Vai al contenuto
Jury Rossetti

Ashgabat (Turkmenistan) - Rhagodes sp. (Solifugae)

Recommended Posts

Buongiorno a Tutti,

Sono nuovo in Aracnofilia e mi scuserete senza dubbio per errori e ingenuità che eventualmente possa commettere.

Mi trovo in Turkmenistan ad Ashgabat e qualche giorno fa ho raccolto, allo scopo di osservarlo, quello che alla luce della notte pareva uno scorpione, dato che all'avvicinarmi alzava la "coda" in maniera minacciosa.

Non so bene cosa sia, ha caratteristiche abbastanza ibride almeno per il mio occhio non esperto. La forma generale lo fa somigliare ad una formica, la tecnica di attacco difesa ad uno scorpione di fatto ha cheliceri ed artigli da ragno e mille altre cose che io non riesco a far quadrare.

Come vedrete dalla foto, Cheliceri enormi in proporzione alla testa noterete una piccola coppia di occhi nella zona chiara.

Ma cosa ci fatto degli artigli in contrapposizione nella parte bassa? Sembra un roditore.

La struttura e forma dell'addome... vi dice qualcosa?

E cosa sono quei dieci "ventaglietti" bianchi ​

sotto la pancia?????

Noterete anche la proporzione dei pedipalpi, tanto grandi da poter essere scambiati per zampe... un ragno con 10 zampe??? :-)

Ho osservato la maniera di cacciare, gli ho dato alcuni grilli, di fatto pare sia cieco, non va verso la preda... sarà mica una talpa???

Insomma, per voi forse e chiaro cosa sia e vi sarei grato se me lo diceste perché io non trovo il bandolo della matassa.

Riguardo le dimensioni... la lunghezza, vista in proporzione con il mio dito mignolo 3,5 cm

In allegato foto... non ho potuto fare di meglio vista la velocità.

Grazie mille a tutti!


J.

 

2017_09_10-08_03_32_2426b.jpg

​​

2017_09_10-08_03_45_e61e9.jpg

​​

2017_09_10-08_03_57_7255a.jpg

​​

2017_09_10-08_04_08_59152.jpg

​​

2017_09_10-08_06_18_a802f.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bellissimo solifugo! quindi si tratta sempre di un aracnide ma appartenente ad un odine diverso sia da quello dei ragni che da quello degli scorpioni (ordine Solifugae per l'appunto). Come hai notato i pedipalpi sono molto lunghi in questo ordine, tanto che possono essere scambiati per un decimo paio di zampe. Le strutture a ventaglio presenti sulla coxa e il trocantere dell'ultimo paio di zampe prendono il nome di malleoli, e dovrebbero avere la funzione di recettori chimici, che l'animale utilizza per "saggiare" il substrato su cui cammina cercando molecole odorose che gli permettano di trovare prede o esemplari dell'altro sesso. Non riesco bene a capire a cosa ti riferisci con "artigli in contrapposizione da roditore", forse ai cheliceri che nei solifughi hanno una struttura a pinza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Filippo,
Ti sono grato della descrizione utilissima, sto leggendo e mi sto informando a riguardo. Ora che mi avete dato il nome ;-)
Come si vede nella foto, rispetto ai ragni, i due artigli superiori hanno sotto di loro, in contrapposizione appunto (mi pare i ragni abbiano solo due artigli superiori) altri due e quello mi aveva stupito molto, soprattutto osservandolo mentre si nutre, muove a "bicicletta" i due superiori e in due inferiori generando un ritmo.

Davvero interessante... cercherò dei video, e magari pubblicherò quelli che ho fatto io.

Grazie mille

Bellissimo solifugo! quindi si tratta sempre di un aracnide ma appartenente ad un odine diverso sia da quello dei ragni che da quello degli scorpioni (ordine Solifugae per l'appunto). Come hai notato i pedipalpi sono molto lunghi in questo ordine, tanto che possono essere scambiati per un decimo paio di zampe. Le strutture a ventaglio presenti sulla coxa e il trocantere dell'ultimo paio di zampe prendono il nome di malleoli, e dovrebbero avere la funzione di recettori chimici, che l'animale utilizza per "saggiare" il substrato su cui cammina cercando molecole odorose che gli permettano di trovare prede o esemplari dell'altro sesso. Non riesco bene a capire a cosa ti riferisci con "artigli in contrapposizione da roditore", forse ai cheliceri che nei solifughi hanno una struttura a pinza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusami mi spiego meglio.. :P

Avevi postato l'identificazione nella sezione dedicata ai ragni a distribuzione europea, adesso si trova nella sezione "SCORPIONI & Co. - Conoscenza e Allevamento " perchè, come già detto da Filippo, sono un differente ordine di aracnidi.

 

Comunque sì quelli che vedi non sono artigli ma cheliceri (denti) e i ragni ne hanno solo due mentre i solifugi quattro

 

 

Bellissimo esemplare comunque :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tutto chiaro, grazie mille di avermi spostato... ora che sappiamo che non si tratta di un Ragno.

Riguardo ai Cheliceri, da quello che ho capito i Cheliceri sono gli "arti" a alla loro fine si trovano gli Artigli dei Cheliceri e sono due cose separate. Come dita e unghie per intenderci.

