legspan

      Salve a tutti. Ieri sera mi sono ritrovata sul soffitto della camera questo bellissimo ragno (che ho portato poi nel giardino davanti casa) mi era già successo questa estate e mi è venuto in mente che magari potrebbe essere pericoloso. Riuscite ad identificarlo dalle foto che vi allego? Non ho misurato il corpo ma il legspan era di circa 5cm. Scusatemi se non ho del materiale migliore. Io sono di Recanati, Macerata.​​​​​​​​
×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.