Vai al contenuto
Danieleb

Laveno Mombello (VA) - Zoropsis spinimana e Nuctenea umbriatica

Recommended Posts

Ciao a tutti,

mi sono appena iscritto e mando un grande saluto a tutti i moderatori e frequentatori di questo interessantissimo forum!!

Premetto che non ho paura dei ragni, ma non ne so quasi nulla.

Non conoscere però porta ad aver paura, ed ecco che venendo a contatto in casa con ragni di dimensioni per me "non piccole" mi sono preoccupato.

Per questo chiedo la vostra preziosa collaborazione: per sapere chi sono questi miei nuovi "coinquilini" e se possiamo convivere serenamente oppure c'è qualche rischio (tenete conto che ho bambini).

 

Di seguito i dati (purtroppo poco precisi a causa della mia ingnoranza). Ora saprei raccogliere qualche informazione in più e magari evitare di partire ingiustamente con la "ciabatta".

 

Data: Dicembre 2017
Luogo: Laveno Mombello, mansarda zona lago normalmente chiusa con temperatura di 8-10 gradi.
Posizione e microhabitat: uno su muro, uno nella doccia ed uno sotto ad un divano. Tutti di giorno in settimane diverse.
Dimensioni: circa 10mm di corpo.

 

 

Ho fotografato i primi due (ora per mia colpa defunti), mentre il terzo non ho fatto in tempo a fotografarlo e vive felice non so dove (probabilmente nella struttura del mio divano letto :unsure: )

Naturalmente se sono innoqui vi prometto che posteggerò la ciabatta e magari approfitterò dell'occasione per imparare a conoscerli meglio.

 

Un salutone a tutti!!​

 

 

2018_01_08-20_35_46_d7120.jpg

​​

2018_01_08-20_35_56_ed664.jpg

​​

2018_01_08-20_36_04_cbb25.jpg

​​

2018_01_08-20_36_12_8a2b8.jpg

​​

2018_01_08-20_36_20_3db09.jpg

​​

2018_01_08-20_36_27_ef433.jpg

​​

2018_01_08-20_36_35_88d04.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Innanzi tutto benvenuto!

 

Si tratta, nell'ordine in cui hai caricato le foto, di Zoropsis spinimana e Nuctenea umbriatica. Entrambi maschi adulti.

 

Non lasciarti condizionare dalle dimensioni, sono innocui. In questo periodo è facile trovare per casa maschi erranti in cerca di compagne, sprezzanti del pericolo.

 

Ti rimando a QUESTO articolo, nel caso in cui non l'avessi già letto, per avere un quadro più completo delle Specie che più comunemente si possono trovare in casa.

 

Sappi in ogni caso che a parte il già citato nell'articolo Loxosceles rufescens solo Latrodectus tredecimguttatus lo affianca nella lista delle Specie di rilevanza medica. Ma quest'ultimo è quasi del tutto impossibile che si trovi in una normale abitazione (a meno che non si abiti in piena campagna in determinate zone o che non si sia trasportato in qualche modo) ed è molto schivo anche nel suo ambiente.

 

In linea generale farsi mordere (da Specie che riuscirebbero effettivamente a farlo, ovvero quelle di dimensioni maggiori come Zoropsis) è comunque molto difficile, tendono alla fuga come primo meccanismo di difesa ed anche per dei bambini arrivare al morso è assai improbabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille per il tempo che mi hai dedicato (addirittura di notte!!) e per la pronta identificazione.

Ora che sono tranquillo, e dopo aver riposto la ciabatta (anche se vedo che non sono specie protette), un consiglio su come comportarmi:

-non fare nulla e coabitare serenamente

-cercare di catturarli e portarli fuori casa

-cercare da dove sono entrati e sigillare (la vedo dura)

 

Te lo chiedo perché vedo che la femmina depone una cinquantina di uova e non vorrei che in pochi anni siano loro a "catturarmi e portarmi fuori casa" :)

 

Un salutone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fondamentalmente dipende da te, sono entrambe scelte valide escludendo la possibilità di sigillare ogni singolo pertugio di casa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì. Chiudere i pertugi è complicato e non garantisce che altri ragni non siano già all'interno della casa. Meglio accompagnarli fuori e non preoccuparsi troppo.

Quanto al numero dei ragnetti, non ti spaventare. Possono essere anche 500 in certe specie, ma solo pochi o nessuno restano all'interno della casa, a parte i ragni prettamente sinantropici come Loxosceles. Nel giro di pochi giorni, di solito, si disperdono all'esterno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottimo.

Cercherò di "traslocarli" man mano che li vedo e di non preoccuparmi troppo, e magari inizieranno anche a piacermi: leggendo le varie sezioni del vostro forum sto scoprendo un mondo nuovo.

Mi armo di barattolo trasparente e cartoncino... (o magari quell'arnese che vendono in internet).

Grazie ancora a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, rieccomi con un nuovo ospite, ora tento il fai da te: Zoropsis spinimana(giusto?).

Sempre in casa.

Barattolino al posto della ciabatta e questa volta ho qualcosa di più preciso:

1,5cm di corpo (nella foto sembra meno per errore di parallasse).

Ho postato qualche foto più bella.

Ho provato ad infastidirlo con un bastoncino nel barattolino e mi è sembrato davvero tranquillo: mai un tentativo di attacco.

Inizio quasi a trovarlo simpatico... ma ha traslocato comunque in giardino.

Un salutone. ​2018_02_10-19_14_42_72e57.jpg​​2018_02_10-19_15_23_5a224.jpg​​2018_02_10-19_16_55_e3650.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un dubbio: non riusciva assolutamente ad arrampicarsi sul bicchiere, mentre leggo che dovrebbe arrampicarsi agevolmente su vetro e superfici lisce.

Se mi spiegate come fare carico il video.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate, non è mancanza di fiducia: grazie a tutti perché condividete le vostre conoscenze ed esperienze anche con noi "incompetenti".

Sto solo sto provando a studiare ed imparare a conoscere questi animali, ma già barcollo sulle cose più semplici:

 

"Partiamo dalla maniera più semplice per distinguerli: i ragni lupo, se posti di fronte ad un vetro, scivolano e non riescono ad arrampicarsi; le false licose invece zampettano tranquillamente anche su superfici verticali di questo materiale.

 

La foto corrisponde perfettamente, il comportamento mi sembra anche, ma non è mai stato in grado di arrampicarsi sulla plastica neanche un secondo e neanche con una zampa.

 

Mi aiutate a capire quali aspetti sono basilari e quali secondari per una identificazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Danieleb, in passato ho allevato due Zoropsis spinimana: una femmina, come l'ultima che hai trovato, e un maschio. Quello che posso dirti è che avevano capacità differenti di arrampicarsi sulle superfici lisce. Nelle sue ultime settimane di vita, traslocai la femmina in un terrario in vetro, e non era in grado, forse proprio per l'età avanzata, di arrampicarsi sulle pareti. Il maschio invece, trovato successivamente da subadulto, non ha mai avuto problemi ad arrampicarsi sul vetro. Andava in giro anche sul soffitto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.