Vai al contenuto

Recommended Posts

Salve a tutti,

Mi chiamo Tommaso e sono uno studente di 17 anni. Fin da piccolo ho avuto una grande passione per il mondo degli aracnidi, tanto che li allevavo con grande cura e passione (ragni di piccole dimensioni si intende) e più di una volta hanno anche deposto la sacca di uova e fatto nascere i "cuccioli".

Da qualche anno avevo smesso con questo "hobby" perché, anche a causa dei pregiudizi, mi sentivo in qualche modo "sfigato" e così avevo lasciato stare. Poco tempo fa, guardando dei video su youtube riguardanti allevamento/feeding/riproduzione di "tarantole", si è risvegliata in me la passione e la voglia di allevare con cura uno di questi animali. Mi sono informato costantemente guardando video e leggendo articoli (anche del vostro bellissimo forum) riguardanti le specie più abbordabili per inesperti nel settore, come allevare, tenere la teca, l'umidità ecc ecc e soprattutto le normative di legge...sono a conoscenza del fatto che non esiste ancora una legge specifica che classifichi le specie considerate "non pericolose" da quelle che lo sono effettivamente e quindi si usa l'interpretazione soggettiva; seguendo la vostra classificazione (che comunque non ha valore legale) ho notato che non è inserita la specie col quale mi piacerebbe iniziare questa esperienza: mi riferisco alla Brachypelma Smithy ( comunemente detta messicana dalle "ginocchia rosse). Mi sono informato su tutti i parametri da seguire per l'allevamento di questo ragno (alimentazione, teca, umidità, temperatura,ecc.) e la mia domanda che volevo porvi è questa: quali modalità consigliate per poter reperire per via legale questa specie? È necessaria una denuncia di possesso al proprio comune o un'autorizzazione preventiva?

Vi ringrazio dell'attenzione e spero possiate darmi una mano a risolvere i miei dubbi :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao e benvenuto!

 

Prima di tutto dai un'occhiata qui su come si scrivono i nomi scientifici: http://forum.aracnofilia.org/topic/11701-guida-scrittura-dei-nomi-scientifici-importante/

Nel tuo caso il nome è Brachypelma smithi

 

Le fiere sono sicuramente i luoghi migliori, cerca nel forum per i loro nomi!

 

Buon divertimento ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve ancora, volevo informarvi che circa una settimana fa sono finalmente riuscito ad ottenere ad una fiera la tanto agoniata [/i]brachypelma smithi con annesso modulo di certificazione. È un esemplare nato nel 2016, femmina, ha la sua teca consona alle sue dimensioni con substrato di torba acida ed umidità e temperatura monitorate; ho avuto modo di constatare che ha un incredibile appetito (ha mangiato di gusto 5 grilli in 3 giorni), volevo chiedervi: va bene continuare a nutrirla fino a quando non disdegnerà il cibo o dovrei darle i grilli con meno frequenza? Grazie mille dell'attenzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Tommaso, con i nomi scientifici ancora non ci siamo. Prova a dare un'occhiata.

 

Con una migale di medie dimensioni un grillo adulto alla settimana dovrebbe essere sufficiente per cominciare, ma bisogna regolarsi in base alla dimensione dell'opistosoma ;)

 

p.s. posta nella sezione migali, più attinente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Approfitto per darti il benvenuto in questo forum e un in bocca al lupo per l' allevamento di questa specie ;)

Non potevi scegliere di meglio (o quasi :P) per cominciare ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.