Quello che non sono riuscito ad osservare sono quindi i Cheliceri inferiori, ma solo gli artigli (denti/unghie), quindi non ho capito se i due inferiori sono denti fissi o si muovono anche loro durante la masticazione.

Diciamo che non sapendo di che aracnide si trattasse, ho evitato di maneggiarlo ;-)

Sto cercando materiale a riguardo per comprenderne meglio la dinamica. Inoltre mi piacerebbe scoprire di quale Solifugo si tratti... pare ce ne siano 1000 diversi ;-)
E capire se e molto diffuso o sono stato fortunato.



Grazie.





Scusami mi spiego meglio.. :P

Avevi postato l'identificazione nella sezione dedicata ai ragni a distribuzione europea, adesso si trova nella sezione "SCORPIONI & Co. - Conoscenza e Allevamento " perchè, come già detto da Filippo, sono un differente ordine di aracnidi.

 

Comunque sì quelli che vedi non sono artigli ma cheliceri (denti) e i ragni ne hanno solo due mentre i solifugi quattro

 

 

Bellissimo esemplare comunque :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

i pedipalpi sono molto lunghi in questo ordine, tanto che possono essere scambiati per un decimo paio di zampe.

 

*Quinto* paio :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stupendo Rhagodidae, genere Rhagodes. Incredibili scavatori. I malleoli pare servano anche per percepire le vibrazioni sul terreno, oltre che essere chemorecettori come anticipato da Filippo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

  • Discussioni

  • Contenuti simili

    • Da Vany
      Data 11/05/2018
      Luogo: Locate di Triulzi - Milano
      Posizione: bagno
      Ora: 21:30
      Ciao a tutti, potete aiutarmi ad identificare questo ragno per favore? Me lo sono ritrovata in casa, nel bagno, abito al secondo e ultimo piano di una palazzina con terrazzo. Purtroppo dopo una brutta esperienza avuta nel Settembre 2016 di una fascite necrotizzante vicino all'occhio sx dovuta, a parere del medico che mi ha operato, ad una puntura di insetto o altro, sono rimasta traumatizzata e fobica per ogni tipo di ragno o insetto si trovi nelle mie vicinanze. La mia è stata una vera e propria odissea, nonostante svariate visite e diversi tipi di antibiotici, (assunti anche tramite flebo, sono finita nel reparto malattie infettive del San Raffaele) ci è voluto quasi un mese prima che un medico si sia deciso ad operarmi salvandomi l'occhio. Non vi nascondo la mia convinzione che si sia trattato di un ragno violino in quanto ho letto che gli effetti del suo veleno agiscono proprio necrotizzando i tessuti. Non so dove e come possa essere successo, Io ero appena rientrata dalle vacanze in Sicilia ma non sono certa di essere stata morsa la. Ora vi lascio immaginare la mia angoscia quando ho visto questo "brutto" ragno in casa mia. Voi che dite? Non si tratta del ragno violino giusto? Sapete se esistono altri ragni il cui veleno agisce nello stesso modo? Help me. Grazie!  



    • Da Syrio
      Data: 10 maggio 2018
      Luogo: Piazzo (Segonzano, TN), 500 mslm
      Posizione e microhabitat: Dentro casa
      Ciao a tutti! Oggi ho dovuto far sloggiare da casa un ragno che avevo già notato ieri stare acquattato in un angolo tra la parete e il soffitto. L'ultima volta che ho visto un ragno simile (sia per aspetto, ma che si era fatto la tana nello stesso punto) era del genere Cheiracanthium; siamo sempre lì? Se sì, si riesce a capire anche la specie? Se no, cos'è?
       
      Grazie,
      Andrea








    • Da luca7406
      Ciao a tutti
      Desideravo condividere con voi questo esemplare che stamani gironzolava sul mio balcone
      Data: 11/05/2018 ore 11:00 circa
      Luogo: Santa Venerina(CT) balcone abitazione, 350 Mt slm
      Condizioni meteo: cielo sereno, temp. +20°C
      Dimensioni: circa 1,2cm legspan 



    • Da Syrio
      Data: 12 maggio 2018
      Luogo: Piazzo (Segonzano, TN), 500 mslm
      Posizione e microhabitat: Tra il fogliame secco in campagna
      Ciao a tutti! Ho fotografato alcuni esemplari di questo ragnetto che ho visto spesso, ma che non so identificare. È molto piccolo, molto veloce e si mimetizza perfettamente tra le foglie secche a terra, quindi fare delle foto decenti è un'impresa.
      Qualcuno sa cos'è?
       
      Grazie,
      Andrea
       


    • Da Syrio
      Data: 6 maggio 2018
      Luogo: Cantilaga (Segonzano, TN), 500 mslm
      Posizione e microhabitat: ragnatela in una ringhiera metallica
      Ciao a tutti! Questo pomeriggio ho potuto fotografare questo ragno che si era fatto la tela nella ringhiera metallica di un ponte. Non mi ricorda nessuna specie che conosco: di solito nelle ringhiere qui ci sono le Nuctenea umbratica, ma sono diverse (e non stanno così in bella vista, di solito); mi ricorda di più piuttosto un ragno crociato, ma il disegno è diverso. Qualcuno sa cos'è?
      Grazie,
      Andrea
       

×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.